Primo colpo Aprilia

Arriva dalla Paganese il primo colpo di mercato dell’Aprilia Calcio. La società del presidente Umberto Lazzarini ha infatti raggiunto l’accordo lavorativo con il difensore Giovanni Esposito, che ha firmato un contratto di un anno con le rondinelle. Esposito ha un curriculum di tutto rispetto. Classe 1985, alto 182 cm, nato a Napoli, Esposito ha cominciato 

Leggi tutto

Arriva dalla Paganese il primo colpo di mercato dell’Aprilia Calcio. La società del presidente Umberto Lazzarini ha infatti raggiunto l’accordo lavorativo con il difensore Giovanni Esposito, che ha firmato un contratto di un anno con le rondinelle. Esposito ha un curriculum di tutto rispetto. Classe 1985, alto 182 cm, nato a Napoli, Esposito ha cominciato la sua carriera tra i professionisti già nella stagione 2002/2003, ingaggiato addirittura in serie B con la maglia dell’Ancona ma senza mai scendere in campo. Solamente nella stagione successiva Esposito diviene una pedina inamovibile del Castel di Sangro, in C2, con il quale totalizza 24 presenze e 3 gol. Da qui comincia la sua lunga carriera tra C2 e C1 con le maglie di Pro Vasto, Ancona, Val di Sangro e Paganese. Nel 2008 approda al Gela con cui fa registrare in C2 ben 28 presenze. Nelle ultime due stagioni Esposito è stato, come detto, in forza alla Paganese in C1. Nella Prima Divisione di Lega Pro scende in campo 34 volte realizzando un gol.

ALTRE TRATTATIVE – Davvero un acquisto di tutto rispetto, dunque, per il team biancoazzurro che parte proprio dalla difesa, ovvero il reparto di campo rimasto completamente scoperto dopo le partenze di Galluzzo, Pietrucci e Bianchi. Se questo è l’inizio, ci sarà da aspettarsi un mercato davvero bollente per il club di via Bardi che si sta muovendo adesso decisamente sul mercato dei giovani e, soprattutto, alla ricerca di un attaccante di esperienza e degno della categoria. In questo senso sembrano ancora in piedi le trattative con l’Us Latina per il passaggio in biancoazzurro dell’ariete Enrico Polani.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento