Domenica da incorniciare per le tre pontine

Pokerissimo della Vigor Cisterna ai danni di un Diana Nemi che ora vede da vicino il baratro. Prima della gara la squadra di casa ha reso omaggio al calciatore scomparso pochi giorni fa Andrea Di Camillo consegnado una targa commemorativa al padre Dario mentre il difensore locale Marco Magni, oggi capitano vista la squalifica di 

Leggi tutto

Pokerissimo della Vigor Cisterna ai danni di un Diana Nemi che ora vede da vicino il baratro. Prima della gara la squadra di casa ha reso omaggio al calciatore scomparso pochi giorni fa Andrea Di Camillo consegnado una targa commemorativa al padre Dario mentre il difensore locale Marco Magni, oggi capitano vista la squalifica di Frasca, deponeva un mazzo di fiori sotto lo striscione della curva biancoceleste. Per quanto riguarda la cronaca della gara la Vigor Cisterna regola con un imperioso 5-2 la malcapitata Diana Nemi. La prima rete giungeva al 40’ su calcio d’angolo battuto da Fiorillo il quale pescava sul primo palo Cianfarani che anticpa tutti e insacca per il vantaggio locale. Cinque minuti dopo la squadra del presidente Capitani raddoppia con l’argentino Garat abile a presentarsi a tu per tu con il portiere ospite Remiddi e bruciarlo con un preciso piatto destro. La squadra di mister Moretti non fa in tempo a battere a centrocampo la ripresa del gioco che un imbeccata in verticale da parte di Magni pesca Tornatote in profondità tutto solo con l’attaccante biancoceleste che elude in velocità l’intervento di remiddi e deposita a porta vuota.

ACCADEMIA NELLA RIPRESA – La ripresa si apre sulla falsariga del finale di prima frazione con Tornatore che dopo nemmeno un giro di lancetta cala il poker su un azione insistita sul versante sinistro dove Iommazzo serve Garat che dal fondo crossa in mezzo per l’accorrente Tornatore che di testa sigla il 4-0. La gara scende di tono e al 19′ gli ospiti accorciano sugli sviluppi di un calcio piazzato vicino la bandierina del corner battuto da Chilastri con il difensore biancoceleste Arena che, nel tentativo di spazzare, tocca la sfera con il ginocchio spendendola in fondo alla sua rete. La Vigor dieci minuti dopo chiude la pratica con il secondo gol di Cianfarani che mette a referto la sua doppietta con un gol fotocopia del primo. A cinque dal termine il giovane Di Gregorio atterra in area Chialastri con il fischietto Carbonari che concede il penalty. Dagli undici metri la stessa punta ospite trasforma spiazzando Leone per il 5 –2 finale.

IL FORMIA di Aldo Zangrillo conquista la seconda vittoria di fila superando in trasferta il Lariano con il punteggio di 2-0. Una prestazione convincente daparte dei biancoazzurri che in classifica salgono a +9 dalla zona playout e a tre turni dalla fine possono ormai considerarsi salvi. I biancoazzurri partono fortissimo e all’11’ sono già avanti grazie alla rete di Danilo Valente che finalizza al volo il perfetto cross dalla destra di Riccitiello battendo Bernardini per l’1-0. Capitan De Santis e compagni giocano una signora partita limitando il raggio d’azione dei padroni di casa e costruendo anche diverse occasioni da gol che però non smuovono il risultato. Nella ripresa il copione non cambia, il Lariano fa una maledetta fatica a farsi vedere dalle parti di Centola e con il passare dei minuti lascia spazi invitanti per i contropiedisti del Formia e proprio su contropiede, al 43′, arriva il raddoppio dell’undici di Piero Tersigni con Peppe Medoro che chiude i giochi sul 2-0.

