Il San Michele se ne va, il Sermoneta non rallenta

Il Sermoneta sbanca l’«Oscar Zonzin» e rimane a meno tre dalla capolista San Michele. A decidere il confronto di Borgo Montello è Franco Pinti: al 10’ il fantasista gialloblu riceve palla sulla corsia di sinistra, si accentra e, giunto al limite dell’area, batte Fecchi con un perfetto tiro a giro sotto l’incrocio dei pali. Nella 

Leggi tutto

Il Sermoneta sbanca l’«Oscar Zonzin» e rimane a meno tre dalla capolista San Michele. A decidere il confronto di Borgo Montello è Franco Pinti: al 10’ il fantasista gialloblu riceve palla sulla corsia di sinistra, si accentra e, giunto al limite dell’area, batte Fecchi con un perfetto tiro a giro sotto l’incrocio dei pali. Nella ripresa i padroni di casa ci provano ma gli ospiti si difendono con ordine e riescono a portare a casa una vittoria fondamentale nell’economia del campionato.

LENOLA, POKER DI IMBATTIBILITA’ – Finisce 1-1 il confronto del «Falcone – Borsellino e Scorte» di Lenola tra i padroni di casa della Virtus e il Sonnino. Ad aprire le marcature è Vattucci che sigla l’1-0 al 12’: De Longis riceva la sfera sulla sinistra e pesca in area il compagno di squadra che addomestica la sfera, si gira e batte Belviso con un preciso rasoterra. Centottanta secondi più tardi gli ospiti rimangono in dieci uomini per l’espulsione di Milo. Al 20’ il Sonnino risponde con Simone Grossi, il quale si presenta davanti a Caporini, prova il colpo sotto ma il numero uno rossoverde blocca senza problemi. Passano cinque minuti ed è Serio a concludere alto da posizione favorevolissima. Al 31’ Rossetti sfiora il pari di testa su un calcio di punizione dello stesso Grossi. Dopo quattro minuti, però, proprio Grossi fissa il punteggio sull’1-1 da calcio piazzato. Nella ripresa la gara si riequilibra, il Sonnino comincia ad accusare la stanchezza a caus dell’inferiorità numerica e il Lenola guadagna metri. Al 70’ è ancora Serio a rendersi pericoloso ma Noccaro respinge sulla linea di porta. L’ultima occasione arriva all’80’, quando Fiori si libera per il tiro ma conclude centrale. Quindicesimo ko stagionale per l’ Atletico Bainsizza, che cede 2-1 in casa dell’Airone Ardea e vede allontanarsi sempre di più la salvezza: il Monte San Biagio e il quartultimo posto infatti sono distanti cinque punti, che a quattro gare dal termine sono tutt’altro che pochi. IL Cedial Lido dei Pini regola 2-0 la Virtus Pomezia grazie alle reti di Barbati e Riitano e sale a quota quarantadue punti in classifica, riducendo a sei lunghezze il distacco dall’Hermada. Il Monte San Biagio evita la sconfitta in casa del Tor San Lorenzo. Sotto 2-1 fino all’88’, i biancoverdi agguantano il pari sessanta secondi più tardi grazie ad un magistrale calcio di punizione di De Sants e rimangono a più uno sulla Virtus Lenola e sul terzultimo posto. Ma andiamo con ordine. Al 12’ l’undici di Alderisio Bartolomeo, costretto a rinunciare in extremis anche a Gisfredo oltre agli squalificati Obialo, Triolo e Raimondi, sblocca il risultato grazie all’ottavo centro stagionale di Ledhili. La gioia del gol però dura soltanto duecentoquaranta secondi: al 16’, infatti, Barzanti firma l’1-1 finalizzando nel migliore dei modi un’azione di rimessa dei suoi. Nel secondo tempo, al 77’, il Tor San Lorenzo, ribalta il risultato con Maggi. Passano sei minuti e gli ospiti sfiorano il pari prima con Arquati, che centra la traversa con una conclusione dai sedici metri, e poi con Paolella, il cui colpo di testa invece si stampa sul montante della porta difesa da Ciani. Ma all’89’ è De Santis a togliere le castagne dal fuoco ai suoi e a condannare matematicamente i padroni di casa: a causa di questa sconfitta, infatti, la formazione di Silvio Abate scivola a meno tredici proprio dai biancoverdi e torna in Seconda Categoria. L’Atletico Castelforte perde 1-0 col Città di Veroli e torna matematicamente in Seconda Categoria.

