Le pagelle: Jefferson che palo!

La prima uscita della stagione di certezze può darne davvero poche. Siamo solo all’inizio con il tecnico Sanderra che proseguirà con i suoi test per avere indicazioni importanti per il campionato. L’esordio dei nuovi nerazzurri infatti ha destato molta più curiosità tra il pubblico con gli occhi puntati sopratutto sul centravanti brasiliano ex Fiorentina Jefferson 

Leggi tutto

La prima uscita della stagione di certezze può darne davvero poche. Siamo solo all’inizio con il tecnico Sanderra che proseguirà con i suoi test per avere indicazioni importanti per il campionato. L’esordio dei nuovi nerazzurri infatti ha destato molta più curiosità tra il pubblico con gli occhi puntati sopratutto sul centravanti brasiliano ex Fiorentina Jefferson in assenza di altri innesti come quelli di Merlin, Bernardo e Babù. Il primo Latina della stagione merita comunque una sufficienza piena per lo spirito messo in campo.

COSTANTINO 6: Pronti via e Gigli lo impegna severamente sul primo palo ma è reattivo nella sua risposta. Sul gol non può fare molto mentre per il resto dell’incontro gli attaccanti de L’Aquila non l’hanno mai impegnato

TONINELLI 6: Nel primo tempo fa vedere subito di che pasta è fatto sopratutto nella metà campo avversaria con costanti sovrapposizioni e cross interessanti. Cala nella ripresa sbagliando qualche appoggio di troppo ma non va mai in affanno

TOSCANO 6: Torna al Francioni così come l’avevamo lasciato. Diligente e sempre attivo per tutti i 90 minuti. La parte conclusiva dell’incontro poi lo mette a dura prova perchè la stanchezza si fa sentire come del resto tutti i giocatori in campo

RICCIARDI 6: Impiegato come centrale di centrocampo si fa trovare pronto con qualche buona iniziativa. A volte non si capisce con i suoi compagni (40’st PAGLIAROLI 6)

MARINIELLO 6: A dire la verità non c’è grandissimo lavoro dalle sue parti ma appena la palla supera la metà campo è sempre pronto nell’anticipo, soprattutto di testa, il suo pezzo forte

FARINA 6: Come il suo compagno di reparto non deve impegnarsi troppo in fase difensiva perchè Gigli è lasciato spesso da solo. In fase di rilancio è sempre presente ed i suoi compagni ringraziano

MERITO 6: Potrebbe affondare di più sulla sua corsia di competenza ma a volte rientra troppo rallentando l’azione. Bello il suo destro nella ripresa che si conclude di poco a lato (13’st TORTOLANO 6,5)

BERARDI 6: Grinta, polmoni e carattere che in mezzo al campo non devono mai mancare. Il capitano deve cercare anche di coprire al meglio Giannusa per potergli permettere di essere lucido in fase di ripartenza e lo fa con il suo solito stile.

JEFFERSON 6,5: L’impatto alla gara non è proprio dei migliori. Lento ed impacciato il brasiliano mostra di non essere ancora in completa forma ma poi all’improvviso si inventa una giocata spettacolare chiusa con un palo colpito di esterno che manda in estasi il Francioni. Da quel momento in poi cambia la sua partita. Considerando la sua stazza è sicuramente un giocatore che dovrà crescere

GIANNUSA 6,5: Solito piede pulito in fase di regia. Tutti i palloni passano dal suo sinistro sia con verticalizzazioni che con sventagliate da 30 metri. Gioca più arretrato e riesce sempre ad andare in supporto dei suoi compagni

ANCORA 6: In un primo tempo dove c’era poco da vedere l’esterno nerazzurro si è reso pericoloso con la sua vivacità. Cala presto però e l’ultima azione degna di nota è un sinistro nella ripresa che va sull’esterno della rete. (19’st ZAMPAGLIONE 6,5)

Lascia un commento