Aprilia, tutto pronto per lo Zagarolo

Ormai è solo questione di ore e l’Aprilia potrà conoscere il proprio destino. Un count down febbrile divide infatti la capolista biancoazzurra dal grande traguardo che la tifoseria e la dirigenza aspettano da almeno 6 anni. La Lega Pro è lì, dietro l’angolo, distante solamente un punto da conquistare necessariamente nell’ultimo atto in programma domenica 

Leggi tutto

Ormai è solo questione di ore e l’Aprilia potrà conoscere il proprio destino. Un count down febbrile divide infatti la capolista biancoazzurra dal grande traguardo che la tifoseria e la dirigenza aspettano da almeno 6 anni. La Lega Pro è lì, dietro l’angolo, distante solamente un punto da conquistare necessariamente nell’ultimo atto in programma domenica al «Quinto Ricci» contro lo Zagarolo. Sarà una partita dall’altissimo contenuto emozionale, questo è certo. Lo Zagarolo, infatti, dovrà assolutamente vincere e sperare nella contemporanea sconfitta del Fidene (impegnata contro l’Anziolavinio) per conquistare la possibilità di giocarsi allo spareggio il quinto posto e quindi il relativo accesso ai playoff. Insomma, una gara da prendere assolutamente con le molle, perchè, come ci hanno insegnato le ultime uscite delle rondinelle, nessuno è disposto a regalare nulla.

VOGLIA DI VINCERE – Ma la voglia di questo Aprilia di scrivere una splendida pagina di storia del calcio nostrano è tanta da poter tenere ancora basso il livello di tensione all’interno dell’entourage e della squadra che si sta allenando con la solita tranquillità: «Stiamo vivendo con molta calma le poche ore che ci dividono dallo scrivere la storia – spiega il diggì Ermanno Rosina – come abbiamo sempre fatto. Sappiamo che gli ultimi novanta minuti saranno importantissimi per la squadra e per tutta la città, che merita ben altri palcoscenici. Per questo vorrei rinnovare gli appelli fatti ai nostri tifosi in questi giorni per sollecitarli, domenica, a far diventare quella che ci attende, lo spero vivamente, una vera e propria giornata di festa da vivere con la dovuta calma e tranquillità prima e dopo il triplice fischio dell’arbitro. Chiedo perciò a tutti i nostri sostenitori di starci vicino e di incitare la squadra evitando di creare spiacevoli disagi, così da poter festeggiare insieme questo grande avvenimento».

IL PUBBLICO E LO ZAGAROLO – E proprio il pubblico potrebbe essere l’arma in più per l’assalto dell’Aprilia alla Lega Pro: «Domenica il Quinto Ricci sarà completamente esaurito in ogni ordine di posto e questo sarà un altro motivo per spingere tutti i ragazzi a fare un ulteriore sforzo e chiudere in bellezza il campionato» A testimonianza del grande attaccamento alla maglia la presenza nell’allenamento di ieri di alcuni membri della tifoseria organizzata, assiepati sugli spalti del Quinto Ricci per dare la giusta carica ai biancoazzurri. Tutti gli effettivi erano a disposizione di mister Ezio Castellucci che sta recuperando lentamente anche il terzino Bianchi, uscito per infortunio al 25’ del primo tempo nella gara di domenica scorsa vinta 3-1 dall’Aprilia in quel di Genzano. Buone notizie anche dal fronte squalifiche. Per lo Zagarolo, infatti, sarà assente per il rosso rimediato domenica l’attaccante Laurent Amassoka, bomber principe dei romani con 17 gol all’attivo in questo campionato e autore dell’assist decisivo per il gol di Alessio Carlini che all’andata stese l’Aprilia.

LA GIORNATA BIANCOAZZURRA – Per la domenica più attesa dell’intera stagione la dirigenza dell’Aprilia ha deciso di organizzare una grande festa che, lo speriamo vivamente, accompagnerà l’accesso dei biancoazzurri nel gotha del calcio pontino con la conquista del campionato ed la relativa promozione tra i professionisti. Per l’occasione, quindi, la società dell’Fc Aprilia ha indetto la «Giornata Biancoazzurra». Non sarà valido alcun tipo di abbonamento e l’ingresso allo stadio sarà per tutti al prezzo popolare di dieci euro. I tagliandi per assistere all’ultimo incontro della stagione sono in vendita  presso il Bar dello Stadio in via Bardi. In città, intanto, è già salita la febbre per poter assistere alla partita delle partite. Nella serata di ieri, infatti, erano stati già staccati un migliaio di tickets. Facile auspicare, dunque, un «Quinto Ricci» tutto esaurito per quel che potrebbe diventare una giornata indimenticabile per tutta la popolazione di Aprilia.

Gianpiero Terenzi

Lascia un commento