SaMaGor – San Michele, tutto in un match (risultati degli anticipi)

Si finisce sempre così: ci si prepara per una stagione intera, si programma, si fanno proiezioni future. Tuttavia il bello del calcio (e dello sport in generale) risiede proprio nell’imponderabilità degli eventi: ci si riduce sempre a match dal sapore forte e deciso. SAMAGOR/SAN MICHELE è la gara dagli innumerevoli spunti: due squadre della ‘city’ 

Leggi tutto

Si finisce sempre così: ci si prepara per una stagione intera, si programma, si fanno proiezioni future. Tuttavia il bello del calcio (e dello sport in generale) risiede proprio nell’imponderabilità degli eventi: ci si riduce sempre a match dal sapore forte e deciso. SAMAGOR/SAN MICHELE è la gara dagli innumerevoli spunti: due squadre della ‘city’ a confronto; due club che si giocano il posto al sole tanto agognato. Abbiamo incontrato il massimo dirigente gialloblù, DANIELE MARIANI…

Per le ripercussioni psicologiche (e di classifica), si parla naturalmente di un classico ‘DENTRO o FUORI’…

« E’ chiaro che si tratta per noi della partita per eccellenza perché, dopo gli ultimi passi falsi, conta veramente solo un risultato: VINCERE ».

Qual è, personalmente, il vostro miglior pregio & il vostro peggior difetto?

« Il pregio? La squadra non molla mai e ci crede veramente al raggiungimento dell’obiettivo. Il difetto? La mancanza di concentrazione con squadre di seconda fascia. Difatti i 4 punti di distanza dal San Michele si possono racchiudere non tanto nelle sconfitte durante gli scontri diretti con lo stesso San Michele o con il Sermoneta, quanto con quelle con la Virtus Lenola, Airone Ardea, Sonnino ed i 2 pareggi con l’R11 Latina. Ecco, in questi risultati così particolari ci sono i pregi e i difetti della squadra ».

Il match arriva dopo una pausa piuttosto lunga dovuta alle festività pasquali…

« Credo di non dire nulla di nuovo se affermo che sono state due settimane di lavoro intenso, ma con la consapevolezza che non è la forma fisica quella che farà la differenza: la dinamicità mentale, la resistenza allo stress nell’imminenza della gara giocheranno un ruolo decisivo ».

Quale potrebbe essere la chiave del match?

« Probabilmente la gara la deciderà qualche episodio e come sempre chi prenderà in mano il centrocampo avrà più possibilità di vincere. Noi comunque non possiamo fare calcoli: dobbiamo vincere sempre e aspettare gli altri risultati ».

E’ un torneo di Prima Categoria che vive di equilibrio e colpi di scena…

« Mancano tre gare alla fine e secondo me tutto può ancora succedere. Nell’intero arco della stagione abbiamo assistito a sorprese eclatante su tutti i campi di gioco. Il nostro quartier generale deve restare un autentico fortino: noi ci crediamo ».

Ago Madonna

RISULTATI ANTICIPI

PROMOZIONE C

NUOVA ITRI – BASSIANO 5-1

MONTELLO – R11 LATINA 1-0 rigore di Piccolo

Lascia un commento