Il Terracina con la juniores, male il Cisterna

Continua l’incubo al Domenico Bartolani. La Vigor Cisterna rimedia la seconda sconfitta consecutiva, allungando a tre i turni di fila senza conoscere la vittoria. Stavolta a banchettare sul manto in quarta generazione di Cisterna è il Morolo, che vince 2-1 e dà una svolta decisiva al proprio campionato in chiave salvezza. I biancoazzurri, invece, vengono 

Leggi tutto

Continua l’incubo al Domenico Bartolani. La Vigor Cisterna rimedia la seconda sconfitta consecutiva, allungando a tre i turni di fila senza conoscere la vittoria. Stavolta a banchettare sul manto in quarta generazione di Cisterna è il Morolo, che vince 2-1 e dà una svolta decisiva al proprio campionato in chiave salvezza. I biancoazzurri, invece, vengono raggiunti a quota 34 punti anche dal Formia. Insomma, la cura Ulderico Campagna non sembra aver attecchito dopo un buon inizio, ma a stupire, in modo particolare, è il disastroso percorso interno di una Vigor Cisterna che davanti ai propri tifosi non vince dal lontanissimo 12 dicembre 2010.

TERRENO DI GIOCO QUASI IMPRATICABILE – Su un terreno di gioco reso pesantissimo dai forti acquazzoni che hanno imperversato su Cisterna, la gara comincia su ritmi blandi. Nessuna emozione fino al 25’, quando gli ospiti conquistano un calcio di rigore con Martino, atterrato in area di rigore. Dal dischetto lo stesso attaccante batte a rete, trovando però sulla propria strada un super Marino (Leone era infortunato) che vola e devia in angolo. Dal possibile 0-1 i biancoazzurri trovano il vantaggio due minuti più tardi: punizione dalla tre quarti di Garat, elevazione imperiosa di Arena che anticipa tutti e di testa supera l’incolpevole Catracchia. Nella ripresa i padroni di casa sembrano poter legittimare il vantaggio. Al 20’ Tornatore supera tre avversari, ma a tu per tu con il portiere avversario non riesce a far male sparando a rete un tiro debole e centrale. I ciociari ringraziano e pareggiano subito dopo con una punizione capolavoro di Borrelli che infila la palla sotto al sette della porta difesa da Marino. Cinque minuti dopo il colpo del ko: Verrecchia scende sulla fascia sinistra, poi si accentra e pennella un tiro perfetto che, ancora una volta, va a pescare l’incrocio dei pali, proprio lì dove Marino non può arrivare.

LA JUNIORES TIGROTTA SCONFITTA A FRASCATI –
Un Terracina costretto a schierare la formazione juniores soccombe sotto i colpi della Lupa Frascati. I ragazzini biancoazzurri non sono riusciti a tenere botta, ma gli va concesso comunque l’onore delle armi: sono scesi in campo pur avendo giocato nella loro categoria la sera prima e pur essendo evidentemente non all’altezza della sfida. Fare di più era impossibile. La prima squadra non poteva scendere in campo perché per tutta la settimana non ha svolto nemmeno un allenamento per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi. Per evitare di incorrere in una penalizzazione che avrebbe complicato la salvezza biancoazzurra, la società ha deciso di mandare la juniores. E i risultati, come ampiamente previsto, non sono stati memorabili. La Lupa è partita subito forte, dimostrando di non avere alcun occhio di riguardo per gli inesperti Tigrotti. Al 4’ minuto la squadra di casa è già in vantaggio: cross dell’ex fondano Guardabascio per Polverino che insacca in rete. All’8’ è ancora Guardabascio a rendersi pericoloso: palla di poco a lato. Poco dopo ci prova Dezi, bravo Meomartino in chiusura. Al 19’ ci prova ancora Guardabascio, bravo Muoio a neutralizzare. Ma ormai il muro del Terracina non regge più e arriva il secondo gol per il Frascati: Polverino restituisce il favore a Guardabascio, servendogli il pallone del 2-0. Due minuti dopo è la volta di Iannotti, che porta a tre le marcature. Al 33’ Dezi firma il poker con un bel diagonale dalla destra. Nel finale, i biancoazzurri reagiscono: al 40’ Balzano accorcia le distanze con un tiro dalla destra. Si va negli spogliatoi sul 4-1. In avvio di ripresa i Tigrotti accorciano ancora con Iannarelli, dimostrando grandissimo orgoglio. Ma è un fuoco di paglia: al 7’ Guardabascio firma la sua doppietta personale, mentre tre minuti dopo Schichella fissa il punteggio sul 6-2, il più classico dei risultati tennistici. Nessun ammonito, in una gara come questa non c’era bisogno di mettere mano ai cartellini. Dopo il sesto gol, la gara si è lentamente spenta, condizionata dal vento e dalla pioggia che non ha mai smesso di cadere. La Lupa ha smesso di attaccare, anche per non infierire contro i giovani malcapitati, mentre il Terracina non aveva né la forza né la caratura tecnica per fare di più. Sei gol che pesano come macigni e che segnano il ritorno alla sconfitta per i Tigrotti dopo sette risultati utili consecutivi.

