Nuova Circe, Vittori spara i pezzi grossi

Tra due settimane esatte (l’1 agosto) si radunerà in sede per cominciare la preparazione in vista della prossima stagione, la terza consecutiva che la Nuova Circe si appresta a disputare nel campionato di Promozione. A dire il vero, a fine maggio, dalle parti dell’«Aldo Ballarin» hanno anche pensato di lasciare il secondo dei campionati regionali 

Leggi tutto

Tra due settimane esatte (l’1 agosto) si radunerà in sede per cominciare la preparazione in vista della prossima stagione, la terza consecutiva che la Nuova Circe si appresta a disputare nel campionato di Promozione. A dire il vero, a fine maggio, dalle parti dell’«Aldo Ballarin» hanno anche pensato di lasciare il secondo dei campionati regionali inoltrando la domanda di ripescaggio in Eccellenza, ma poi il presidente Fabrizio Vittori e i suoi collaboratori hanno lasciato tramontare l’ipotesi.

Come vi state attrezzando per affrontare la stagione sportiva che scatterà circa un mese e mezzo?
«Visto il momento di crisi economica generale che interessa un po’ tutti i settori, abbiamo deciso di attuare una politica di tagli chiedendo dei sacrifici ai ragazzi. Fortunatamente ho a che fare con un gruppo di persone che, ad eccezione di qualcuno, ha perfettamente capito la situazione aderendo senza problemi. Con soddisfazione, quindi, posso dire che giocheranno ancora con la Nuova Circe Corsi, Roma, Berti, Fedeli, Toti, Ceglia, Budelli, Omizzolo, Bernardo, Falso, Onorato, Monti e Sannino. Purtroppo, per motivazioni personali, non saranno più con noi Monforte e Garofalo, che ringrazio per quanto fatto in questi anni»
Sul fronte acquisti, invece, che può dirci?
«Beh, per quanto riguarda la difesa abbiamo preso due centrali del calibro di Mirko Reccolani e Gaetano Fiore. In attacco, invece, abbiamo prelevato dall’Arce, Luigi Di Roberto, esperto attaccante che nel 2009/10 ha già vinto il campionato di Promozione con la maglia del Formia 1905. Per la linea mediana, infine, speriamo di chiudere al più presto con Fabrizio Masini e Roberto Meneghello».
Per i giovani di Lega come vi state muovendo?
«Come tutti siamo alla ricerca di ragazzi giovani e promettenti che possano essere funzionali all’idea di gioco dell’allenatore. Al momento stiamo cercando alcuni ragazzi del ’94, ma non posso aggiungere altro».

Simone D’Arpino

Lascia un commento