Ziroli ha rigenerato il Cori

Con l’arrivo di Alberto Ziroli sulla panchina, il Cori ha cambiato decisamente marcia. La formazione lepina dalla zona retrocessione si è assestata al centro della classifica a +7 sulla zona rossa. Un gruppo totalmente trasformato con l’attaccante Vincenzo Bosone che è ritornato al gol come ai vecchi tempi. Arrivare il più lontano possibile questo  è 

Leggi tutto

Con l’arrivo di Alberto Ziroli sulla panchina, il Cori ha cambiato decisamente marcia. La formazione lepina dalla zona retrocessione si è assestata al centro della classifica a +7 sulla zona rossa. Un gruppo totalmente trasformato con l’attaccante Vincenzo Bosone che è ritornato al gol come ai vecchi tempi. Arrivare il più lontano possibile questo  è l’obiettivo.

LE PAROLE DEL MISTER – «Vogliamo chiudere la stagione cercando di toglierci più soddisfazioni possibili – afferma il tecnico ex San Michele – Nonostante le numerose assenze per infortunio e squalifiche. La squadra si sta ben comportando soprattutto sul piano caratteriale che forse mancava. Da qualche settimana stanno arrivando dei segnali sicuramente positivi. La squadra sta bene e ci sentiamo in crescita. Il ramarico? «Non aver giocato i quarti di finale di Coppa Lazio con una rosa adeguata. Questo è stato un grande handicap. Resto convinto che in semifinale saremmo andati noi perché qualitativamente e tecnicamente eravamo più forti. Questo è il mio grande rammarico». Domenica sarete di scena a Tre Cancelli ospiti della capolista Virtus Nettuno. «Innanzitutto devo fare i complimenti all’amico Angelo Villani, ha preso la squadra in media – bassa classifica e adesso è al comando.  Anche domenica avrò assenze importanti per squalifica, ma non per questo ci fasciamo la testa prima di essercela rotta.  Scenderemo in campo per fare la nostra partita». Come si può vincere sul campo della capolista? «E’ fondamentale scendere in campo con la giusta umiltà. Per vincere le partite bisognerà correre più degli altri. Mi pare ovvio che tra la Virtus Nettuno e il Cori ci siano delle differenze.  Andremo a giocarci la partita senza firmare per nessun risultato. Sarà un Cori aggressivo». Come  sono sempre state tutte le squadre allenate da Alberto Ziroli.

Paolo Annunziata

Lascia un commento