VINCE IL FORMIA – Il Formia di Piero Tersigni torna alla vittoria grazie alle reti di Medoro e Mariniello che stendono al «San Marco» l’Anitrella del tecnico Ciardi. I biancoazzurri interrompono così la striscia di quattro partite senza successi conquistando tre punti d’oro per la salvezza raggiungendo in classifica la Vigor Cisterna a quota 35 punti. Senza Volpe, De Santis, Valente e l’influenzato Riccitiello, i biancoazzurri disputato un buon primo tempo passando sul 2-0 per poi tenere con le unghie e con i denti il risultato nella ripresa in virtù dell’espulsione di Finizio per doppia ammonizione.

Terenzi, Stefanelli e Iannotta

I TABELLINI

VIGOR CISTERNA – MOROLO 1-2
Vigor Cisterna: MarinO ( 32’ ST Leone), Marseglia ( 33’ st Venerelli), Iommazzo, Frattarelli ( 7’ st Onorato), Cianfarani, Arena, Chiaraviglio, Frasca, Tornatore, Garat, Fiorillo. A disp.: Campagna, Macioce, Chiarucci, Magni. All.: Sanavia
Morolo: Catracchia, Dercosi, Patrizi (15’ st Simoncelli), Borrelli, Fasani, De Angelis, Piacentini (15’ st Corsetti), Burgueno, Martino (33’ Maferri), Buonanno, Verrecchia. A disp.: Neccia, Capuano, Pirri, Di Stefano. All.: Gaeta
Marcatori: 27’pt Arena, 23’ st Borrelli, 28’ st Verrecchia
Arbitro: LEO di Roma II
Note – Ammoniti: Marino, Arena, Chiaraviglio, Frasca, Patrizi, Buonanno. Angoli: 6-1 per la Vigor Cisterna

LUPA FRASCATI – TERRACINA 6-2
Lupa Frascati: Pagano, Marcelli, Marziale, Festa, Gagliarducci (36’pt Masini), Lisi, Dezi, Scichella, Guardabascio, Iannotti, Polverino (30’pt Ferri). A disp.: Paoletti, Santoni, Traditi, Jimoh, Ognibene. All.: Pochesci
Terracina: Muoio (20’st Bianchi), Stopponi, Maglietti, Streppone, Meomartino, Rocci, Alari, Mirabella (13’st Grossi), Balzano (7’st Dei Giudici), Iannarelli, Palmacci. A disp.: Iannelli, Onorato, Porcu. All.: Varrone
Arbitro: Cenami di Rieti. Assistenti Di Muzio e Contessa di Rieti
Marcatori: 4’pt Polverino, 20’pt Guardabascio, 22’pt Iannotti, 33’pt Dezi, 40’pt Balzano, 2’st Iannarelli, 7’st Guardabascio, 10’st Scichella.
Note: Nessun ammonito.

ANITRELLA – FORMIA 0-2
Anitrella: Colitti, Luciani (16’st Carlitti D.), Marchisi, Pesce, Capobianco, Lasconi, Caldaroni, Grossi, Argentino (6’st Colacicco), Marciano, Poglio. A disp.: Mollo, Celani, Carmassi, Carlitti M.. All.: Ciardi.
Formia: Furone, Finizio, Lombardi, Del Giudice, Di Franco, De Santo, Scipione, Foti, Mariniello, Medoro, Di Paola. A disp.: Centola, De Vita, Giordano, Bailo, Lunardo, Iovino, Nulli. All.: Formia.
Arbitro: Carbonari di Roma 1. Assistenti: De Salazar e Pierotti di Roma 1.
Marcatori: 2′ Medoro e 45′ Mariniello.
Note: Ammoniti Marchisi, Lombardi e Di Franco. Espulsi: 20’st Finizio per somma di ammonizione.

Lascia un commento