La Tritium condanna il Latina

Scarico dopo la grande stagione appena conclusa e sorpreso in campo (non nella preparazione della gara) da una Tritium subito veloce, il Latina cede al primo incontro della Supercoppa di Lega Pro. Al Francioni vince la squadra di Vecchi grazie ad un gol nei primi minuti di Sinato compromettendo così la situazione attuale dei nerazzurri 

Leggi tutto

Scarico dopo la grande stagione appena conclusa e sorpreso in campo (non nella preparazione della gara) da una Tritium subito veloce, il Latina cede al primo incontro della Supercoppa di Lega Pro. Al Francioni vince la squadra di Vecchi grazie ad un gol nei primi minuti di Sinato compromettendo così la situazione attuale dei nerazzurri in questo girone tra le vincenti dei rispettivi gironi.

TERZO KO STAGIONALE – La seconda sconfitta al Francioni della stagione matura nei primi minuti di gioco in uno stadio quasi deserto. Tribune e gradinate sono segnate dai prezzi abbondanti dei biglietti decisi dalla Lega ed anche dalla pioggia mentre in curva per tutto il primo tempo non si vede praticamente nessuno. Sembra quasi un’amichevole ma dopo qualche minuto la voce che circola al Francioni è quella di un divieto d’ingresso per le bandiere nerazzurre, divieto che ha portato i tifosi pontini a non entrare. Senza di loro e come detto in campo un pò scarichi è un altro Latina e lo si vede già quando al 1′ la Tritium affonda nella difesa nerazzurra con troppa facilità con Riva che va a concludere alto. La risposta arriva comunque dopo solo sessanta secondi grazie ad una conclusione di Polani di poco fuori. La gara è frizzante nel suo avvio e dopo il palo colpito da un attivissimo Riva c’è la rete del vantaggio firmata Sinato che entra centralmente e batte inuscita Martinuzzi

REAZIONE NERAZZURRA – La direzione di gara intanto innervosisce un pò una partita che si preannunciava parecchio tranquilla tanto che cominciano ad uscire le prime ammonizioni. Dopo un colpo di testa di Polani al quarto d’ora e un tiro fuori di Martinez nel finale l prima frazione di gara si chiude con il vantaggio ospite. Nel secondo tempo, tra il rientro in curva dei sostenitori del Latina e le nuove indicazioni di Sanderra, il Latina accelera il passo e aumenta la sua convinzione. La prima occasione è di Bortolotto ma Martinuzzi blocca ma poi è quasi un, lento, monologo nerazzurro. Il Latina fa la partita ma va a sbattere contro una squadra dura e molto organizzata. I nerazzurri premono senza però sfondare troppo perchè lì dietro Malgrati le prende tutte. Entra Tortolano e la maggior parte delle azioni comincia ad incanalarsi sulla corsia di sinistra. Il talento di Ostia ci prova alla mezz’ora su punizione ma Sacchetto devia in angolo e dopo una decina di minuti invita Mariniello al colpo di testa ma la palla finisce alta. Il forcing della ripresa dà la speranza al Latina che merita anche il pareggio. La rete però non arriva anche se, proprio allo scadere, è Zarineh a sfiorare il gol di testa ma Sacchetto compie un miracolo e manda il pallone sopra la traversa. I tre punti vanno alla Tritium ed il Latina rischia grosso così. Un rischio che però non cancella i meriti di questa squadra e di questo allenatore, che non cancella un gruppo che anche stavolta non ha mai mollato. Il Latina sta per chiudere una stagione trionfale, proprio per questo la curva gli ha riservato, per l’ultima volta in stagione, i suoi, meritati, applausi.

Stefano Scala

LATINA-TRITIUM 0-1
Latina: Martinuzzi, Gasperini, Toscano, Koné (8’ st Ricciardi), Mariniello, Farina, Martinez (15’ st Tortolano), Berardi, Polani (29’ st Zarineh), Giannusa, Mancosu. A disp.: Gaudino, Merito, Ruiz, Cafiero. All.: Sanderra
Tritium: Sacchetto, Teso, Riva, Valtulini (11’ st Vecchio), Malgrati, Dionisi, Corti (25’ st Chimenti), Di Ceglie, Sinato, Bortolotto, Floriano (37’ st Bertoli). A disp.: Pansera, Mapelli, Casiraghi, Lenzoni. All.: VecchiArbitro: Ros di Pordenone. Assistenti: Abruzzese di Foggia e De Troia di Termoli
Marcatori: 7’ Sinato
Note – Ammoniti: Corti, Di Ceglie, Polani, Tortolano, Teso,

Lascia un commento