La Vigor Cisterna si fa due conti

Settimana intensa di lavoro in casa Vigor Cisterna. Tutto il gruppo si sta allenando agli ordini di mister Campagna per preparare la sfida in casa del Formia: al Perrone si affronteranno due squadre appaiate a quota 34 punti in classifica, 7 in più della zona pericolosa. La Vigor arriva a questa sfida reduce da due 

Leggi tutto

Settimana intensa di lavoro in casa Vigor Cisterna. Tutto il gruppo si sta allenando agli ordini di mister Campagna per preparare la sfida in casa del Formia: al Perrone si affronteranno due squadre appaiate a quota 34 punti in classifica, 7 in più della zona pericolosa. La Vigor arriva a questa sfida reduce da due ko consecutivi: il derby del Perrone, quindi, diventa a tutti gli effetti una gara fondamentale per ripartire.

UN ANNO NATO MALE – La partita di domenica scorsa, al «Bartolani», contro il Morolo ha portato la seconda sconfitta consecutiva lasciando un amaro in bocca per come è arrivata. Una gara sfortunata che ha visto la squadra di casa perdere per due gol, che nel gergo calcistico, vengono definiti come «i gol della domenica». Un nuovo anno non nato certo sotto la migliore stella per la squadra cara al presidente Domenico Capitani che non riesce davvero a dare una sterzata decisiva per poter chiudere la stagione con il giusto sorriso. Da quando è arrivato Ulderico Campagna alla guida della squadra di Via Lombardia, Frasca e compagni hanno ottenuto una vittoria (per 1-0 in casa del Tor Bella Monaca), un pareggio (3-3 in casa contro il Lariano) e due sconfitte contro due formazioni ciociare. Due passi falsi arrivati in modo estremamente diverso, ma che hanno dato a tutto l’ambiente la sensazione che la squadra c’è ed è viva, nonostante si possa fare di più. In merito a questo momento il direttore generale biancoceleste, Nicola Cea, fa quadrato intorno alla squadra: «Noi tutti viviamo, calcisticamente parlando, un momento molto particolare – ha detto Cea – Dobbiamo cercare di rimanere tranquilli lavorando giorno dopo giorno. Abbiamo perso a Sora uscendo a testa alta dal Tomei, e dico che se quella partita finiva in parità avremmo recriminato lo stesso. La squadra si è comportata egregiamente. Stesso discorso domenica scorsa, dove siamo andati meritamente in vantaggio, andando più volta vicini al raddoppio. Purtroppo poi il Morolo è stato più fortunato di noi visto che nell’arco della gara ha fatto solamente due tiri riuscendo a fare due gol portandosi a casa tre punti. La classifica di oggi deve far riflettere senza metterci paura dandoci quella scossa che ci servirà per prendere coscienza dei nostri mezzi e delle nostre possibilità. La società si aspetta di più, o meglio si aspetta che la Vigor Cisterna giochi tutte le partite con la stessa intensità e la stessa convinzione dell’incontro con il Sora, perché, risultato a parte, in quella partita tutti hanno visto una grande Vigor che può giocare contro chiunque. Ci aspettano ancora molte partite importanti contro compagini difficili, come domenica in quel di Formia. Noi – conclude il direttore generale Nicola Cea – Come dirigenza, la squadra, e i tifosi, i quali domenica del resto come in ogni gara sono stati encomiabili visto che con un tempo proibitivo hanno preferito stare vicino alla squadra invece di stare a caldo, vogliamo chiudere la stagione togliendoci belle soddisfazioni quindi dobbiamo solo ripeto lavorare giorno dopo giorno e stare vicino ai ragazzi». Domenica la squadra di mister Campagna si muoverà verso Formia per affrontare la squadra di mister Tersigni in derby dal sapore antico.

Gabriele Mancini

Lascia un commento