La geografia dei campionati e il valzer delle panchine: si parte!!

Le società di Promozione e Prima Categoria sono tutte in attesa dell’esito di play-off e play-out per programmare il proprio futuro. A seconda di come andranno a finire questi spareggi, infatti, sarà possibile avere le idee un po’ più chiare sulle configurazioni che i vari campionati, dall’Eccellenza alla Seconda, passando per la Promozione e la 

Leggi tutto

Le società di Promozione e Prima Categoria sono tutte in attesa dell’esito di play-off e play-out per programmare il proprio futuro. A seconda di come andranno a finire questi spareggi, infatti, sarà possibile avere le idee un po’ più chiare sulle configurazioni che i vari campionati, dall’Eccellenza alla Seconda, passando per la Promozione e la stessa Prima, assumeranno nella stagione sportiva 2011/12. Ovviamente, si tratterà soltanto di una valutazione preliminare dal momento che poi tutto cambierà in base alle reali intenzioni di ogni club di iscriversi al proprio campionato di competenza. E a quel punto spazio ai ripescaggi, in cui, mai come quest’anno, sono davvero in molti a confidare. Cominciamo dalla Promozione.

LE RINUNCE IN ECCELLENZA, LA CIRCE CI CREDE – Le prime indiscrezioni dicono che per il prossimo campionato di Eccellenza ci saranno tra i dodici e i quattordici posti a disposizione, otto dei quali saranno certamente occupati, salvo eventuali rinunce, dalle prime due classificate dei quattro gironi di Promozione, uno dal Colleferro, vincente della Coppa Italia di categoria (ma spera anche il La Sabina, l’altra finalista), e il resto da coloro che avranno i giusti requisiti. E nel gruppo «D», ad ambire ad un posto nella massima categoria regionale, c’è la Nuova Circe. Conclusa la stagione alle spalle di tre club già certi della promozione come Segni, Valmontone e Colleferro, il sodalizio di Fabrizio Vittori con ogni probabilità farà domanda di ripescaggio, che stando a quanto dicono i bene informati potrebbe andare a buon fine viste le buone credenziali che hanno i rossoblu. Quel che è certo è che indipendentemente da quale sarà la categoria in cui la Nuova Circe giocherà a partire da settembre, ad affiancare il presidente Vittori ci saranno sempre Bruno Federico in società e Gianni Marzella in panchina.

IANNOTTI RINNOVO OK  – La continuità tecnica sarà anche la scelta del SS.Pietro e Paolo che dopo l’ottimo ottavo posto conquistato ripartirà da Salvatore Iannotti. Avviati verso la conferma, ma a condizioni ancora tutte da discutere, anche Francesco Sessa sulla panchina dello Scauri Minturno e Paolo Pelucchini su quella del Borgo Flora. Da decifrare invece il futuro di Giuliano Borelli a Sezze e di Francesco Gesmundo a Borgo Sabotino, così come quello di Massimo Cosimi a Pontinia, che si scioglierà ovviamente solo dopo il doppio confronto con l’Arce.

PROMOZIONE E PRIMA – Per tante squadre che dalla Promozione passano in Eccellenza, altrettante faranno lo stesso iter dalla Prima alla Promozione e così a scalare. Nel gruppo «G» la speranza di seguire le orme di San Michele e Sermoneta ce l’hanno in molti. In tal senso, visto il precedente del SS.Pietro e Paolo l’estate passata, i primi nomi che verrebbero in mente sarebbero quelli di Sa.Ma.Gor. ed Hermada, ma voci di corridoio abbastanza insistenti dicono che a lavorare per il passaggio di categoria è soprattutto il Sonnino, che spera di realizzare il doppio salto dalla Seconda alla Promozione nel giro di due anni. Sempre in Prima, Stefano Galassi siederà ancora sulla panchina del Latina Scalo, il prosieguo del matrimonio tra Gianluca Campo e il Montello molto dipenderà dalla sanzione definitiva che sarà inflitta al tecnico, mentre Maurizio Pinti si allontana dall’R11 Latina.

Simone D’Arpino

Lascia un commento