Aprilia, la Vecchia Guardia chiama la città

RICEVIAMO e pubblichiamo il comunicato stampa del direttivo Vecchia Guardia Aprilia: «Rieccoci qui. Sono passati ormai cinque anni da quel 7 maggio: 5 anni infiniti, frustranti, nei quali sono cambiate molte cose, ma noi siamo ancora qui! Qui, ad aspettare, a rincorrere un sogno chiamato serie ‘C’, noi c’eravamo quel pazzesco 7 maggio, dove in 

Leggi tutto

RICEVIAMO e pubblichiamo il comunicato stampa del direttivo Vecchia Guardia Aprilia: «Rieccoci qui. Sono passati ormai cinque anni da quel 7 maggio: 5 anni infiniti, frustranti, nei quali sono cambiate molte cose, ma noi siamo ancora qui! Qui, ad aspettare, a rincorrere un sogno chiamato serie ‘C’, noi c’eravamo quel pazzesco 7 maggio, dove in un attimo i sogni di tutti noi si sono andati ad infrangere contro un muro di gomma. Molti dopo quel giorno si erano ripromessi di non entrare più in quello stadio. Ma l’amore per questa maglia, per questi colori e per questa città che ha visto nascere e crescere molti di noi hanno voluto riportare su quelle gradinate un gruppo di amici storici e ricreare quell’atmosfera di cui siamo drogati e che ormai non si respirava da molti anni. E adesso è arrivato nuovamente quel giorno, il giorno nel quale noi vogliamo gridare a tutti: “Vogliamo Vincere”. Ce lo meritiamo perché siamo orgogliosi di essere pontini e sopratutto orgogliosi di essere APRILIANI. Se lo meritano tutte quelle persone che oggi, consapevoli di aver sbagliato quel maledetto 7 maggio. Per questo oggi vogliamo rivolgerci a tutta la città, per dire loro che gli errori del passato hanno lasciato in tutti noi un insegnamento di vita. Allora riscattiamoci, venite con noi, venite a Genzano andiamoci a riprendere quello che ci hanno tolto».

Lascia un commento