Gaeta, la strada è quella giusta

Da meno 9 a meno 4 in una sola settimana. Cinque punti rosicchiati all’Arzanese capolista da parte del Gaeta che continua la sua rincorsa sulla vetta della classifica con una striscia di ben quattro vittorie consecutive quando al termine della stagione mancano soltanto sette giornate. Grottaglie, Arzanese, Fortis Murgia e Ostuni sono le ultime vittime sportive 

Leggi tutto

Da meno 9 a meno 4 in una sola settimana. Cinque punti rosicchiati all’Arzanese capolista da parte del Gaeta che continua la sua rincorsa sulla vetta della classifica con una striscia di ben quattro vittorie consecutive quando al termine della stagione mancano soltanto sette giornate. Grottaglie, Arzanese, Fortis Murgia e Ostuni sono le ultime vittime sportive di un Gaeta in grande condizione che ha trovato la quadratura del cerchio praticamente in tutti i reparti. L’attacco va in gol con regolarità anche se sono diverse le occasioni limpide divorate ultimamente dai biancorossi con i vari La Cava e Niscemi (il primo comunque match winner contro Ostuni, il secondo contro i pugliesi ha fallito un calcio di rigore).

LA QUADRATURA DI MELCHIONNA – Il centrocampo crea e disfa allo stesso momento. Mister Melchionna ha trovato la giusta amalgama tra la qualità dei vari Vitale, Zaza, Schettino e Amendola, e la quantità di Di Pietro e Iozzi mentre, al momento, l’oscar per il miglior reparto sarebbe da consegnare proprio alla retroguardia gaetana. Il giovane De Filippis è praticamente senza voto da diverse giornate e non prende gol dal 35′ del primo tempo della sfida interna contro il Casarano. 505′ di imbattibilità per l’estremo biancorosso che comunque ha la grande capacità di farsi trovare pronto magari nell’unico tentativo tiro in porta della squadra avversaria nell’arco di 90′. Speranza, Calabuig, Ciminari, Crialese e D’Agostino formano un reparto solido che nelle ultime sei partite di campionato ha concesso davvero le briciole agli attaccanti avversari.

GAETA COLLADATO – Dunque un Gaeta collaudo si appresta ora ad entrare nel clima della prossima sfida, insidiosissima, contro il Pomigliano sempre al . Un match ancora una volta decisivo per i biancorossi che rincorrendo l’Arzanese, non possono permettersi ulteriori passi falsi come ha affermato anche mister Melchionna nel post partita contro l’Ostuni: <È stato un turno favorevole e sono contento per i ragazzi perchè l’hanno sfruttato nel migliore dei modi accorciando sull’Arzanese – ha dichiarato l’allenatore del Gaeta – Ai ragazzi ho detto che l’importante fino alla fine del campionato è vincere. Al di là dell’avversario che affronteremo domenica dopo domenica, sappiamo di dover essere costretti a conquistare punti preziosi. I tifosi lo sanno, noi ce la mettiamo tutta negli allenamenti e in partita e contro il Pomigliano speriamo di portare a casa nuovamente i tre punti>.

Lascia un commento