Aprilia show in Coppa Italia

L’Aprilia torna immediatamente in sella dopo lo scivolone con il Fondi e al «Purificato» porta a casa i primi tre punti del girone «H» valido per il primo turno di Coppa Italia di Lega Pro. La formazione di mister Vincenzo Vivarini vince di misura contro l’Aversa Normanna con un 4-3 che non ha certamente annoiato 

Leggi tutto

L’Aprilia torna immediatamente in sella dopo lo scivolone con il Fondi e al «Purificato» porta a casa i primi tre punti del girone «H» valido per il primo turno di Coppa Italia di Lega Pro. La formazione di mister Vincenzo Vivarini vince di misura contro l’Aversa Normanna con un 4-3 che non ha certamente annoiato i pochi appassionati assiepati sugli spalti dell’impianto fondano per assistere alla prima gara ufficiale casalinga (si fa per dire) delle rondinelle. Un Aprilia bello e convincente, capace di chiudere la tenzone già nel primo tempo chiuso con il risultato di 3-0 dai biancoazzurri. Solo nella ripresa la reazione dell’Aversa che prova a riaprire il match chiuso, poco dopo il 75’ da Foderaro, autore di una doppietta.

PARTENZA SPRINT – Parte bene l’Aprilia che dopo appena sette minuti crea una buona occasione da rete con Croce, che dalla trequarti serve in profondità Siclari sull’out di sinistra: il capitano biancoazzurro mette la sfera al centro per l’appostato Ceccarelli, ma è ottimo l’intervento della difesa campana che si rifugia in angolo. Nell’azione successiva Longobardi riceve e stoppa con eleganza un lancio lungo, a due passi da Caruso però, colpisce male il pallone spedendolo fuori. L’Aprilia è padrona del campo e al 10’ passa meritatamente in vantaggio con Siclari che sigla il primo gol ufficiale stagionale per le rondinelle. L’azione parte dal centro del campo, Crialese serve corto Siclari, che a sua volta la gira di prima intenzione verso Gomes. Il francese lancia subito in profondità chiudendo uno splendido triangolo che vale l’1-0. Scossa dalla rete subita e dalla superiorità degli uomini di mister Vivarini, l’Aversa Normanna viene schiacciata nella propria trequarti, ma tenta una timida reazione con un tiro velenoso di Vecchioni, deviato bene in angolo dall’estremo difensore di casa. Alla mezzora Ceccarelli dai 25 metri non ci pensa due volte e lascia partire un siluro rasoterra,su cui D’Agostino deve superarsi. Sugli sviluppi del corner Marzocchi atterra in area Fratangeli: per il direttore di gara non ci sono dubbi e decreta il calcio di rigore per l’Aprilia. Dagli undici metri si presenta Ceccarelli: tiro potente che va ad insaccarsi per il 2-0. Sulle ali dell’entusiasmo i biancoazzurri dopo soli 8’ minuti siglano anche la terza rete, quella dell’apparente sicurezza.

SHOW APRILIA – Tutto parte sempre grazie ad un ottimo fraseggio in mezzo al campo da Ceccarelli e terminato al neo entrato Foderaro, che in velocità supera due uomini e con un tocco morbido firma il 3-0. Termina così la prima frazione di gioco in cui gli uomini di Vivarini dominano di gran lunga il match. Nella ripresa dopo otto minuti Longobardi in mezzo l’area di rigore riceve palla e colpisce di testa: nella mischia Di Libero sulla linea di porta la colpisce con la mano, l’arbitro interrompe il gioco e dopo aver assegnato il penalty per l’Aversa Normanna espelle il numero due biancoazzurro. Dal dischetto del rigore Longobardi spiazza Caruso e sigla il 3-1.

L’AVERSA CI CREDE – La compagine di Romaniello ci crede e dopo la rete spinge sull’acceleratore ancora con Caruso abile a liberarsi, ma nel momento di concludere a rete si fa ipnotizzare da Caruso, che la blocca in due tempi. Al minuto trentuno un lancio lungo di Siclari mette Foderaro in condizione di calciare a rete e siglare il 4-1 che pone di fatto fine alla partita. La gara sembra terminata e invece a 5’ dal termine il neo entrato Varsi da fuori area supera un uomo e spedisce la sfera in fondo al sacco per il 4-2. In pieno Varriale calcia una punizione, Siclari in barriera la colpisce con la mano ed il direttore di gara decreta il calcio di rigore. Dal dischetto Varriale sigla il 4-3 che solo per un attimo riaccende le speranze di un Aversa che deve arrendersi alla sconfitta.

IL TABELLINO

FC APRILIA – AVERSA NORMANNA 4-3
FC Aprilia: Caruso, Di Libero, Crialese, Salese, Pinna, Esposito G., Fratangeli (27′ st Iovene), Croce, Ceccarelli (10′ Esposito V), Gomes (30′ pt Foderaro), Siclari. A disp: Rizzardi, Carta, Bonaiuto, Vona. All: Vivarini
Aversa Normanna: D’Agostino, Piccirillo, Carbonaro, Marzocchi (24’st Zolfo), Campanella, Castaldo, Guarracino (24’pt Varriale), Vecchione, Pisani (37′ st Varsi), Petagine, Longobardi. A disp: Russo, Marano, Gatto, Martucci. All: Romaniello
Arbitro: Giovani di Grosseto. Assistenti: Fraschetti di Perugia e Cecconi di Empoli
Marcatori: 10’pt Siclari (AP), 31’pt (rig.) Ceccarelli (AP), 39’pt e 31’st Foderaro (AP), 9’st (rig.) Longobardi (AV), 39’st Varsi (AV), 47’ (rig.) Varriale (AV)
Note: Ammoniti: Marzocchi, Pisani, Carbonaro, Castaldo (AV), Caruso (AP). Espulso: 9’st Di Libero (AP) per fallo di mano in area. Calci d’angolo: 6-4. Recupero: 1’pt e 4’st

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento