Aprilia da sballo. Isola Liri annientata

L’Aprilia fa paura. Il team biancoazzurro coglie la seconda vittoria in tre gare ufficiali di Coppa Italia espugnando con un perentorio 5-1 il «Nazareth» di Isola del Liri. Prova maiuscola e a dir poco convincente in cui l’undici pontino ha sciorinato un’ottima condizione fisica e un’altrettanto buono affiatamento tra i reparti. Nove gol nelle ultime 

Leggi tutto

L’Aprilia fa paura. Il team biancoazzurro coglie la seconda vittoria in tre gare ufficiali di Coppa Italia espugnando con un perentorio 5-1 il «Nazareth» di Isola del Liri. Prova maiuscola e a dir poco convincente in cui l’undici pontino ha sciorinato un’ottima condizione fisica e un’altrettanto buono affiatamento tra i reparti. Nove gol nelle ultime due partite (4-3 domenica contro l’Aversa) e primo posto del girone «H» conquistato con 6 punti, due di vantaggio ma con una partita in più nei confronti del Campobasso, squadra con cui le rondinelle chiuderanno la propria avventura nel primo turno il 31 agosto prossimo al «Purificato» di Fondi. Insomma, l’Aprilia neopromossa in Seconda Divisione fa sul serio e avverte la concorrenza: i biancoazzurri vogliono un posto da protagonisti nel prossimo campionato.

INGRANAGGI BEN OLIATI – Funziona a meraviglia, dunque il 4-3-3 tutto offensivo con cui mister Vincenzo Vivarini si presenta nella difficile trasferta di Isola Liri con Foderaro e Siclari sugli esterni a sostegno dell’unica punta Ceccarelli. La gara parte all’insegna del caldo che stringe nella morsa dell’afa il «Nazareth». Nonostante ciò lo spettacolo non manca sin dalle primissime battute. Ritmo alto e buone trame, con il primo lampo che arriva già al 5’ con i padroni di casa pericolosi: Bianchini lancia Caiara nello spazio che si incunea in mezzo a due e poi spara addosso a Caruso. Lo stesso estremo apriliano nel tentativo di salvare la propria porta subisce un colpo che lo costringe a lasciare il campo. Al suo posto a difesa dei pali entra Rizzardi. Al quarto d’ora la prima risposta dell’Aprilia con Siclari, bravo a entrare in area e a concludere in diagonale trovando però l’opposizione di Mariosi.

IL GOL CHE APRE LE DANZE – Nel continuo botta e risposta, al 22’, è il turno dell’Isola Liri: Bianchini esplode un bel destro dalla distanza, Rizzardi è battuto ma a salvare l’Aprilia è il legno alla sua destra. La replica ospite arriva nove minuti più tardi e coincide con il gol del vantaggio. Bonaiuto lancia Ceccarelli che addomestica la sfera, vince due contrasti di potenza e poi spara alle spalle di Mariosi con l’aiuto del palo. L’Aprilia annusa il momento favorevole e insiste sull’acceleratore e appena tre minuti dopo trova il raddoppio che chiude virtualmente i giochi: Siclari dalla destra serve Ceccarelli che indisturbato mette dentro di testa.

CINQUINA SERVITA – Ad inizio ripresa Grossi inserisce La Rosa e Martena per Di Lullo e Conte nel tentativo di cambiare l’inerzia del match. Ma per vedere un’azione degna di nota bisogna attendere il 22’, quando Falco mira l’angolino con Rizzardi bravo a salvare in corner con grande prontezza. Sul rovesciamento di fronte Bonaiuto serve Salese che solissimo in piena area di rigore non sbaglia firmando il 3-0. Una timida reazione da parte dei ciociari arriva solo al 39’, quando Falco dal limite firma il temporaneo 3-1. Ma non c’è nemmeno il tempo di gioire per i locali che l’Aprilia segna ancora grazie a Foderaro (terzo gol in due partite) che di sinistro anticipa il portiere in uscita. Le rondinelle, per nulla sazie, continuano ad affondare e al 90’ è capitan Siclari (al secondo centro consecutivo) a fissare il risultato sul perentorio score di 1-5.

IL TABELLINO

ISOLA LIRI – APRILIA 1-5
Isola Liri: Mariosi; Paloni, Martinelli, Materazzi, Sperati, Ventura, Falco, Di Lullo (1’st La Rosa), Conte (1’st Martena); Bianchini (19’st Molreo), Caira. All.: Grossi. A disp.: Coletti, Di Baia, Marziale, Rufo.
Aprilia: Caruso (7’pt Rizzardi); V. Esposito, Pinna, G. Esposito, Carta; Bonaiuto (33’st Criaco), Salese, Croce, Siclari; Ceccarelli (15’st Branicki), Foderaro. All. Vivarini. A disp.: Vincenzo, Crialese, Stankovic, Vona.

Arbitro: Brodo di Viterbo. Assistenti: Bisbano e De Rubeis.
Marcatori: 31’pt Ceccarelli, 37’pt Ceccarelli, 23’st Salese, 39’st Falco, 40’st Foderaro, 45’st Siclari.
Note – ammoniti: Materazzi, La Rosa e Martinelli. Recupero pt 4′, st 2′.

LA CLASSIFICA DEL GIRONE H
Aprilia 6 (3)
Campobasso 4 (2)
Isola Liri 3 (2)
Fondi 3 (2)
Aversa 1 (3)

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento