La grande “spesa” dell’R11 Latina

Un carico di rinforzi in casa dell’R11 Latina. Dopo i riconfermati Vita, Guadagno, De Lucia, De Martino, Valenza, Nale, Sannino, Tomei e Marcotulli, riscattato dall’F.C Agora, sono ben undici i volti nuovi a disposizione dell’allenatore Maurizio Pinti. In casacca  nerazzurra, infatti, sono arrivati gli attaccanti Merola e Pernasilici, l’esterno offensivo Carlos Bologna dal San Michele, 

Leggi tutto

Un carico di rinforzi in casa dell’R11 Latina. Dopo i riconfermati Vita, Guadagno, De Lucia, De Martino, Valenza, Nale, Sannino, Tomei e Marcotulli, riscattato dall’F.C Agora, sono ben undici i volti nuovi a disposizione dell’allenatore Maurizio Pinti. In casacca  nerazzurra, infatti, sono arrivati gli attaccanti Merola e
Pernasilici, l’esterno offensivo Carlos Bologna dal San Michele, i centrocampisti Di Marcantonio (ex Latina Scalo), Pino Costa (ex Nettuno), Barbatella e Gabrieli,
l’esterno basso Tuccillo dal SS.Pietro e Paolo, i difensori Morelli (ex F.C.Agora), Quadretta (ex Borgo Santa Maria) e il portiere Domenico, proveniente dal Nuovo
Latina.

LA SODDISFAZIONE DI PINTI – «Non posso che ringraziare la società per come si è mossa sul mercato – afferma mister Pinti – Hanno fatto un grande lavoro. Del resto conosco molto bene questa dirigenza e ne ho sempre apprezzato serietà e affidabilità. In linea di massima il nostro mercato è chiuso anche se devo essere sincero un paio di trattative le abbiamo ancora in corso. Sarà il solito R11 Latina: giovane e con giocatori molto attaccati alla maglia. Poi, dalla Juniores come sempre arrivano ragazzi estremamente interessanti ». Il vostro obiettivo? «Come sempre proveremo a giocare un buon calcio per raggiungere la salvezza il prima possibile. L’età media è molto bassa perché la nostra filosofia è quella di far crescere i ragazzi. Proveremo a farci valere sin da subito, anche se la concorrenza sarà agguerrita. Quella che ci attende sarà una stagione molto dura, dal momento che il campionato di Prima Categoria è diventato senza ombra di dubbio il più difficile  dell’intero panorama regionale. Non saremo certamente tra le favorite della vigilia – prose – gue l’allenatore – Ma non saremo certamente una squadra che subirà passivamente. In campo voglio una squadra rabbiosa, forte, grintosa e piena di volontà. Peccato solo per il comportamento di Alessandro Ghirotto, con cui avevamo chiuso il rinnovo, ma purtroppo oggi la stretta di mano è un optional. Quando ho saputo che era andato al SS.Pietro e Paolo è stato un fulmine a ciel sereno: personalmente ci sono rimasto veramente male, ma è evidente che la parola data non conti più nulla. Purtroppo anche questo fa parte del gioco». Chi non vede l’ora di cominciare è l’attaccante Davide Tomei, che con il tecnico Maurizio Pinti ha ritrovato i giusti stimoli: «Qui all’R11 mi trovo benissimo perché siamo una vera e propria famiglia – spiega l’attaccante – Ho seguito con grande interesse la campagna di rafforzamento e devo dire che sono arrivati dei buoni giocatori. La nostra vera forza, come sempre, sarà il gruppo: nel prossimo campionato vogliamo riproporci con lo stesso entusiasmo, ma vogliamo anche miglioraci con un pizzico di cinismo in più. Il mio obiettivo personale è ovviamente chiudere la stagione in doppia cifra».

Paolo Annunziata

Lascia un commento