Podgora, buio pesto. A Sabotino il derby dura 33′

Quarta sconfitta delle ultime sette partite per il Borgo Podgora 1950 che, dopo la debacle di sette giorni fa in casa del Flora, si arrende 2-1 anche alla Vjs Velletri. I gialloblu sciupano così, contro una squadra staccata in classifica prima dell’inizio del match di ben dieci lunghezze, la ghiotta opportunità di agganciare al secondo 

Leggi tutto

Quarta sconfitta delle ultime sette partite per il Borgo Podgora 1950 che, dopo la debacle di sette giorni fa in casa del Flora, si arrende 2-1 anche alla Vjs Velletri. I gialloblu sciupano così, contro una squadra staccata in classifica prima dell’inizio del match di ben dieci lunghezze, la ghiotta opportunità di agganciare al secondo posto il Cava dei Selci (fermato sullo 0-0 dalla Vis Aurelia) e di guadagnare due punti sulla capolista Almas (bloccata in casa dal Dilettanti Falasche).

CRONACA – Su un campo al limite della praticabilità, nella prima frazione di gioco Borgo Podgora e Vjs Velletri combattono soprattutto nella zona centrale del campo e per vedere la prima occasione da gol bisogna attendere il 26’, quando Sambataro porta in vantaggio gli ospiti con una conclusione dalla distanza che si insacca alle spalle di Marinelli dopo la deviazione di Ciasca. I padroni di casa non accusano il colpo e si riversano subito in avanti alla ricerca del pari. Nel giro di cinque minuti Armeni e soci costruiscono due palle gol, ma i tentativi dello stesso capitano e di Forzan non hanno fortuna. Al 37’, però, i borghigiani trovano il giusto 1-1: Ciasca ruba palla ad Orsolini, la sfera arriva a Forzan, il quale serve Averaimo, che di piatto insacca a porta sguarnita il momentaneo 1-1. Nella ripresa, disputata sotto un autentico nubifragio, i padroni di casa partono a spron battuto e schiacciano gli avversari nella loro metà campo. Ma nonostante l’evidente supremazia territoriale il Borgo Podgora non riesce a trovare il guizzo giusto per passare. E così, come spesso accade nel calcio, arriva il colpo del ko degli ospiti: all’88’, infatti, Rossi (sebbene Ciasca fosse dolorante a terra) si presenta tutto solo davanti a Marinelli e firma il definitivo 2-1 che condanna nuovamente i gialloblu.

I TABELLINI

BORGO PODGORA 1950 -VJS VELLETRI 1-2
Borgo Podgora 1950: Marinelli, Leoni, Tenaglia, Cannariato, Ciarla, Armeni, Lubirati (34’st Aquilini), Piras, Forzan, Ciasca, Averaimo (40’st Coco). A disp.: Ristic, Cortese, Porcelli, Biondo, Martorelli. All.: Paloni.
Vjs Velletri: Orsolini, Ricchiuti (32’st Bologna), Tamburlani, Garbujo (17’st Mollica), Ansini, Verolini, Di Meo, Riggio, Freddi, Sambataro, Tafani (37’st Rossi). A disp.: Mauti, Monti, Bala, Mastrantonio. All.: Di Meo.
Arbitro: Pantano di Frosinone; collaboratori: Pignalosi e Nasta di Formia.
Marcatori: 26’pt Sambataro, 37’pt Averaimo, 42’st Rossi.
Note – espulsi: Lubirati; ammoniti: Piras, Marinelli, Lubirati (BP), Tafani, Riggio (VV); recupero: pt 1’, st’ 5.

ATLETICO SABOTINO – BORGO FLORA 0-0 (sosp.)
Atletico Sabotino: Raucci, Cappelletti, Ponso, Veglia, Gazzi, De Luca, Tomei, Pennacchia F., Luison, Mangili, Di Matteo. A disp.: Ferron, Rigon, Spogliatoio C., Aloscia, De Masi, Sangermano, Pennacchia S. All.: Gesmundo
Borgo Flora: Cipriani, Pacchiarotti, Del Pin, Basile, Trapani, Caputi, Zacchino, De Chiara, Campagna, Cerolini, Sorrentino. A disp.: Castrichini, Durastanti, Maggi, Fortioli, Mango, Ambrosi, Farina. All.: Pelucchini
Arbitro: Vitali di Roma 1
Note – ammonito: De Chiara (AS).
ALL’«Andriollo» vince il maltempo. Il derby tra Atletico Sabotino e Borgo Flora viene sospeso al 33’ per impraticabilità di campo.

Lascia un commento