Gaeta, tutto si decide in pochi giorni

Settimana cruciale per il futuro sportivo della Polisportiva Gaeta di patron Pasquale Iezzi. Saranno giorni di fuoco molto intensi per lo stesso presidente e per la dirigenza gaetana alle prese con la grana Riciniello, che sembra aver trovato una via d’uscita, e con la programmazione societaria e tecnica del prossimo campionato di serie D. LA 

Leggi tutto

Settimana cruciale per il futuro sportivo della Polisportiva Gaeta di patron Pasquale Iezzi. Saranno giorni di fuoco molto intensi per lo stesso presidente e per la dirigenza gaetana alle prese con la grana Riciniello, che sembra aver trovato una via d’uscita, e con la programmazione societaria e tecnica del prossimo campionato di serie D.

LA RIUNIONE DECISIVA – Si partirà innanzitutto da una riuniore tra Iezzi e tutto il suo staff dirigenziale per definire ufficialmente tutti ruoli per il prossimo anno. Da questa riunione, di metà settimana, il Gaeta metterà a posto anche tutti i documenti utili per completare l’iscrizione che scadrà il 12 luglio ed entro quella data tutto dovrà essere a posto per non incorrere in alcuni intoppi burocratici.Sarà l’occasione anche per capire quali saranno i tempi concreti per i lavori dello stadio Riciniello. La notizia è ufficiale, lo stadio del Gaeta verrà rinnovato con la rimozione e il rifacimento del manto erboso più altri interventi strutturali e in contemporanea anche il campo di San Carlo sarà ristrutturato per ospitare le partite del settore giovanile gaetano e calcio amatoriale. L’amministrazione sembra aver trovato quindi i fondi necessari (oltre 700 mila Euro) per portare a termine questi lavori ma non si conoscono ancora i tempi di completamento di queste opere. Un problema non da poco perchè l’undici di mister Fabrizio Perrotti potrebbe non iniziare il campionato 2011/2012 a Gaeta ma temporaneamente trasfersi nelle vicine Itri, Sperlonga o Fondi.

I CAMPI NEL MIRINO – Oltre al Comunale della Nuova Itri, la dirigenza gaetana ha infatti chiesto la disponibilità degli altri campi della zona perchè non c’è solo la prima squadra a rappresentare il club biancorosso ma anche le varie formazioni del settore giovanile. E per questo motivo serve la disponibilità di più impianti per dislocare le tante formazioni biancorosse. A proposito della questione Riciniello, quest’oggi, secondo indiscrezioni, dovrebbe esserci un incontro tra alcuni dirigenti gaetani e l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Gaeta per pianificare il tutto sperando che la situazione non slitti ulteriormente con altre perdite di tempo preziose per la squadra del Gaeta.

MERCATO IN STALLO – Gaeta che si siederà a tavolino poi per programmare tutta la questione tecnica riguardante il nuovo staff di mister Perrotti e i giocatori. Attualmente, però, il mercato rimane bloccato soprattutto in entrata nonostante alcuni giocatori del vecchio Gaeta di Felice Melchionna si siano già accordati con altre squadre. Il tempo stringe e il team del Golfo ha bisogno di entrare prepotentemente sul mercato per non perdere treni importanti. I pezzi migliori del mercato stanno piano piano accordandosi in altre piazze e se mister Perrotti vorrà fare affidamento su un team giovane ma competitvo, bisognerà bruciare le tappe e cominciare a guardarsi con più convinzione intorno.

Marco Iannotta

Lascia un commento