Aprilia, le parole dei presidenti Lazzarini e Cavicchioli

È ancora alle stelle l’entusiasmo nella città pontina per la storica promozione conquistata. Per la prima volta l’Aprilia approda in Lega Pro Seconda Divisione (ex Serie C2). Dopo qualche giorno abbiamo incontrato qualcuno degli autori della vittoria, il presidente Lazzarini ancora entusiasta dichiara: “La vittoria conquistata è merito di tutti. Della società, dei giocatori, ma 

Leggi tutto

È ancora alle stelle l’entusiasmo nella città pontina per la storica promozione conquistata. Per la prima volta l’Aprilia approda in Lega Pro Seconda Divisione (ex Serie C2). Dopo qualche giorno abbiamo incontrato qualcuno degli autori della vittoria, il presidente Lazzarini ancora entusiasta dichiara: “La vittoria conquistata è merito di tutti. Della società, dei giocatori, ma soprattutto è la vittoria della città e degli apriliani. Sapevamo di avere una squadra forte e abbiamo preso un allenatore competente proprio per centrare la promozione, nessuno come l’Aprilia meritava il salto di categoria. Queste sono emozioni grandi che ricorderò per tutta la mia vita, domenica 8 maggio rimarrà impressa nelle menti di tutti gli apriliani. Un ringraziamento va davvero a tutti, a chi ha contribuito anche in minima parte a questa splendida cavalcata”.

CAVICCHIOLI – Un altro protagonista è stato il vice presidente Fernando Cavicchioli, che ha distanza di giorni ci rivela un’ottima notizia: “Innanzitutto volevo annunciare che abbiamo confermato mister Castellucci anche per la prossima stagione. Insieme a tutti gli esponenti della società e all’allenatore abbiamo deciso di continuare questa splendida avventura insieme. Lo abbiamo riconfermato, non solo perché è stato il tecnico che ci ha portato nella storia, ma anche perché abbiamo grossa stima in lui sia a livello umano che professionale. Tornando a pensare alle immagini di domenica mi emoziono ancora per la splendida vittoria raggiunta. Devo dire che la settimana prima dell’ultima sfida con lo Zagarolo, abbiamo passato una settimana abbastanza tesa, perché sapevamo che era troppo importante per noi vincere ed approdare direttamente in Lega Pro. In società abbiamo lavorato tutti ottimamente, perché siamo stati capaci, dopo aver interrotto i rapporti con Pirozzi che non stava dando i frutti sperati, di andare a scegliere un tecnico bravo e competente come Ezio Castellucci”.

PAURA CONTRO LA CYNTHIA – L’Aprilia fino all’ultimo era in tensione per le sorti del campionato, ma la certezza forse c’è stata nella penultima gara a Genzano: “Quando abbiamo perso a Viterbo pur avendo una splendida reazione, si respirava un po’ di timore, come è giusto che sia. Io diciamo mi sono tranquillizzato quando siamo andati a vincere a Genzano contro la Cynthia, perché sapevo che la partita sarebbe stata dura e dovevamo vincerla assolutamente. Noi in casa davanti al nostro pubblico non potevamo sbagliare, quindi quella secondo me è stata determinante e ci ha dato ancor di più la consapevolezza di poter conquistare la promozione. Adesso ci godiamo questa splendida vittoria e ci stiamo preparando al meglio per farci trovare pronti per il campionato di Lega Pro. Inoltre la squadra si sta preparando perché sarà impegnata nella Poule Scudetto, la competizione che decreterà il Campione d’Italia della serie D. Nella prossima sfida andiamo ad Arzano contro l’Arzanese e se vinciamo dobbiamo giocare con l’Ebolitana. Ora che ci siamo ci teniamo a vincere anche questo”.

Lascia un commento