Aprilia… comincia l’avventura

NOVE maggio – venticinque luglio. Poco meno di tre mesi sono passati da quando l’Aprilia ha festeggiato lo storico successo nel campionato di serie D e l’accesso al campionato professionista di Lega Pro Seconda Divisione. Tre mesi, o quasi, in cui la dirigenza biancoazzurra ha lavorato alacremente, trovando sulla propria strada non pochi ostacoli. Prima 

Leggi tutto

NOVE maggio – venticinque luglio. Poco meno di tre mesi sono passati da quando l’Aprilia ha festeggiato lo storico successo nel campionato di serie D e l’accesso al campionato professionista di Lega Pro Seconda Divisione. Tre mesi, o quasi, in cui la dirigenza biancoazzurra ha lavorato alacremente, trovando sulla propria strada non pochi ostacoli. Prima il ripensamento di Castellucci, il mister della cavalcata vincente; poi la rincorsa al nuovo condottiero che, dopo lungo penare, è stato indivituato in Vincenzo Vivarini da Chieti. Per non parlare della bega stadio, che ha tenuto fino all’ultimo con il fiato sospeso la piazza apriliana sulla possibilità di iscriversi o meno al campionato visto che manca un impianto a norma su cui giocare le gare interne. Poi l’accordo con il Fondi per l’utilizzo (fino a ottobre) del Purificato e l’inizio della finestra di mercato.

GIORNATA STORICA – E oggi, a suo modo, è un giorno storico per i colori biancoazzurri che cominciano ufficialmente la propria preparazione in vista dell’inizio della stagione. La truppa delle rondinelle, agli ordini di mister Vivarini e dello staff tecnico, si ritroverà a mezzogiorno in Abruzzo per l’inizio del ritiro. A Civitella Roveto (Avezzano) il gruppo, composto da circa 20 giocatori, tra cui almeno quattro in prova, svolgerà gli allenamenti fino al 13 agosto prossimo. Poi il ritorno ad Aprilia (probabilmente ci si allenerà al Centro Sportivo Primavera per abituarsi al sintetico su cui si giocheranno le gare interne dell’Aprilia). Nel frattempo, però, la dirigenza biancoazzurra dovrà lavorare anche sul mercato per dare gli ultimi ritocchi ad una rosa che manca ancora di qualche piccolo ritocco: «Siamo alla ricerca di un difensore centrale di esperienza, di almeno un esterno basso e uno alto e un’altra punta – queste le parole del diggì Ermanno Rosina – Una squadra giovane e costruita con molto criterio. Tra dirigenza e tecnico c’è stata subito grande intesa e un aiuto reciproco per fare in modo che ai nastri di partenza l’Aprilia potesse presentarsi con una squadra che rappresentasse un giusto mix tra esperienza e giovani promesse pronte a mettersi in mostra. In questo senso puntiamo tanto anche sui tanti ragazzi del nostro vivaio che ha da sempre sfornato ottimi elementi».

I CONVOCATI  E LA BEGA STADIO – Questa la lista dei convocati per il ritiro di Civitella Roveto. Portieri: Bifulco (neo acquisto) e Caruso (‘92 proveniente dal vivaio dopo aver giocato la scorsa stagione in Eccellenza con il Real Pomezia). Difensori: Vitale Esposito (confermato), Giovanni Esposito (neo acquisto), Stankovic (‘91), Pinna (confermato ‘92). Centrocampisti: Salese (‘91 confermato), Fratangeli (‘91 confermato), Vona (‘91 dal vivaio), La Ghigna (‘92 dal vivaio), Di Libero, Cruciani, Croce, Criaco (nuovi arrivi). Attaccanti: Branicki, Foderaro, Siclari (confermati). Un aggiornamento, purtroppo in negativo, arriva anche dal fronte Quinto Ricci. La convenzione del Comune per l’affidamento dei lavori di ristrutturaziona all’impianto per la messa a norma è slittata ancora. I lavori, in programma teoricamente per inizio luglio, sono ancora in fase di stallo. Con agosto alle porte ed il relativo stop delle istituzioni, quindi, la situazione stadio si fa sempre più disperata e complicata. L’ipotesi di tornare a ottobre da Fondi, quindi, si fa sempre più remota.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento