Bella Farnia, comincia un mese da vivere

Comincia il conto alla rovescia in casa MC Bella Farnia. Dopo la sosta di due settimane osservata dal campionato in vista delle vacanze pasquali, infatti, la formazione cara al presidente Alessandro Morbidelli entrerà nella fase decisiva della propria corsa verso la storia calcistica del comprensorio pontino. Domenica primo maggio, infatti, il match point per i 

Leggi tutto

Comincia il conto alla rovescia in casa MC Bella Farnia. Dopo la sosta di due settimane osservata dal campionato in vista delle vacanze pasquali, infatti, la formazione cara al presidente Alessandro Morbidelli entrerà nella fase decisiva della propria corsa verso la storia calcistica del comprensorio pontino. Domenica primo maggio, infatti, il match point per i biancoverdi per quanto riguarda il campionato sul campo dell’Aurora Vodice. Una vittoria e un pareggio, infatti, spalancherebbero ai ragazzi di mister Iannarilli il trionfo in campionato con due giornate di anticipo e 9 punti da gestire nei confronti del Real Vallemarina. Maggio è il mese caldo per Zanutto e compagni. La data da segnare sui calendari dei tifosi del Bella Farnia è il 22, quando a Casal dei Marmi di Roma i biancoverdi andranno a giocarsi la finale di Coppa Lazio che a Latina manca dalla stagione 1995/’96.

SIAMO PRONTI – «Siamo pronti a partire con questo tour de force che potrebbe proiettarci nel gotha di questo sport a livello regionale. Stiamo sognando l’accoppiata e per farlo non vogliamo lasciare nulla al caso. Stiamo preparando nei minimi dettagli questa picchiata che ci aspetta nel mese di maggio. Si comincerà dalla trasferta di Borgo Vodice – continua il patron dei biancoverdi – Non sarà facile avere la meglio contro una squadra che cerca punti salvezza. Naturalmente credo che abbiamo tutte le carte in regola per portare a casa almeno un punto che ci darà la matematica certezza di aver vinto il campionato. Se non sarà così penseremo a vincere in casa nella penultima giornata contro il già retrocesso Roccagorga».

SI ATTENDE IL 22 MAGGIO – Insomma, per quanto riguarda il campionato non dovrebbero esserci grossi problemi a meno di clamorosi sconvolgimenti. Le attenzioni, dunque, sono tutte rivolte alla finalissima del 22 maggio: «Naturalmente vogliamo dare il massimo per avere risalto nel palcoscenico regionale – continua Morbidelli – Mister Iannarilli sta svolgendo degli allenamenti mirati per arrivare all’appuntamento al top della forma, ma soprattutto sta lavorando sul piano mentale, senza sovraccaricare troppo i giocatori dal punto di vista psicologico. Stiamo anche preparando una grande coreografia per quell’appuntamento con mute personalizzate per i giocatori, polo per dirigenti e tifosi oltre che ad alcuni pullman che porterranno i tantissimi tifosi pronti ad invadere Roma».
Infine un cenno sul futuro.

MORBIDELLI RIMARRA’ – Voci vogliono, infatti, Morbidelli corteggiato da altre società della provincia: «Questo è vero. Ci sono stati dei contatti ma al momento al 90% rimarrò qui a Bella Farnia. Sempre se avremo appoggi a livello comunale per quanto riguarda alcuni progetti che abbiamo in cantiere per permettere anche ai bambini di Bella Farnia di poter giocare a calcio».
Gianpiero Terenzi

Lascia un commento