Tre punti pesanti, Latina sogna

Il Latina porta a casa l’ennesima perla della sua stagione esaltante. Altra dimostrazione che quando bisogna tirare fuori il carattere, quando bisogna respingere davvero gli attacchi del Trapani questa squadra non fa sconti a nessuno e porta a casa i tre punti forse più pesanti di tutta la stagione. I PADRONI DI CASA PARTONO FORTE 

Leggi tutto

Il Latina porta a casa l’ennesima perla della sua stagione esaltante. Altra dimostrazione che quando bisogna tirare fuori il carattere, quando bisogna respingere davvero gli attacchi del Trapani questa squadra non fa sconti a nessuno e porta a casa i tre punti forse più pesanti di tutta la stagione.

I PADRONI DI CASA PARTONO FORTE – Al Vallefuoco infatti finisce 2-0 con la gara che parte con la pressione del Neapolis che nei primi 5 minuti costringe il Latina nella propria metà campo: i nerazzurri, comunque, non concedono nulla a parte un destro dal limite a Daleno con la palla che termina altissima. L’undici del capoluogo controlla bene e al primo tentativo passa in vantaggio: è il 5’ quando Tortolano tiene palla in mezzo al campo in attesa dello scatto di Mancosu sull’out di destra, il servizio è preciso per l’ex Villacidrese che brucia sul tempo Mannone, si presenta davanti a Gragnaniello e lo infila con un destro ad incrociare. La risposta dei campani arriva al 6’ col destro alto di Bonanno. Al 13’ si rivede il Latina ancora con Mancosu: l’attaccante sardo stavolta perde l’attimo giusto per colpire e si fa recuperare da Bianchi. Al 17’ il Neapolis ci prova da calcio piazzato: la punizione di Barone termina a lato e stessa sorte tocca al destro di Cafiero un minuto dopo. Al 24’ il Neapolis sfiora il pareggio: Longobardi fa la sponda per Improta, l’attaccante ex Fondi di prima intenzione spara un destro che, con Martinuzzi fuori causa, centra la traversa. Due minuti dopo il Latina, dal canto suo, ha la palla buona per il raddoppio: punizione dalla sinistra di Giannusa che pesca Cafiero, il difensore incorna benissimo ma la sua zuccata termina a fil di palo con Gragnaniello che non ci sarebbe mai potuto arrivato.

ANCORA MANCOSU PERICOLOSO – Al 34’ occasionissima ancora per Mancosu che approfitta di una dormita della difesa di casa e mira, come già fatto in occasione del vantaggio, l’angolino lontano ma stavolta la mira è sbagliata. Al 42’ è Martinuzzi a prendersi la scena: Siciliano, da calcio piazzato, pesca Bianchi sul secondo palo che a sua volta, con un preciso colpo di testa, serve Daleno a due metri dalla linea di porta ma sul destro a botta sicura del difensore di casa il portiere del Latina compie un autentico miracolo. Al 44’ i nerazzurri raddoppiano con un calcio di rigore trasformato da Tortolano e concesso dal direttore di gara per un netto fallo di Fiore sullo stesso Tortolano, steso dal difensore di casa al momento di battere a rete.

IL NEAPOLIS PROVA A REAGIRE – La ripresa parte con il Neapolis che prova a rimettersi in corsa, mentre il Latina forte del doppio vantaggio gioca in maniera accorta senza concedere spazi. Il primo tiro nello specchio della porta della ripresa è proprio dei nerazzurri: destro di Tortolano bloccato in presa da Gragnaniello. Al 13’ D’Arrigo effettua un doppio cambio: fuori Barone e Siciliano, dentro Somma e Fontanella. Ma neanche gli innesti riescono a cambiare le cose perché il Latina continua a tenere il campo in maniera perfetta e per vedere una parata di Martinuzzi bisogna attendere il 25’ quando il portiere nerazzurro respinge con i pugni, e senza troppe difficoltà, la punizione di Somma. Al 32’ Sanderra richiama Tortolano e getta nella mischia Tortolano. Al 35’ proprio Ricciardi, servito da Mancosu, ha sul sinistro la palla della terza rete ma la mira del ragazzo di Cellole è sbagliata. Al 36’ arriva il turno di Martinez che fa il suo ingresso in campo al posto dell’esausto Mancosu. Al 39’ D’Arrigo manda in campo Foggia al posto di Bonanno, un minuto dopo Sanderra manda in campo Zarineh in sostituzione di Polani. Dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio: il Latina sbanca Mugnano.

IL TABELLINO

NEAPOLIS MUGNANO-LATINA 0-2
Neapolis Mugnano: Gragnaniello, Fiore, Mannone, Daleno, Bianchi, Barone (13’ st Somma), Bonanno (39’ st Foggia), Marinucci Palermo, Longobardi, Siciliano (13’ st Fontanella), Improta. A disp.: Napoli, Civita, Bruzzese, Volpe. All.: D’Arrigo
Latina: Martinuzzi, Cafiero, Toscano, Tortolano (32’ st Ricciardi), Mariniello, Farina, Koné, Berardi, Polani (40’ st Zarineh), Giannusa, Mancosu (36’ st Martinez). A disp.: Radio, Gasperini, Merito, Ruiz. All.: Sanderra
Arbitro: Roca di Foggia. Assistenti: Serpilli e Ridolfi di Ancona
Marcatori: 5’ Mancosu, 44’ Tortolano (rig.)
Note – Ammoniti: Fiore, Mariniello, Mancosu

Lascia un commento