Sapori&Tradizioni la prima regina del Summer

Ancora una volta una squadra capitanata da Franco Siracusa si aggiudica un premio Zonapontina. Sapori&Tradizioni infatti vince la prima edizione della Zonapontina Summer andata in scena in queste settimane sui campi della Nuova Don Luca. Si tratta della seconda affermazione per il team di Franco Siracusa nelle manifestazioni organizzate dallo staff del nostro sito. Vittoria 

Leggi tutto

Ancora una volta una squadra capitanata da Franco Siracusa si aggiudica un premio Zonapontina. Sapori&Tradizioni infatti vince la prima edizione della Zonapontina Summer andata in scena in queste settimane sui campi della Nuova Don Luca. Si tratta della seconda affermazione per il team di Franco Siracusa nelle manifestazioni organizzate dallo staff del nostro sito. Vittoria sì ma non record perchè l’accoppiata Farelli-Lupsan è ancora davanti a tutti con tre vittorie e due finali perse mentre Venanzio Bove e il suo Ac Bunker hanno da poco ottenuto il loro primo successo alla Zonapontina Cup invernale.

NAPOLITANO PARARIGORI NON BASTA IN FINALE – La finale conferma le attese del torneo con i Mascalzoni e Sapori prima a combattersi il primo posto del girone e poi lo scettro del torneo. Le due squadre sono arrivate in finale con un cammino non troppo semplice. Per Lucon e compagni è stata davvero dura arrivarci perchè prima c’è voluto un super Napolitano ai calci di rigore per eliminare il Cholo’s Way, altra formazione che puntava a questa finalissima. Sfida davvero di fuoco chiusa sul 2-2 grazie ad un gol quasi allo scadere di Emanuele Farelli che ha mandato i suoi compagni alla lotteria dal dischetto. Si è dovuto andare ad oltranza per decidere la seconda finalista ma la troppa imprecisione e qualche scatto felino del portiere dei Mascalzoni hanno condannato la formazione di Andrea Bravi.

