Bucciarelli: “Potrei lasciare”

Una salvezza cercata e voluta con tutte le forze, con la passione di un grande presidente come Luigi Bucciarelli. Con l’avvento in panchina del tecnico Giuliano Borelli la Vis Sezze ha ottenuto 17 punti in nove partite. Cinque vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte. IL MERITO DI BORRELLI – «Dobbiamo dare atto a Giuliano Borelli 

Leggi tutto

Una salvezza cercata e voluta con tutte le forze, con la passione di un grande presidente come Luigi Bucciarelli. Con l’avvento in panchina del tecnico Giuliano Borelli la Vis Sezze ha ottenuto 17 punti in nove partite. Cinque vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte.

IL MERITO DI BORRELLI – «Dobbiamo dare atto a Giuliano Borelli per il grande merito che ha avuto in questa salvezza – afferma il presidente Luigi Bucciarelli – Ha dato alla squadra la giusta consapevolezza della propria forza ed è riuscito a compattare lo spogliatoio. I numeri della gestione Borrelli confermano la forza della squadra allestita in estate. Questi ultimi mesi sono stati una vera offerenza, in certe situazioni poi non ci siamo sentiti tutelati dalla classe arbitrale soprattutto in trasferta. Un grazie alla squadra e all’intero staff dirigenziale, mi dispiace per tutti coloro che avevano già sentenziato la Vis Sezze in Prima Categoria. Poi non voglio parlare dei risultati strani che ci sono stati nelle ultime domeniche, dico solo che la ruota gira per tutti. Sono contento e soddisfatto,visto come si era essa la stagione per il risultato finale ottenuto». Questa sera ci sarà la festa finale in un noto ristorante del lungomare e poi ci sarà il rompete le righe. «Il futuro? Adesso voglio staccare la spina per alcuni giorni erché è stata una stagione veramente dura – ha continuato Bucciarelli – Non è escluso un passaggio di consegne, sono da 30 anni presidente di questo glorioso sodalizio, non ci sono più gli stimoli di una volta. Il lavoro mi porta via tantissimo tempo, al momento mi prendo una pausa di riflessione. In questo ultimo decennio abbiamo ottenuto dei buoni risultati, la stagione del rilancio fu quella con il grande Piero Di Trapano, però davanti trovammo due corazzare come la Virtus Latina e il Pescatori Ostia. Il sottoscritto in questi anni ha avuto un dispendio di energie umane e finanziarie senza alcun beneficio personale: io faccio calcio per passione e amore dei colori del mio paese. La mia è stata una conduzione trasparente. Sono aperto per qualsiasi proposta ma solo per il bene della Vis Sezze, servono nuove energie per garantire la gestione». Adesso chi vuole bene alla Vis Sezze ma non con le chiacchiere può organizzare degli incontri con Luigi Bucciarelli. L’invito a gli i mprenditori è stato lanciato, c’è quindi la reale possibilità di manifestare con i fatti l’amore per la Vis Sezze e la volontà di concorrere al suo rilancio, chi vuole questo può farsi avanti.

Paolo Annunziata

Lascia un commento