Giovannelli: “Con il Sermoneta voglio stupire”

Tutto procede bene nella quiete di Monticchio. Il Sermoneta sta lavorando sempre sotto l’occhio vigile del presidente Antonio Aprile a ranghi pressoché completi. Davide Funari e compagni stanno sostenendo le consuete doppie sedute di allenamento mattina e pomeriggio per la preparazione atletica. Il preparatore atletico Gnessi ha intensificato l’attività, con carichi di lavoro inferiori per 

Leggi tutto

Tutto procede bene nella quiete di Monticchio. Il Sermoneta sta lavorando sempre sotto l’occhio vigile del presidente Antonio Aprile a ranghi pressoché completi. Davide Funari e compagni stanno sostenendo le consuete doppie sedute di allenamento mattina e pomeriggio per la preparazione atletica. Il preparatore atletico Gnessi ha intensificato l’attività, con carichi di lavoro inferiori per durata, ma decisamente più duri per mole. L’intento è di consentire alla squadra di giungere rodata al punto giusto ai nastri di partenza dell’attività ufficiale prevista il 4 settembre. «Sta procedendo tutto bene – spiega il tecnico Roberto Giovannelli – la squadra sta lavorando con la giusta tranquillità e soprattutto con grande serietà. Il gruppo che abbiamo allestito mi piace ed i presupposti per fare bene credo ci siano tutti, sono convinto che faremo bene. Sarà importante avere tanta determinazione e umiltà, questi sono ingredienti che portano lontano: tutto il resto sono chiacchiere. Già dal primo giorno di lavoro ai ragazzi ho detto che dovremo lavorare, mentalmente, tatticamente, e atleticamente. Se saremo bravi a combinare questi elementi i risultati verranno da soli».

GIOVANNELLI E’ CARICO – Per Roberto Giovannelli un campionato di Promozione è come il primo giorno di scuola, visto che è un esordiente. Per il tecnico ex R11 Latina e San Michele sarà una stagione importante: «In questi giorni sto sentendo in giro che la prima panchina pronta a saltare è quella del Sermoneta. Anche lo scorso anno di questi tempi dicevano che la prima panchina a saltare sarebbe stata quella del san Michele e poi sapete tutti come è andato a finire il campionato. Sono motivatissimo, come lo sono stato a Borgo San Michele, dove credo di aver lasciato un buon ricordo. Sermoneta è una piazza importante dove ci sono le giuste pressioni. Posso promettere che faremo un buon campionato, con questo gruppo possiamo giocarcela con tutti».

I VOLTI NUOVI – E’ già in gran forma Roberto Giovannelli per plasmare il Sermoneta a sua immagine e somiglianza. E se il buongiorno si vede dal mattino c’è da credere seriamente che questa squadra farà molta strada riuscendo, chissà, a ritagliarsi uno spazio importante nel prossimo campionato di Promozione. Un ottimismo che trova riscontro leggendo la tabella dei volti nuovi dove troviamo l’estremo difensore Taricone, il centrocampista Walter Pelle, con un tridente d’attacco formato da Funari, Ciccarelli e Lubirati, con diversi under interessanti. Questo è un Sermoneta che può arrivare sicuramente lontano. Definito anche il quadro delle amichevoli. Sabato 13 a Borgo Flora (ore 17), mercoledì 17 a Monticchio contro la Sa.MaGor (ore 16.30), il 20 a Borgo Podgora (ore 17), per chiudere il 27 contro la Berretti del Latina di Marco Ghiotto all’ex Fulgorcavi, sette giorni più tardi sarà campionato. Non resta che attendere gli eventi.

Lascia un commento