SAMAGOR FRENATA DALL’R11 – Come all’andata l’R11 impone lo 0-0 alla Sa.Ma.Gor. e rimpingua la sua classifica con un punto assolutamente meritato per le palle gol costruite nel corso della prima frazione e lo spirito di sacrificio dimostrato nel corso dei secondi quarantacinque minuti. Per la formazione di Gennaro Ciaramella, invece, si tratta di un altro mezzo passo falso (dopo lo stop di sette giorni fa) che la fa scivolare a meno quattro dal San Michele e a meno uno dal Sermoneta (ma sempre con una gara da recuperare). I gialloblu disputano un primo tempo piuttosto sottotono e nella ripresa impensieriscono seriamente la retroguardia avversaria solo con l’arrembaggio degli ultimi venti minuti. Nella prima frazione sono indubbiamente gli ospiti a tenere meglio il campo: la compagine di Maurizio Pinti infatti non perde mai le distanze tra i reparti, lascia l’iniziativa agli avversari ma è pericolosissima quando verticalizza. Proprio su un palla in verticale, al 9′, Novelli entra in area, si libera di Cinque e lascia partire una rasoiata che Lampacrescia devia lateralmente. Passano cinque minuti e arriva la risposta della Sa.Ma.Gor. con Sperduti che a tu per tu con Vita gli calcia praticamente addosso. Al 24’ un calcio di punizione di Lecce dai venti metri termina non distante dal palo alla sinistra di Vita. Dopo sette minuti è ancora Novelli a seminare il panico: Ciaurelli verticalizza per il compagno di squadra che prende il tempo a tutti, entra in area, prova a saltare anche Lampacrescia, il quale però rimane in piedi fino all’ultimo e mette il pallone in corner. Nell’ultimo quarto d’ora non accade più niente e il match scorre via fino all’intervallo. Nella prima metà del secondo tempo la gara si gioca soprattutto a centrocampo e di occasioni da gol nemmeno l’ombra. La prima occasione della ripresa, infatti, arriva al 68’, quando Sannino entra in area dal lato destro e lascia partire un preciso diagonale sul palo più lontano che però Lampacrescia smanaccia con un eccellente riflesso. Negli ultimi venti minuti la Sa.Ma.Gor. aumenta decisamente il ritmo e chiude di fatto l’R11 nella propria metà campo. Al 71’ Vita alza sopra la traversa un calcio di punizione dai trenta metri di Luceri. Sul successivo calcio d’angolo Luceri salta più in alto di tutti ma non trova lo specchio. All’89’ i gialloblu falliscono il clamoroso match-ball: La Penna si destreggia e mette al centro una traversone basso che attraversa tutta l’area di rigore e arriva a Gencarelli, che in scivolata e a porta vuota manda incredibilmente sul fondo. Sessanta secondi dopo l’ultima chances per i gialloblu: Sances si ritrova il pallone tra i piedi a pochi passi da Vita ma spara alto.

SAN MICHELE TRAVOLGENTE – Il San Michele travolge con un perentorio 5-1 il Latina Scalo e allunga in vetta alla classifica del girone «G»: l’undici di Roberto Giovannelli, infatti, ora è a più tre sul Sermoneta e a più quattro sulla Sa.Ma.Gor. E dire che i primi a passare in vantaggio sono proprio gli ospiti con un tiro-cross di Marcelli deviato in maniera decisiva da Andrea Mancini alle spalle di Pepe. Al 20’ i padroni di casa trovano il pari dal dischetto con Palmacci, che trasforma il penalty concesso dal direttore di gara per un intervento falloso di Zanella ai danni di Santoni. Dopo tre minuti Sarra si defila sulla destra e crossa per lo stesso Santoni che di testa insacca all’angoletto. Al 35’ ancora Santoni concede il tris sull’assist di Proia. Sei minuti più tardi Gigli chiude definitivamente i giochi con una conclusione dai sedici metri. Nella ripresa, dopo venticinque minuti, Proia fissa il punteggio sul 5-1. Trasferta amara per l’Hermada. La formazione di Dario Lauretti esce a mani vuote dalla tana dell’Atletico Nettuno, vittorioso per 1-0 grazie all’acuto di Di Maggio all’ultimo minuto del primo tempo.

