Ribaltone Lauretti. Lascia l’Hermada e vola a Lenola

Dario Lauretti è di fatto il nuovo allenatore della Pro Calcio Fondi-Lenola, società neonata dalla fusione tra biancoblu e rossoverdi (che comunque manterranno la denominazione Virtus Lenola solo per il settore giovanile). Salvo ripensamenti dell’ultima ora, che sarebbero a dir poco clamorosi, l’accordo è in dirittura d’arrivo e l’ufficialità potrebbe arrivare già nel corso della 

Leggi tutto

Dario Lauretti è di fatto il nuovo allenatore della Pro Calcio Fondi-Lenola, società neonata dalla fusione tra biancoblu e rossoverdi (che comunque manterranno la denominazione Virtus Lenola solo per il settore giovanile). Salvo ripensamenti dell’ultima ora, che sarebbero a dir poco clamorosi, l’accordo è in dirittura d’arrivo e l’ufficialità potrebbe arrivare già nel corso della giornata di oggi. Insomma, a soli quattro giorni di distanza dall’iscrizione al prossimo campionato di Promozione, contrariamente alle indiscrezioni che volevano come guida tecnica del nuovo sodalizio proprio Francesco Sessa, scelto qualche settimana prima dalla Pro Calcio Fondi come trainer, si attende la conferma di un notizia che rischierebbe di innescare un vero e proprio effetto domino sul mercato trasferimenti. Non c’è dubbio, infatti, che gran parte di ciò che è stato fatto nei giorni scorsi dovrebbe essere messo in discussione: innanzitutto, bisognerà vedere se l’Hermada concluderà ugualmente gli ingaggi di Diego Zizzo, Noccaro e Di Biasio, tutti espressamente richiesti dal suo ormai ex allenatore, poi alcuni dei giocatori che lo stesso Lauretti aveva contribuito a portare in rossoblu lo scorso anno potrebbero fare il suo stesso percorso, ed infine rimane da stabilire chi raccoglierebbe la sua eredità al timone della formazione borghigiana.

I PAPABILI SOSTITUTI – Al momento sono due i nomi che circolano con maggiore insistenza, ovvero quelli di Marco Iannarilli e di Renato Martinelli. Stando ai bene informati, il grande favorito sembra proprio l’allenatore che nell’ultima stagione sportiva ha centrato lo storico double campionato-Coppa Lazio con il Bella Farnia in Seconda Categoria, ma l’ex mister del Pontinia rimane comunque una valida alternativa.

Lascia un commento