IL TERRACINA sbanca Ceccano e conquista matematicamente la salvezza. E lo fa dopo una partita sostanzialmente ben giocata, agevolata anche dalla tripla inferiorità numerica della formazione di casa. Già al primo minuto, i tigrotti vanno vicini al gol: punizione di Rosi su cui si avventa Olevano. Al 10’ tiro-cross di Grandullo, l’estremo difensore del Ceccano respinge sui piedi di Balestrieri che però non riesce a indirizzare in porta. Due minuti dopo arriva il primo dei tanti episodi della gara: sugli sviluppi di un corner battuto da Meneghello, D’Amico tocca di mano e regala al Ceccano un calcio di rigore, che Chiavaro trasforma. Secondo calcio di rigore, stavolta per il Terracina, al 28’: fallo da ultimo uomo proprio di Chiavaro su Rosi, con il calciatore ciociaro che viene anche espulso. Sul dischetto va proprio Rosi e pareggia i conti. Due minuti dopo, il Ceccano resta addirittura in nove: espulso anche Carcasole per gioco scorretto. Anche in nove, la formazione di casa si rende pericolosa con Meneghello, bravo Grillo in chiusura. Nella ripresa, il Terracina inizia a pungere. All’8’ c’è una clamorosa occasione: punizione di Sansò, Olevano ribatte sui piedi di Gravina che tenta il tiro, ma il portiere sventa ancora. Il vantaggio arriva al 18’ con una punizione diretta in porta di Serapiglia. Poco dopo, il Ceccano resta addirittura in otto: Ceti si fa espellere per doppia ammonizione. Nel finale, palo di Rosi.

I TABELLINI

VIGOR CISTERNA – DIANA NEMI 5 – 2
Vigor Cisterna: Leone, Chiarucci, Iommazzo (30’st Di Gregorio), Cianfarani, Magni, Arena, Di Girolamo, (37’st Salvini), Frattarelli, Tornatrore, Garat, Fiorillo. A disp.: Campagna, Onorato,.
Serri, Rinaldi, Venerelli. All.: Sanavia
Diana Nemi: Remiddi, Montellanico (5’st Galieti) , Bugiani, D’Alessio, Tocchi, Barbaliscia, Nuti, Gatta (13’st Cenciarelli), Marconi (28’st Capozzi), Volante, Chialastri. A disp.: Segna, De Rocco, Sanatamantini, Leuti. All.: Moretti
Arbitro: Carbonari di Roma1
Marcatori: 40’pt, 27’st Cianfarani, 45’pt Garat, 46’pt, 1’st Tornatore, 19’st aut. Arena, 40’st rig. Chialastri
Note – Ammoniti Chiarucci, Nuti, Iommazzo, Marconi, Frattarelli; espulsi 20’st Campagna per proteste. Calci d’angolo 8 a 3 per la Vigor Cisterna

LARIANO – FORMIA 0-2
Lariano: Bernardini, Larosa (32′ Tittozzi), Moroni, Chiavelli, Kondrackiuk, Squarcia, Testa (20’st Montalbano), Sbraglia, Maiorano (1’st Marchionni), Silvestrini, Scacchetti. A disp.: Zampini, Ronchetti, Flore, Soldati. All.: Perretti.
Formia: Centola, Scipione (30’st Iovino), De Vita, Volpe, Lombardi, De Santo, Di Paola, De Santis, Riccitiello (38’st Finizio), Medoro (45’st Foti), Valerio. A disp.: Fiorentino, Giordano, Del Giudice, Lunardo. All.: Tersigni.
Arbitro: Luciani di Roma 1. Assistenti: Antonaglia e Migliaccia di Roma 2.
Marcatori: 11′ Valente e 43’st Medoro.
Ammoniti: Silvestrini e Tittozzi. De Santis, Medoro Espulsi: 7’st Lombardi e Silvestrini per reciproche scorrettezze.

CECCANO – TERRACINA 1-2
Ceccano: Olevano C., Latini, Ciotoli, Ceti, Chiavaro, Tiberia (37’st Olevano D.), Del Brocco, Pelle (19’st Santopadre), Carcasole, Colafranceschi (20’st Lucchetti), Meneghello. A disp.: Bracaglia, Rossi, Pirri, Marotta. All.: Carlini L.
Terracina: Fusco, Tricinelli (5’st Gravina), Serapiglia, Grillo, Pannozzo, D’Amico, Macchiusi, Sansò, Grandullo (43’st Borelli) , Rosi, Balestrieri. A disp.: Cuomo, Cicco, La Cava, Trillò, Angona. All.: Pernarella
Arbitro: Iovine di Napoli. Assistenti Marini e Popolla di Ciampino
Marcatori: 13’pt Chiavaro (rig.), 29’pt Rosi (rig.), 18’st Serapiglia
Note: Ammoniti Grillo (T), Latini, Pelle (C). Espulsi Chiavaro al 28’pt e Carcasole al 30’pt per gioco scorretto, Ceti al 21’st per somma di ammonizioni.

Lascia un commento