I TABELLINI

MONTELLO – SERMONETA 0-1
Montello: Fecchi, Bragazzi, Perica, Alibardi M., Lorenzin, Colato, Piccolo (20’st Borgia), Biondi, Bovolenta, Della Millia, Barbierato (12’st Sarra). A disp.: Franchini, Sabino, Alibardi O., Vitali, Sabella. All.: Campo (squalificato).
Sermoneta: Perna, Bozza, Birk, Cappelletti, Martellacci, Lucci, Pinti (15’st Aquilani), Cacciapuoti, Coia (1’st Vecchio), Petrussa, Costantini (30’st Sampaolo). A disp.: Ruzza, Cargnelutti, Paniccia, Bego. All.: Campagna (squalificato)
Arbitro: Potenza di Roma 1.
Marcatori: 10’pt Pinti.
Note – Espulsi: Alibardi O. al 15’pt dalla panchina e Colato al 20’st; ammoniti: Perna, Cappelletti, Coia, Aquilani (S), Bragazzi, Perica, Alibardi M., Lorenzin (M).

CEDIAL LIDO DEI PINI – VIRTUS POMEZIA 2-0
Cedial Lido dei Pini: Zecchinelli, Mercuri (1’st Ottolini), Aluigi, Scagnetti, Floris, Loreti, Franco, Barbati, Ascente (39’st Pisicchia), Felicini, Scarzella (18’st Riitano). A disp.: Maione, Zenga, Irde, Carbone. All.: Panicci.
Virtus Pomezia: Parente, Caprioli, Stoiani, Marucci, Chianese, M’Baye (30’st Frisicaro), Recine, Di Leta (15’st Viglietti), Rinelli, Fieni, Morena (35’st Morgano). A disp.: Cioè, Renzaglia, Marigo. All.: Bianchini.
Arbitro: Tamburrino di Formia.
Marcatori: 35’st Barbati, 42’st Riitano.

VIRTUS LENOLA – SONNINO 1-1
Virtus Lenola: Caporini, Iudicone (1’st Panno A.), Strozza, Noccaro, Zizzo J., Di Biase, De Longis (10’st Zizzo D.), Di Biasio, Di Giacomo, Vattucci, Tribuzio (20’st Carnevale). A disp.: Lo Stocco, Panno G., Mattei, Marzella. All.: Pecchia.
Sonnino: Belviso, Germani, Rossetti, Incitti, Milo, Ferrara (20’st Grossi L.), Di Girolamo, Iacovacci, Serio, Grossi S. (25’st Verdone A.), Forlani (10’st Fiori). A disp.: Alla, Iannotta, Reggio, Bernardini. All.: Baroni.
Arbitro: Cenci di Cassino
Marcatori: 12’pt Vattucci, 35’pt Grossi S.
Note – Espulsi: Milo al 15’pt per gioco pericoloso; ammoniti: Noccaro, De Longis, Di Giacomo, Panno A. (VL), Grossi L. (S).

AIRONE ARDEA – ATLETICO BAINSIZZA 2-1
Airone Ardea: Scagnoli, Colardo F. (21’st Magistri), Draisci, Martini, Colonnelli, Cacciotti, Morgani, Vallo, Valenza, Cristofari, Scardellato (37’st Zieniski). A disp.: Bracdhetti, Tonelli, Iacoangeli. All.: Del Grosso.
Atletico Bainsizza: Mandolini, Fabrizi, Picano, Milani M., Fatale (16’st Ramiccia), Milani T. (29’st Balestrieri), Cacciapuoti, Ciarmatori, Colardo M., Cappelli, Nevigato (14’st Marocchetti). A disp.: Ghirotto, Durastanti. All.: Consoli.
Arbitro: Giuliani di Roma 2.
Marcatori: 18’, 25’st Cristofari, 20’st Colardo M. (rig.).
Note – espulsi: Valenza al 19’st per doppia ammonizione.

