Itri torna nelle mani di Caneschi

Un matrimonio che non è mai veramente finito e che adesso si appresta a vivere una nuova entusiasmante stagione: Mario Caneschi è il nuovo, si fa per dire, allenatore della Nuova Itri, con la quale si appresta a ricominciare tutto da capo per la terza volta. Il tecnico, infatti, aveva già allenato in biancoazzurro nel 

Leggi tutto

Un matrimonio che non è mai veramente finito e che adesso si appresta a vivere una nuova entusiasmante stagione: Mario Caneschi è il nuovo, si fa per dire, allenatore della Nuova Itri, con la quale si appresta a ricominciare tutto da capo per la terza volta. Il tecnico, infatti, aveva già allenato in biancoazzurro nel biennio 2007-09 con risultati a dir poco entusiasmanti: nel 2007-08, infatti, al primo anno, è arrivata subito la vittoria del campionato di Prima Categoria davanti al Sezze Setina, e poi la stagione successiva, all’esordio in Promozione, è arrivato un bottino record di settantasette punti, solo uno in meno del La Lucca che poi si aggiudicò il titolo. Quell’anno, peraltro, Andrea Martucci ha stabilito il record di gol dell’intera Promozione con trentatre reti nell’arco di trentaquattro gare.

CANESCHI – ITRI, AMORE CONTROVERSO – Nell’estate del 2009, però, Mario Caneschi e la Nuova Itri decisero di non proseguire il loro rapporto di collaborazione perchè consapevoli della mancanza dei presupposti giusti per ripetere due anni del genere. Sulla panchina del club biancoazzurro arrivò così Alderio Bartolomeo (che in realtà subentrò a mister Coppola, il quale lasciò la squadra subito dopo la preparazione estiva). Ma anche l’attuale allenatore del Monte San Biagio rassegnò le dimissioni dopo il pareggio riportato nella prima campionato per motivi personali e i vertici societari, perciò, richiamarono di nuovo Caneschi. Era chiaro però che la stagione 2009-10 era nata sotto una cattiva stella e le cose non andarono per il meglio: troppe complicazioni, troppe difficoltà e alla fine ne venne fuori un ottavo posto tutt’altro che esaltante. L’estate scorsa, allora, il sodalizio itrano decise di affidarsi a Gennaro Pernice, reduce da un’eccellente stagione sulla panchina dello Scauri Minturno. Ma anche in quel caso l’avventura si interruppe prematuramente a dicembre. Alla ripresa del campionato, infatti, subito dopo la pausa natalizia, sulla panchina della Nuova Itri si è seduto Antonio Pecoraro, al quale venne chiesto ripetere quanto già riuscitogli con il Roccasecca l’anno precedente, ossia raggiungere la finale della Coppa Italia di Promozione e centrale il salto in Eccellenza dalla porta di servizio. La Nuova Itri, però, si fermò in semifinale e al termine della stagione il contratto con lo stesso Pecoraro è stato risolto.

PRIMI COLPI – E al suo posto è tornato Mario Caneschi, che dopo l’anno sabbatico ripartirà proprio da dove aveva lasciato. Dopo la nomina del nuovo trainer cominciano a circolare le prime indiscrezioni di mercato. Stando ai bene informati, infatti, sembra che i biancoazzurri nelle prossime ore potrebbero annunciare i primi colpi: per il momento i nomi più caldi sono quelli di Centola dal Formia, Gisfredo e Paolella dal Monte San Biagio, e di Auricchio e Soscia dalla Pro Calcio Fondi.

Simone D’Arpino

Lascia un commento