Aprilia, comincia il count down

Si comincia. Il count down che divide l’Aprilia dallo scrivere una pagina di storia dello sport pontino scandisce il tempo che divide il popolo apriliano dalla partita più importante dalla stagione. Meno 4 giorni, tanto divide i biancoazzurri dalla sfida di Genzano contro il Cynthia, la formazione del “baffo” Giancarlo Sibilia che è alla ricerca 

Leggi tutto

Si comincia. Il count down che divide l’Aprilia dallo scrivere una pagina di storia dello sport pontino scandisce il tempo che divide il popolo apriliano dalla partita più importante dalla stagione. Meno 4 giorni, tanto divide i biancoazzurri dalla sfida di Genzano contro il Cynthia, la formazione del “baffo” Giancarlo Sibilia che è alla ricerca di punti buoni per agganciare la quota salvezza. Bisognerà vincere, senza appelli, per rintuzzare l’assalto del Bacoli Sibilia, distante solamente tre punti. Con i campani impegnati sul difficilissimo campo del Porto Torres, domenica potrebbero esserci già i presupposti per far partire la grande festa delle rondinelle, rendendo l’ultima gara del Quinto Ricci contro lo Zagarolo solo una lunga passerella finale davanti a tutto il pubblico amico. Presto, però, per fare questo tipo di calcoli. Lo sa l’esperto Ezio Castellucci, che non vuole scherzi e sta preparando al meglio la sfida con allenamenti quotidiani dopo la breve pausa per le vacanze pasquali. Tutti a disposizione con la squadra che si allena a ranghi compatti.

SQUADRA TRANQUILLA – Clima disteso, dunque, come spiega il direttore generale Ermanno Rosina: “Siamo consapevoli dell’importanza di questi due ultimi appuntamenti che ci attendono – ha spiegato – Sono due sfide importantissime che, inutile dirlo, valgono l’intera stagione. Ma non per questo ci stiamo facendo prendere da inutili condizionamenti che potrebbero compromettere questo rush finale. Siamo tranquilli e sereni, sapendo anche della grande capacità del nostro tecnico di preparare al meglio la squadra in periodi così delicati”. E lo si è visto chiaramente nella partita di una settimana fa contro il Porto Torres, quando l’Aprilia ha saputo cancellare con un’ottima prestazione la sconfitta di Viterbo che aveva consentito al Bacoli di tornare in corsa. I biancoazzurri hanno dimostrato quindi di avere il carattere e la giusta amalgama per poter gestire momenti difficili e delicati come quello trascorso nell’ultimo periodo quando, da capolista, hanno dovuto affrontare con il coltello tra i denti tutti gli avversari.

PILE RICARICATE – “Questa sosta, poi, sembra essere l’ideale, per far si che i ragazzi recuperino tutti la migliore condizione fisica e mentale – ha continuato Rosina – Quando abbiamo perso contro la Viterbese, avevamo subito una gran voglia di riscatto. Sapevamo che il gruppo avrebbe reagito, ed infatti si è visto poi nella sfida con il Porto Torres. Contro il Cynthia mia aspetto una gara molto difficile, perché loro necessitano di punti per provare ad evitare i playout. Ogni volta, poi, che qualsiasi squadra affronta la capolista ci mette sempre quel qualcosa in più, quindi noi approcceremo al match nel modo giusto, concentrati come sempre e con grande tranquillità”. Chiude l’intervista, Ermanno Rosina, con un ringraziamento particolare ai tifosi apriliani: “Voglio ringraziare i nostri supporters, perché ogni domenica sono sempre più numerosi e colorati. Li ringrazio veramente di cuore confidando nel fatto che ci seguiranno in massa in queste ultime due partite, dandoci un grosso contributo come hanno fatto finora. Speriamo che, alla fine, tutti quanti insieme potremmo festeggiare l’ingresso nella storia sportiva di questa città”

Lascia un commento