Aprilia, nuovo colpo di mercato. In arrivo Bifulco… e rimane anche Salese

Lavoro febbrile in casa Aprilia Calcio. Nella giornata di ieri, infatti, sono arrivate delle importantissime novità per quanto riguarda il mercato in entrata. Il secondo colpo, dopo il difensore centrale Giovanni Esposito, porta il nome di Marco Croce. Anche in questo caso si tratta di un acquisto di categoria. Croce, centrocampista classe 1987, arriva all’Aprilia 

Leggi tutto

Lavoro febbrile in casa Aprilia Calcio. Nella giornata di ieri, infatti, sono arrivate delle importantissime novità per quanto riguarda il mercato in entrata. Il secondo colpo, dopo il difensore centrale Giovanni Esposito, porta il nome di Marco Croce. Anche in questo caso si tratta di un acquisto di categoria. Croce, centrocampista classe 1987, arriva all’Aprilia dopo la bellezza di sette stagioni consecutive giocate da titolare tra le fila del Giulianova. Con i giallorossi dal 2004/05, Croce ha inanellato la bellezza di 79 presenze in serie C2 e 70 in C1. Davvero non male per un mediano di soli 24 anni. Una scelta fortemente voluta da mister Vivarini che lo avuto da avversario lo scorso anno con il Chieti. Un curriculum che parla chiaro quello di Marco Croce che testimonia la bontà della rosa che pian piano il club di via Bardi sta affidando nelle sapienti mani del tecnico abruzzese. Ma le novità non sono finite. Per i tifosi della Vecchia Guardia, infatti, arriva la riconferma del giovane centrocampista Antonio Salese (27 presenze e 3 gol con l’Aprilia), per il quale è giunta la firma sul contratto. In dirittura d’arrivo anche il rinnovo dell’ariete d’attacco Piotr Branicki. La società, infatti, ha fatto sapere che il polacco, non appena giungerà ad Aprilia di ritorno dalla sua terra natale, apporrà la firma sul contratto.

IN DIRITTURA D’ARRIVO PER BIFULCO – Sembra tutto fatto anche per il passaggio di Marino Bifulco con la maglia delle rondinelle. Indiscrezioni, infatti, vogliono che l’esperto portiere di categoria abbia già raggiunto un accordo di massima con la dirigenza biancoazzurra e nei prossimi giorni, dopo aver effettuato le consuete visite mediche, il contratto verrà depositato in Federazione. Per Bifulco, naturalmente, ha influito, eccome, l’esplicita richiesta del neo tecnico delle rondinelle Vivarini che ha collaborato con il portiere nella sua prima stagione tra i professionisti al Chieti. Proprio con la compagine abruzzese, lo scorso anno, Bifulco ha totalizzato uno score impressionante di presenze. Ben 30 nella passata stagione in sere C2, in pratica senza mai saltare una partita. Alto 1,87 per 84 kg di peso, il 29enne portiere ha iniziato a muovere i suoi primi passi in campionati importanti a partire dalla stagione 2002-2003, quando, in forza all’Angolana, ha trascorso ben tre stagioni distinguendosi nel torneo di Eccellenza. Con la stessa formazione campana, nel 2005, il grande salto nel palcoscenico dell’Interregionale. Due stagioni in serie D per la bellezza di 67 presenze totali, a cui va aggiunta tanta sostanza che, presto, hanno attirato sul nome di Bifulco l’attenzione di tanti club professionistici. L’esordio in Seconda Divisione giunge quindi puntuale nella stagione succssiva (2007-2008) con il Valle del Giovenco. Nelle 4 presenze totalizzate n C2, Bifulco riesce comunque a mettersi in evidenza, prendendosi il posto da titolare nelle due stagioni successive, compresa quella 2009/2010 in Prima Divisione dopo un campionato vinto in Seconda Divisione. Il resto è storia recente. Storia di un amore sportivo nato tra lui ed il tecnico Vivarini che ha fortemente sponsorizzato il suo acquisto dal Chieti.

ORA PERGAMENA – I pali del Quinto Ricci, dunqu, sono ora nelle esperte mani del numero uno campano, mentre, sempre in porta, si attende la risoluzione per il rinnovo di Pergamena che, se preso in prestito dalla Salernitana, andrebbe a fare il secondo. Ma altre novità sono attese nelle prossime ore. Già questa mattina una delegazione apriliana composta da Ermanno Rosina, Fausto Lazzarini e Sante Pellegrini saranno all’Atahotel Executive di Milano per cercare di chiudere alcune trattative che per ora rimangono top secret.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento