Castellucci: “Non è bastato, ora sotto con lo Zagarolo”

CASTELLUCCI – (Cynthia-Aprilia 1-3) – Non è bastato vincere a Genzano, ma aspettiamo. Manca solo un piccolissimo passo. Una settimana e finalmente sapremo quale sarà la nostra sorte in un campionato che non smette di regalarci grandi emozioni. Domenica non giocheremo certo per difenderci. Non ce la possiamo fare: non è nelle nostre caratteristiche, non 

Leggi tutto

CASTELLUCCI – (Cynthia-Aprilia 1-3) – Non è bastato vincere a Genzano, ma aspettiamo. Manca solo un piccolissimo passo. Una settimana e finalmente sapremo quale sarà la nostra sorte in un campionato che non smette di regalarci grandi emozioni. Domenica non giocheremo certo per difenderci. Non ce la possiamo fare: non è nelle nostre caratteristiche, non ce l’abbiamo nel DNA. Abbiamo bisogno di giocare, attaccare, divertirci, come abbiamo fatto domenica a Genzano. Lo Zagarolo verrà al Quinto Ricci per giocarsi la partita. Con i tre punti, infatti, i romani avrebbero ancora una speranza di agganciare il quinto posto e giocarsi eventualmente l’accesso i playoff giocando lo spareggio. Non diamo niente per scontato, ma siamo tranquilli e consapevoli delle nostre potenzialità».
Potenzialità che nella partita con la Cynthia sono emerse tutte, nonostante un inizio di gara difficile: «Forse siamo stati sorpresi dalla vivacità dei nostri avversari. Ma devo dire che dopo aver preso il gol ho visto una reazione pazzesca da parte dei ragazzi. Siamo stati praticamente perfetti sotto ogni punto di vista e lì davanti abbiamo fatto davvero paura. Ho cambiato schema per potere dare a Foderaro e Siclari più spazio per creare superiorità numerica. Ho cercato di sfruttare al meglio la loro fascia sinistra che era rimasta sguarnita per alcune assenze importanti nella formazione titolare della Cynthia. Il pubblico? Mi sono commosso raramente ho potuto vedere un’attaccamento del genere alla maglia e alla città. In alcuni momenti mi si è accapponata la pelle. Saranno fondamentali nell’ultima partita di campionato.

FRAGASSO (Terracina-Morolo ng) – Abbiamo fatto quello che andava fatto, abbiamo deferito alla Commissione Disciplinare e adesso toccherà a loro rispondere di quanto successo ieri. La salvezza non è a rischio: ci verrà comminato lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione. Anche se la squadra dovesse decidere di non giocare le restanti due gare di campionato, non scatterebbe l’esclusione dal campionato, che arriva solo dopo quattro gare in cui la squadra non si presenta alla gara. La situazione verrà valutata meglio nei prossimi giorni.

Lascia un commento