Aprilia, tre schiaffi per la Lega Pro

La meta è lì, ad un passo. Basterà fare un punto nell’ultima di campionato al Quinto Ricci contro lo Zagarolo perchè l’Aprilia possa coronare con la promozione tra i professionisti una cavalcata da record. In casa della Cynthia Genzano, agguerrita più che mai a rovinare la festa dei 600 e più apriliani presenti al «Comunale» 

Leggi tutto

La meta è lì, ad un passo. Basterà fare un punto nell’ultima di campionato al Quinto Ricci contro lo Zagarolo perchè l’Aprilia possa coronare con la promozione tra i professionisti una cavalcata da record. In casa della Cynthia Genzano, agguerrita più che mai a rovinare la festa dei 600 e più apriliani presenti al «Comunale» e tentare di conquistare tre punti buoni per la salvezza diretta, la capolista va sotto quasi subito. Poi, ferita nell’orgoglio, la macchina perfetta di Ezio Castellucci reagisce con carattere. I biancoazzurri diventano devastanti, trascinati lì davanti dal tridente delle meraviglie Foderaro, Branicki, Siclari e affondando la squadra di Sibilia, dura a morire ma inerme di fronte alla superiorità ospite.

LE NOVITA’ DI CASTELLUCCI – Ma andiamo con ordine. Castellucci per l’occasione spolvera un insolito 4-2-3-1, abbandonando il classico 4-4-2. L’Aprilia ha più potenza offensiva, ma, almeno all’inizio, soffre la vivacità della Cynthia, soprattutto sulle fasce. Al 4’ lampo dei padroni di casa. Apertura sulla sinistra per Cassandra che tira al volo. Pergamena para, la palla si impenna ma irrompe Morini che anticipa Pietrucci e Bianchi e fa 1-0. Gelato il rumoroso e numeroso pubblico ospite, ma l’Aprilia è solo stordito. Al 10’ prime avvisaglie di ripresa. Foderaro serve al limite Branicki. Tiro di piatto su cui Proietti risponde bene bloccando in due tempi. Subito dopo Rossini serve al centro per Gentile: stop e dribbling con il tiro respinto da Balleello. C’è solo l’Aprilia in campo. Al 24’ primo lampo di Siclari che fa fuori in velocità due uomini, entra in area da destra e poi spara trovando però ancora un grande Proietti. Il gol è nell’aria e arriva puntuale al 28’. Il pareggio è una sinfonia perfetta del tridente apriliano. Branicki illumina per Foderaro che, spalle alla porta, vede l’inserimento da destra di Siclari. Assist al bacio e diagonale fulminante del capocannoniere dell’Aprilia che mette a segno il 16esimo centro stagionale.

SHOW DEL TRIDENTE – Il gol dà il «la» al monologo ospite. Siclari per due volte di testa fa la barba al palo. Poi ci prova Branicki, pericoloso con una potente percussione centrale. Anche se la Cynthia in contropiede manda chiari segnali che la resa è ancora lontana. Nel secondo tempo l’Aprilia deve segnare. Al 5’ subito un pericolo: cross di Foderaro, Gentile va in spaccata ma anticipa Branicki che era meglio posizionato. L’Aprilia è un martello pneumatico che non lascia respiro alla Cynthia. Branicki apre lo spazio con un assist di prima. Foderaro entra in area e spara un bolide in diagonale che fa la barba al palo. E’ il preludio al raddoppio biancoazzurro: Siclari si beve Sola con un gioco di prestigio, scambia con Branicki poi mette al centro da destra per l’accorrente Foderaro che cicca il tiro. Ma a rimorchio arriva Salese che di piatto la piazza sotto l’incrocio dei pali. L’Aprilia non si accontenta. Branicki e Foderaro dimostrano un affiatamento pazzesco. Il primo ispira, il secondo conclude. Succede in due minuti tra il 28’ ed il 30’, ma senza successo. La volta buona arriva al 37’: Branicki ne beve due sul fondo; poi da sinistra serve Foderaro che stoppa e con una veronica si libera di Seppani per poi piazzarla in fondo al sacco con un comodo piatto destro. Prima del triplice fischio ci prova anche il neo entrato Fratangeli. Ma un volo di Proietti nega al centrocampista il gol del poker. Finisce così. L’Aprilia fa festa, ma non è ancora finita. Per festeggiare definitivamente, infatti, bisognerà fare un punto domenica prossima contro lo Zagarolo per un sogno che ora è lì dietro l’angolo. Come recitava uno striscione esposto ieri al «Comunale»: La città lo merita. Il popolo lo sogna».

Gianpiero Terenzi

IL TABELLINO

CYNTHIA – FC APRILIA 1-3
Cynthia: Proietti, Paloni, Sola, Balleello, Luciani, Seppani, Provaroni (19’st Terrazzino), Caputi, Cassandra (40’st Cristin), Morini, Brizzi. A disp: Fagiolo, Cipriani, Ruggeri, Paolillo, Marchetti. All: Sibilia.
Fc Aprilia: Pergamena, Esposito, Bianchi (25’pt Franzese), Pietrucci, Galluzzo, Gentile (20’st Oliva), Rossini (30’st Fratangeli), Salese, Foderaro, Branicki, Siclari. A disp: Di Mario, Avagliano, Cirelli, Di Maio. All: Castellucci.
Arbitro: David Ghersini di Genova . Assistenti: Gori e Foglini di Arezzo
Marcatori: 4’pt Morini, 28’pt Siclari, 18’st Salese, 37’st Foderaro.
Note – Ammoniti: Luciani, Caputi, Brizzi, Rossini, Salese. Calcio d’angolo: 4-3. Recupero: 2’pt e 4’st.

Lascia un commento