L’appuntamento con la storia è quasi arrivato

Tutti al lavoro per non mancare l’appuntamento con la storia. Il Bella Farnia si sta allenando alacremente in questi giorni in vista della partita più importante della stagione, ovvero la finalissima di Coppa Lazio da giocare domenica contro il Poli. A fare da cornice al match il terreno di gioco dello «Scavo» di Velletri, dove 

Leggi tutto

Tutti al lavoro per non mancare l’appuntamento con la storia. Il Bella Farnia si sta allenando alacremente in questi giorni in vista della partita più importante della stagione, ovvero la finalissima di Coppa Lazio da giocare domenica contro il Poli. A fare da cornice al match il terreno di gioco dello «Scavo» di Velletri, dove è presumibile l’arrivo di tantissimi tifosi da Bella Farnia. Il calcio di inizio è fissato per le 10.30 per una gara che potrebbe proiettare il team del presidente Morbidelli nel gotha del calcio pontino.

L’EMOZIONE DEL PATRON – «Non nascondo che c’è un po’ di tensione per questa finalissima – spiega lo stesso presidente Alessandro Morbidelli – Una finale a gara secca porta con sè tante incognite che non ti fanno stare tranquillo. Devo dire che sono più teso adesso che per la vittoria del campionato. La Coppa Lazio manca qui in provincia di Latina da tantissimi anni e l’intero ambiente e tutte le massime società della provincia hanno dimostrato di esserci vicino. Questo mi riempie di gioia e spinge la società e tutta la squadra a dare il massimo per riuscire a centrare questo secondo, ma non meno importante, obiettivo stagionale. Spero che il pubblico di Bella Farnia ci sia vicino in questa avventura, perchè potrebbero davvero risultare l’arma in più in questa finalissima. Vogliamo vincerla, ma siamo già molto molto contenti di poterla giocare». Intanto la squadra si sta allenando a ranghi compatti in vista dell’appuntamento. A parte gli infortunati di lungo corso come Paolo Rossi e Luca Ceretta, tutti gli effettivi in rosa saranno a disposizione del tecnico Marco Iannarilli: «Vedo i ragazzi molto concentrati e vogliosi di scendere in campo – ha spiegato lo stesso tecnico di Latina Scalo – Si sono allenati tutti con molta grinta e voglia di fare. Per me non sarà semplice scegliere la formazione da mandare in campo domenica. A livello psicologico e fisico stiamo attraversando davvero un ottimo momento. Speriamo solo di farlo fruttare al meglio facendo seguire i fatti sul campo»

I RIVALI- Nel frattempo gli avversari del Poli non vorranno essere da meno. I romani, infatti, affidano alla vittoria della Coppa Lazio tutte le speranze di promozione in Prima categoria dopo aver chiuso il campionato al terzo posto: «Troveremo una squadra tonica e vogliosa di vincere, su questo non ci piove – spiega Iannarilli – Loro ci hanno visionato nelle ultime tre partite, ma anche io ho inviato il mio vice Menichelli ad osservare i loro incontri ricevendo delle informazioni utilissime. Diciamo che hanno delle caratteristiche fisiche che potrebbero metterci in difficoltà. Dall’altra parte noi siamo molto più tecnici e soprattutto più veloci di loro in difesa. Staremo a vedere».

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento