Ruiz-Polani, il Latina respira

La stanchezza nelle gambe si fa sentire ma il Latina vince il primo dei tre ultimi round da giocare in casa e allunga nuovamente sul Trapani, fermato con il Neapolis 1-1. Tre punti non sofferti ma una vittoria che ha evidenziato quanto la formazione nerazzurra risulti essere leggermente in calo rispetto agli ultimi mesi. A 

Leggi tutto

La stanchezza nelle gambe si fa sentire ma il Latina vince il primo dei tre ultimi round da giocare in casa e allunga nuovamente sul Trapani, fermato con il Neapolis 1-1. Tre punti non sofferti ma una vittoria che ha evidenziato quanto la formazione nerazzurra risulti essere leggermente in calo rispetto agli ultimi mesi. A dare la marcia in più in questo finale potrebbero essere le giocate dei singoli che con la primavera potranno sfruttare al meglio le loro doti tecniche. E’ proprio questo il caso di Ruiz che, schierato dal primo minuto sulla corsia di sinistra da Luca Sanderra, sblocca il risultato all’8 con un sinistro vincente dal limite dell’area che non lascia scampo al portiere della Vibonese Mengoni.

GARA IN SALITA PER LA VIBONESE – Il vantaggio della capolista complica sicuramente i piani di mister Tosi e i suoi giovani ragazzi. Il primo quarto d’ora infatti è tutto del Latina, trascinato dall’entusiasmo dell’1-0. Al 14′ bell’azione in velocità Polani-Giannusa che porta Martinez alla conclusione dal limite dell’area ma il suo diagonale si spegne a lato. Nel buon avvio dei padroni di casa spunta improvvisamente Napoli che al 17′ colpisce una clamorosa traversa cercando di sfruttare Martinuzzi leggermente fuori dai pali. Una rete che può riaprire la partita ma invece è l’ultima occasione degna di nota di quasi tutto il primo tempo. Qualche emozione arriva giusto nei minuti finali quando Martinez impegna Mengoni nell’area piccola e più tardi Giannua esalta le doti aeree dell’estremo ospite su calcio di punizione.

RIPRESA NOIOSA – E’ il secondo tempo ad evidenziare il calo del Latina che non può permettersi di amministrare il risultato con la Vibonese che però raramente riesce a rendersi pericolosa. I pontini sono imprecisi nei disimpegni favorendo gli interventi degli ospiti che comunque non riescono mai ed antrare nell’area di rigore nerazzurra. Mezz’ora di noia ma improvvisamente Ricciardi accende la luce mandando in profondità uno spento Polani che ritrova entusiasmo e morale grazie al gol del 2-0. L’ariete nerazzurro si porta avanti il pallone con la testa prima di trafiggere con l’esterno destro Mengoni in uscita, palla nel sacco e passaggio sotto la curva. Il gol che chiude la partita e trasmette tranquillità a tutta la panchina del Latina. Nel finale poi ci pensa il Neapolis a regalare un’altra gioia ai nerazzurri con il pareggio arrivato all’89. Il Latina sotto la curva per l’abbraccio con i suoi tifosi, ora la testa è già a domenica prossima.

Stefano Scala

IL TABELLINO

LATINA-VIBONESE 2-0
Latina: Martinuzzi, Cafiero, Toscano, Tortolano, Mariniello, Farina, Ruiz (15’ st Ricciardi), Koné, Polani (37’ st Zarineh), Giannusa, Martinez (10’ st Cinelli). A disp.: Radio, Gasperini, Tirelli, Mattioli. All.: Sanderra
Vibonese: Mengoni, Rugiero (35’ st Paoli), Petrucci, Scrugli, Geraldi, Dominici, Grillo (41’ st De Velli), Saturno, Bellaria (25’ st Cosentino), Mineo, Napoli. A disp.: Saraò, Amante, Filardo, Ramondino. All.: Tosi
Arbitro: Maresca di Napoli Assistenti: Orsini di Casarano e Della Rosa di Siracusa
Marcatori: 7’ Ruiz, 33’ st Polani
Note – Ammoniti: Petrucci, Ruiz

Lascia un commento