Montenero – Calcio Sezze, la sfida infinita

LA PARTITA infinita. Montenero e Calcio Sezze si ritroveranno per la terza volta di fronte questo pomeriggio alle ore 16 sul campo di San Felice Circeo per la gara di recupero della ventesima giornata, rinviata per campo impraticabile e sospesa nuovamente tre settimane fa, sempre per lo stesso motivo anche se, in quella occasione, si 

Leggi tutto

LA PARTITA infinita. Montenero e Calcio Sezze si ritroveranno per la terza volta di fronte questo pomeriggio alle ore 16 sul campo di San Felice Circeo per la gara di recupero della ventesima giornata, rinviata per campo impraticabile e sospesa nuovamente tre settimane fa, sempre per lo stesso motivo anche se, in quella occasione, si era giocato per un tempo e con il Montnenero che aveva chiuso la prima frazione in vantaggio di un gol grazie all’acuto di Florian. Stavolta, però, si ricomincerà dallo 0-0 in questo match maledetto, oseremmo dire, che con ogni probabilità vedrà finalmente emettere il verdetto finale quest’oggi, quando le due formazioni si giocheranno il tutto per tutto per centrare i diversi obiettivi stagionali.

MONTENERO PER LA SALVEZZA – Il Montenero, infatti, affronta il primo dei due recuperi (l’altro si giocherà il 17 aprile contro il Norma) che potrebbero proiettare la formazione di mister Gianni Perrotta nella pancia della classifica e a riparo definitivamente da qualsiasi pericolo in zona retrocessione. I sanfeliciani, reduci dalla sconfitta per 2-0 in casa del Vallemarina secondo in classifica, proveranno a ripetere l’ottima prestazione del primo tentativo di recupero che, come detto, vedeva i borghigiani in vantaggio per 1-0 al termine del primo tempo.

CALCIO SEZZE PER LA PROMOZIONE – Ma il Calcio Sezze non starà certo a guardare. Troppo grande, infatti, l’opportunità che si paleserà davanti agli occhi di mister Fulvio Ciarlo. Il club rossoblu, infatti, non perdono dalla bellezza di dodici turni consecutivi e braccano da vicino il terzo posto dello Sporting Terracina. Vincendo oggi i setini salirebbero a quota 49 punti, a due punti dai terracinesi e a -4 dal Vallemarina secondo in classifica e ancora alla portata di Tonino Centra e soci visti i 12 punti rimasti in palio di qui alla fine del campionato. Numeri da capogiro quelli ottenuti dai lepini, sicuramente la formazione più in forma del 2011 insieme a Bella Farnia e Sporting. Dopo la sconfitta subita in casa del Grappa il 9 gennaio, infatti, sono arrivate nove vittorie e tre pareggi. Cifre importanti che dicono che per il club del presidente Rossi sognare il grande salto è ancora lecito.

Lascia un commento