TOR SAN LORENZO – MONTE SAN BIAGIO 2-2
Tor San Lorenzo: Ciani, Cinquatti, Menegat, Noro (10’st Verna), Ciurluini, Sorani, Barzanti, Petrucci, Maldone (18’st D’Amanti), Cellitti, Maggi. A disp.: Di Renzo, Prugnaro, Singh. All. Abate.
Monte San Biagio: Mauti, Di Crescenzo, Arquati, La Rocca, De Santis, Cataldi, Carocci (41’st Bartolomeo A.), Guglielmelli, Paolella, Bartolomeo F., Ledhili. A disp.: Di Perna, Persechino, Bartolomeo A. All.: Bartolomeo A.
Arbitro: Costa di Roma 2.
Marcatori: 12’pt Ledhili, 16’pt Barzanti, 33’st Maggi, 44’st De Santis.

ATLETICO CASTELFORTE – CITTA’ DI VEROLI 0-1
Atletico Castelforte: La Racca, Doglioso (17’st Fragnoli), Re, Ciani St., D’Alessandro (17’st Maddalena), Nortini, Coviello, Ragonese, Di Santo, Ardone, Di Principe (31’st Vento). A disp.: Camillo, Polidoro, Ciani Al., Capraro.
Città di Veroli: Genovesi, Campioni An., Feola, Capogna, Piacentini (29’st Rotondo), Collepardo, La Posta, Santoro, Scaccia, Cestra (24’st Cinelli), Fiore. A disp.: Paniccia, Pontone, Di Rienzo. All.: Di Rienzo.
Arbitro: Scalise di Roma 1
Marcatori: 35’pt Piacentini.

SA.MA.GOR. – R11 LATINA 0-0
Sa.Ma.Gor.: Lampacrescia, Prosseda, Gencarelli, Luceri, Cinque (14’st La Penna), Sances, Sperduti (25’st Del Prete), Di Marco, Valente, Riggi, Lecce (35’st De Chiara). A disp.: Baratta, Mauriello, Pescuma, Ugliati. All.: Ciaramella.
R11 Latina: Vita, Nale, De Lucia, Ustione, Mazzanti, Marcotulli, Sannino (31’st Pacifici), Castelli, Novelli (18’st Morelli F.), Ghirotto, Ciaurelli. A disp.: Semenzin, De Martino, Valenza, Guadagno. All.: Pinti.
Arbitro: Campobasso di Formia.
Note – espulsi: Di Marco al 49’st; ammoniti: Luceri, Di Marco (S), Castelli (RL); recupero: pt 1′, st 5′.

SAN MICHELE – LATINA SCALO 5-1
San Michele: Pepe (5’st Vergara), Mancini A., Gigli, De Bonis, Bulboaca, Coletta, Sarra, Rango (22’st Montin), Santoni, Palmacci (12’st Palmacci), Proia. A disp.: Riello, D’Amico, Bologna, Mancini L. All.: Giovannelli.
Latina Scalo: Montanari, Brusca, Paoletti (1’st Masiello), Maggi, Pupulin, Zanella, Marcelli, Fiaschetti, Castello (15’st Banin O.), Banin M., Di Giorgio. A disp.: Paradisi, Di Marcantonio. All.: Galassi
Arbitro: Di Rocco di Roma 2.
Marcatori: 7’pt (aut.) Mancini A., 20’pt Palmacci (rig.), 23’, 35pt Santoni, 41’pt Gigli, 25’st Proia.

ATLETICO NETTUNO – HERMADA 1-0
Atletico Nettuno: Pasquino, Zattoni Y., Farre, Bardi, Di Maggio, Marocchetti, Truini (28’st Galuppi), Pompucci, Guerra (18’st Fiorini), Padula, Cianchetti (1’st Bellori). A disp.: Zanchi, Salvia, Raffaele, Polito. All.: Sciamanna.
Hermada: Carbone, Forzelin (33’st Parolisi), Rossi, Sellaroli, Senesi, Cannarella, Di Rocco, Bruni, Colafrancesco, Beltramini, Palluzzi. A disp.: D’Emilio, D’Inca, Isotton, Voiv, Rossini, Montini. All.: Lauretti.
Arbitro: Di Benedetto di Roma 2.
Marcatori: 45’pt Di Maggio.
Note – espulsi: mister Lauretti al 17’st e Colafrancesco al 34’st; ammoniti: Cinchetti, Farre, Bardi, Guerra (AN), Carbone, Rossi, Cannarella, Colafrancesco (H).

Lascia un commento