LA SCALATA BIANCOVERDE – Proprio la truppa di Andrea Bravi era arrivata in semifinale già con il fiato corto visto che prima della final four c’è stato il recupero della gara sospesa mercoledì contro Studio/Fisioterapic. Una sconfitta 4-2 indolore che ha comunque permesso di passare il turno ma che è stata davvero sofferta proprio perchè Merlika e soci hanno davvero sfiorato il colpaccio. Bastava un 5-2 per qualificare i ragazzi biancodorati e addirittura eliminare Cholo’s Way, formazione fino a quel momento capolista del girone. Una sfida che, come ripetuto, si è fatta sentire nello scontro sui Mascalzoni mentre dall’altra parte Sapori e Tradizioni regolava 2-0 Ristorante Altamoil del capocannoniere del torneo Rinaldi (10 reti all’attivo per lui). La gara più attesa ha solo confermato il valore delle due squadre in campo. Quadrate e ben orchestrate con due portieri di grande qualità che hanno mostrato da subito le proprie doti. La sfida tra Areni e Napolitano va proprio al secondo grazie alla super prestazione della semifinale ma anche alle parate da tre punti effettuate nel primo scontro diretto (vinto da Mascalzoni) nel girone di appartenenza. Dopo il vantaggio degli all blacks arriva la reazione Mascalzoni con una discesa decisiva di Diego Martucci che trova l’angolino vincente. Niente da fare però perchè se si parla di colpi da biliardo ecco che sale in cattedra Giuseppe Cesaro che fulmina Napolitano con un bel diagonale a filo d’erba. Sul 2-1 è ancora aperta la gara anche se Sapori e Tradizioni riesce a trovare il gol del 3-1. Martucci però è in gran serata e riapre nuovamente il match anche se l’assedio finale non serve a nulla. Napolitano prova a dare una spinta di orgoglio cercando di mettersi come portiere di movimento ma le sue sortite non portano effetti positivi alla causa Mascalzone.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI – Tra i tanti volti delusi c’erano anche i ragazzi di Studio/Fisioterapic, fuori per un solo gol di differenza reti. “E’ davvero un peccato – dichiara Besander Merlika, pivot dei biancodorati – abbiamo fatto una grande gara e forse meritavamo il passaggio del turno. Sicuramente l’assenza di Nazianzieno e l’aver giocato senza ricambi alla fine ha pesato”. Assenze che hanno pesato anche per Cholo’s Way e i Mascalzoni Latina. I primi privi di Luca Fusco in semifinale, i secondi senza Pierpaolo Racciatti in finale. “Con Luca in campo sarebbe stata sicuramente un’altra partita – afferma il fact totum di Cholo’s Way Andrea Bravi – ce la siamo giocata fino alla fine anche se poi alla lunga l’aver giocato il recupero prima della final four ha pesato. I rigori di Annecchiarico? Forse il ragazzo ha sentito troppo gli occhi addosso del pubblico e anche del suo avversario Napolitano che l’ha ipnotizzato”. Anche Napolitano però chiude la manifestazione con l’amaro in bocca nonostante i rigori parati in semifinale: “Senza Racciatti è mancato quel qualcosa lì davanti ma nonostante tutto abbiamo giocato fino alla fine. Potevamo anche farcela anche se abbiamo perso contro una grande squadra come quella di Franco Siracusa. Annecchiarico? Bè, per me è un libro aperto”. Se Napolitano è amareggiato il suo compagno di squadra Diego Martucci è davvero infuriato anche se è stato autore di due gol in finale: “Con Racciatti in campo sarebbe stata un’altra partita ma ormai è andata così. Ci sono altre competizioni ora da disputare e speriamo di avere più fortuna”. E’ una serata dove le assenze hanno condizionato tutto perchè anche il mister del Ristorante Altamoil Matteo Vigliani recrimina: “Non ci aspettavamo l’assenza di Ambrosio, molto importante per i nostri schemi”. Anche il capocannoniere del torneo Rinaldi segue il pensiero del suo allenatore : “Con Ambrosio in campo sarebbe stata un’altra partita anche se abbiamo affrontato una signora squadra”.

I TABELLINI

Semifinali

SAPORI&TRADIZIONI-RISTORANTE ALTAMOIL 2-0
SAPORI&TRADIZIONI: Arena,Lupsan,Cesaro,Siracusa,cenci, di macio all. Marini Luigi
RISTORANTE ALTAMOIL: Scerra, Viglianti, Cristini, Seccafien, Rinaldi
ARBITRO: De Sales
MARCATORI: Cenci, Lupsan

MASCALZONI LATINA-CHOLO’S WAY 2-2 (5-4 dcr)
MASCALZONI LATINA: Napolitano, Santoro, Lucon, Martucci, Racciatti, Iovino, Chieregatti
CHOLO’S WAY: Bozza, Gavin, Livignani, Salani, Zofrea, Farelli, Bravi, Annechiarico
ARBITRO: Capuzzo
MARCATORI: Iovino, Racciatti (ML) Livignani, Farelli (CW)
RIGORI: Iovino fuori, Annecchiarico parato, Racciatti gol, Zofrea gol, Martucci fuori, Livignani parato, Iovino parato, Annecchiarico parato, Racciatti gol, Livignani parato

Finale

MASCALZONI LATINA-SAPORI&TRADIZIONI 2-3
MASCALZONI LATINA: Napolitano, Santoro, Lucon, Martucci, Racciatti, Iovino, Chieregatti
SAPORI&TRADIZIONI: Arena, Lupsan, Cesaro, Siracusa, Cenci, Di Macio All. Marini
ARBITRO: Capuzzo
MARCATORI: Di Macio, Martucci, Cesaro, Lupsan, Martucci
AMMONITI: Napolitano

Lascia un commento