Le pagelle della stagione: Mariniello e Farina due giganti

Zonapontina.com non è sazia e non ha ancora smaltito la sbornia promozione del Latina. Dopo la diretta da Lamezia e lo speciale sul rientro a casa in questi tre giorni il nostro sito ha deciso di dedicare un altro speciale sugli eroi nerazzurri. Una pagina per reparto su tutti i protagonisti che hanno partecipato a 

Leggi tutto

Zonapontina.com non è sazia e non ha ancora smaltito la sbornia promozione del Latina. Dopo la diretta da Lamezia e lo speciale sul rientro a casa in questi tre giorni il nostro sito ha deciso di dedicare un altro speciale sugli eroi nerazzurri. Una pagina per reparto su tutti i protagonisti che hanno partecipato a questa fantastica stagione. Ogni squadra che si rispetti è basata su una base solida e il Latina non a caso risulta essere di gran lunga la miglior difesa del campionato con soli 16 gol subiti. Il merito delle parate di Martinuzzi ma anche della grande coesione del reparto arretrato che ha solo barcollato quando ha dovuto sopperire ad essenze importanti ed arrivate tutte insieme.

FERNANDO MARTINUZZI 8,5: Già in estate quando si allenava ma non poteva ancora giocare tutti i tesserati Latina avevano avvertito: “Da tempo qui non si vedeva un portiere così”. Sicuro tra i pali dalla prima giornata in cui è sceso in campo l’argentino è sempre stato il giocatore in più per Sanderra. Grandi parate in momenti decisivi ed in gare fondamentali come contro il Trapani all’andata. Martinuzzi ha conquistato Latina a modo suo, in silenzio e con grandi prestazioni. Il momento di appannamento c’è stato ma breve e passato anche inosservato visto come ci aveva abituato in stagione. E’ uno dei pilastri della squadra che sicuramente merita la conferma

CLAUDIO CAFIERO 7: Tra i giocatori che ha impiegato più tempo ad inserirsi soprattutto nei cuori del popolo nerazzurro perchè nell’undici titolare Sanderra gli ha dato subito fiducia assoluta. Il Francioni ci ha messo un pò per amarlo perdonandogli anche qualche giocata di troppo che ti fa tenere con il fiato sospeso ma alla fine l’amore è scoccato anche con lui. Non ha mai mollato, ha sempre tenuto alta la concentrazione per portare il Latina fino alla fine. Quando è servito si è anche sacrificato al centro e mettendo anche due firme importantissime, entrambe con la Vigor Lamezia. All’andata furono tre punti validi per il titolo di campione d’inverno mentre al ritorno lo sappiamo tutti, ha spianato la strada verso la vittoria del campionato

PIETRO MARINIELLO 8: Una delle sorprese assolute di questo campionto. Dopo una stagione non del tutto esaltante nel campionato di serie D pochi si aspettavano un Mariniello in forma strepitosa in questa stagione di Lega Pro. Da subito ha avuto la sua maglia da titolare e praticamente non ha mai fallito una partita. Sempre tra i migliori sopratutto sui palloni alti dove è stato assolutamente un gigante. Il Latina senza di lui aveva un’altra faccia sopratutto per il grande affiatamento con i suoi compagni di reparto. E’ anche riuscito ad essere importante sotto rete a conferma di una stagione davvero da protagonista. Sanderra ha avuto parecchie difficoltà a sostituirlo, sopratutto dopo il ko di Chiavaro

ALESSANDRO FARINA 9,5: Sublime, delizioso e di carattere. Questo l’Alessandro Farina visto al Francioni e in trasferta quest’anno. Il numero sei nerazzurro si è sempre distinto per le sue qualità da grande regista difensivo ma sopratutto per la tranquillità con cui è sempre entrato in campo. Allo stesso tempo è risultato fondamentale anche a livello carismatico verso i suo compagni di reparto. Assist al bacio con fantastici lanci dalle retrovie misti con grandi disimpegni attuati con la classe di un trequartista. In tutto questo non ha mai mollato un centimetro sui suoi avversari con grinta e determinazione. E’ riuscito anche ad essere decisivo in fase realizzativa con due punizioni con Fondi e soprattutto con Brindisi

AGATINO CHIAVARO 6,5: Prende un voto anche lui nonostante la sua stagione sia finita presto per un dannato infortunio. Il difensore ha mostrato da subito di essere più di un valido ricambio di Farina e Mariniello ed ha avuto anche la fortuna di essere decisivo contro l’Isola Liri. Tra la stagione super di Mariniello e l’infortunio al ginocchio non ha più potuto essere in campo ma si è sempre visto al Francioni a dimostrazone di grande attaccamento alla maglia

GIUSEPPE TOSCANO 7: Con un altro stile rispetto a Cafiero ha conquistato anche lui il popolo nerazzurro con un pò di tempo. Anche qui però Sanderra gli ha dato fiducia dal primo momento e lui l’ha ripagata grazie alla grande dedizione e peculiarità tattica. Diagonali e grandi recuperi hanno fatto di Toscano un giocatore difficile da sostituire in questa grande stagione.

ANTONIO DI EMMA 6,5: Ha messo anche lui la sua firma in questa stagione contro il Fondi. Ha giocato poco e niente ma in quell’occasione che Sanderra gli ha dato la maglia da titolare si è fatto trovare pronto senza fare storie. Per questo merita un applauso.

GIANMATTEO GASPERINI 6,5: Altro ragazzo che ha avuto poco spazio ma che quando è stato mandato in campo ha sempre messo il massimo dell’impegno con pochissime sbavature

MATTEO GAUDINO, STEFANO RADIO E ANDREA MORETTO sv

Stefano Scala

Lascia un commento