Colpo Pontinia: dalla Samagor arriva Lecce

In pieno fermento il mercato del Pontinia. Dopo l’arrivo di Andrea Forzan e il ritorno di Zanutto, il diesse Alberto Roscioli ha ufficialmente chiuso la trattativa per l’attaccante Michele Lecce, ex Sa.Ma.Gor.. Un giocatore voluto fortemente dal tecnico Fabrizio Cencia. Ma non è finita qui. Dopo l’arrivedereci dell’estremo difensore Reccanello, infatti, è arrivato l’ex portiere 

Leggi tutto

In pieno fermento il mercato del Pontinia. Dopo l’arrivo di Andrea Forzan e il ritorno di Zanutto, il diesse Alberto Roscioli ha ufficialmente chiuso la trattativa per l’attaccante Michele Lecce, ex Sa.Ma.Gor.. Un giocatore voluto fortemente dal tecnico Fabrizio Cencia. Ma non è finita qui. Dopo l’arrivedereci dell’estremo difensore Reccanello, infatti, è arrivato l’ex portiere del Podgora Fabrizio Marinelli. In dirittura d’arrivo anche le trattative per i difensori Zitarosa ex Artena e Sandi ex Lido dei Pini, il centrocampista Flamini ex Almas Roma e del centrocampista Strangolagalli ex Ceccano.

IL PONTINIA CHE SARA’ – Sta nascendo sicuramente un Pontinia d’alta quota e il tecnico Fabrizio Cencia sta seguendo personalmente le trattative: «La voglia è quella di divertirsi e far divertire i nostri tifosi – spiega lo stesso Cencia – il primo obiettivo è quello di far ritornare quell’entusiuasmo che in una piazza come quella di Pontinia è il dodicesimo uomo in campo».
Deciso già la schema da attuare? «Proveremo con un 4-3-2-1, un sistema di gioco che va a valorizzare il ruolo del trequartista che, per sua stessa natura, è portato ad avere colpi e giocate pronte a infiammare il pubblico del ‘Comunale’. Per questo punto tanto su Zanutto: sarà lui il vero acquisto del Pontinia. Ma potrà essere anche un Pontinia da 4-4-2, in cui la spinta sulle fasce è data dagli esterni di centrocampo. Stanno arrivando giocatori pronti per questi sistemi di gioco. L’obiettivo? E’ quello di fare bene e non soffrire come è capitato in questi ultimi anni. La rosa che andremo a completare sarà sicuramente da seconda fascia. All’interno della società sto vedendo un rinnovato entusiasmo, e questo è il primo punto di partenza, dopo toccherà a noi sul campo ricreare una mentalità vincente in tutte le componenti. L’impegno da parte del sottoscritto sarà totale, così per chi andrà a indossare questa maglia di grande tradizione».

LA CAUSA CON LA VIGOR – Intanto per Fabrizio Cencia una bella notizia è arrivata dall’ultimo comunicato da parte del Comitato Regionale. La Vigor Cisterna dovrà pagare il contratto non rispettato… «Purtoppo non è bello arrivare a queste cose – continua Cencia – Dopo l’esonero e i mancati rimborsi spesa ho dato mandato all’avvocato Matteo Sperduti di iniziare la causa. Devo dire che Sperduti ha fatto un grande lavoro che ha portato al trionfo di un nostro diritto. Purtroppo noi allenatori non siamo tutelati come le altre categorie e dopo l’amarezza di un esonero ingiusto stava arrivando anche la beffa dei mancati rimborsi. Adesso, però, questo è un capitolo chiuso: il mio presente si chiama Pontinia».
Paolo Annunziata

Lascia un commento