Sorride solo il Terracina

Non basta un buon Cisterna per arginare la corsa di un Sora straripante che, pur soffrendo, porta a casa tre punti vitali in chiave promozione grazie ad un gol di Bellucci. I ciociari, come all’andata, superano così di misura i biancoazzurri, infliggendo alla coppia Campagna – Sanavia la prima sconfitta della loro gestione. Inizio gara 

Leggi tutto

Non basta un buon Cisterna per arginare la corsa di un Sora straripante che, pur soffrendo, porta a casa tre punti vitali in chiave promozione grazie ad un gol di Bellucci. I ciociari, come all’andata, superano così di misura i biancoazzurri, infliggendo alla coppia Campagna – Sanavia la prima sconfitta della loro gestione.

Inizio gara abbastanza lento. Al 10’ primo lampo del Sora, con Simeoli che ci prova dal limite dell’area ma spara alto. Si vede anche il Cisterna che non disdegna qualche folata offensiva. Al 12’ un cross di Frasca mette in apprensione De Robertis che si lascia sfuggire la sfera poi calciata in angolo da Cancelli. Al 36’ ci prova ancora Pagnani che, dopo una triangolazione con Volante, tira da fuori ma la conclusione però è troppo debole e centrale. Al 38’ l’ultima azione degna di nota del primo tempo. Cancelli su punizione crossa in area ma nella mischia generale nessun attaccante sorano riesce ad approfittarne.
Nel secondo tempo il Sora prova ad alzare il ritmo. Luiso capisce che deve cambiare qualcosa e dopo pochi mimuti fa entrare Scarpato per Molinaro. Cambio azzeccato: il Sora preme, ma la miglio occasione capita al Cisterna al 19’. Su cross di Fiorillo, Venerelli sciupa la più facile delle palle gol spedendo di testa a lato con De Robertis, ormai fuori causa. Ma è solo un fuoco di paglia. Passano pochi secondi, infatti, ed è Volante ad avere la palla buona per il vantaggio sorano: in contropiede il centravanti bianconero si fa mezzo campo palla al piede ma proprio sul più bello, a tu per tu con il portiere, si fa recuperare da Arena.
Il gol è nell’aria e non tarda ad arrivare. Passano solo altri due minuti e Scarpato con un guizzo si libera al tiro cogliendo una clamorosa traversa. Sulla ribattuta si avventa Lisi in semirovesciata e poi in successione Pagnani e Bellucci, con la palla che finalmente termina in rete. Da qui in poi il Sora si difende bene e il Cisterna ci prova solo allo scadere con una girata alta di Tornatore che manca di poco il bersaglio.

IL FORMIA FERMA IL SAN CESAREO – Al «Perrone» termina infatti 0-0 la sfida tra i biancoazzurri di Piero Tersigni e il team di Lucidi che con questo mezzo passo falso dice quasi definitivamente addio alla corsa promozione. Un punto importante, invece, per gli uomini del patron Zangrillo che muovono la classifica salendo a quota 31 punti mettendo così un altro mattoncino verso una tranquilla salvezza. Formia e San Cesareo danno vita ad un match di grande spesso agonistico. Si inizia al 14′ con il primo squillo degli ospiti con Neri che va sul fondo, assist per Tajarol che però sbaglia l’impatto con il pallone e spedisce sul fondo. Il Formia risponde poco più tardi con Mariniello che si gira in area ma il suo destro termina alto sopra la traversa e il primo tempo tra le due squadre di fatto termina qui. Nella ripresa cambia il discorso, il Formia si fa più insistente e al 12′ sfiora il vantaggio con un colpo di testa ravvicinato di De Santo che trova pronto sulla linea Antonini. Padroni di casa ancora pericolosi al 16′ questa volta è Di Paola a seminare il panico sul settore di sinistra, assist per capitan De Santis che prende la mira sul secondo palo ma Macellari con un miracolo mette in angolo. Il San Cesareo sembra bloccato ma al 30′ il Formia rimane in 10 uomini per l’espulsione di Volpe, doppia ammonizione in poco meno di 60”. Il nervosismo sale e a farne le spese al 41′, per proteste, è anche mister Piero Tersigni che abbandona anzitempo la panchina prima di un finale al cardiopalma. Al 43′ l’esordiente Fiorentino salva il Formia con due miracoli prima su Tajarol poi su Balsamo e al 50′, all’ultimo secondo, una corta respinta della formazione ospite mette Scipione nella condizione di battere a rete ma il suo destro dal limite sfiora di poco la traversa. Dopo tre pareggi consecutivi, il Terracina ritrova la vittoria al «Colavolpe» contro il modesto Torbellamonaca, ultimo in classifica. E’ bastato un gol di Rosi, messo a segno al 9’ del primo tempo dopo una bella azione condotta da Reppucci e Grandullo, per portare a casa tre punti fondamentali anche in vista della prossima delicata trasferta in casa della Lupa Frascati. Al 35’ del secondo tempo, i Tigrotti sono anche rimasti in dieci in virtù dell’espulsione di Reppucci per proteste. Nonostante l’inferiorità numerica, i biancoazzurri controllano bene e non soffrono eccessivamente, vincendo meritatamente la gara.

Terenzi, Iannotta e Stefanelli

I TABELLINI

TERRACINA – TORBELLAMONACA 1-0
Terracina: Fusco, La Cava, Serapiglia, Balestrieri, Pannozzo, D’Amico, Marzano (45’st Grillo), Sansò, Reppucci, Rosi, Grandullo (22’st Borelli). A disp.: Cuomo, Angona, Trillò, Macchiusi, Gravina. All.: Pernarella
Torbellamonaca: Frabotta, Di Mena, Giordano, Tortorella, Ticconi, Liberti, Misiraj (42’pt Marozzi), Monaco, Ferrari (21’st Pacella), Giuliani, Tanzi. A disp.: Vagni, Agaci, Vernice, Roano, Remiddi. All.: Perri
Arbitro: Cocco di Frosinone. Assistenti Torella e Marocco di Frosinone
Marcatori: 9’pt Rosi
Note: Ammoniti Misiraj, Tanzi (Tor), Marzano, Pannozzo, Rosi (Ter). Espulso Reppucci al 35’st per proteste.

SORA – VIGOR CISTERNA 1-0
Sora: De Robertis, Scuoch, Cancelli, Pagnani, Lisi, Bellucci, Cardazzi (50’ st Basilico), Molinaro (8’ st Scarpato), Volante (30’ st De Ciantis), Sibilia, Simeoli. A disp.: Palladinelli, Perrotti, Dei, Simoncelli. All.: Luiso.
Vigor Cisterna: Leone, Chiarucci, Iomazzo, Chiaraviglio, Cianfarani, Arena, Marseglia (26’ st Onorato), Frasca, Venerelli, Garat (11’ st Tornatore), Fiorillo. A disp.: Marino, Campagna, Frattarelli, Magni, Magole. All.: Sanavia
Arbitro: Delle Fontane di Ciampino.
Marcatore: 23’st Bellucci (S)
Note: Ammoniti: Cancelli (S), Molinaro (S), Chiaraviglio (V)

FORMIA – SAN CESAREO 0-0
Formia: Fiorentino, Scipione, Lombardi, Volpe, Di Franco, De Santo, Di Paola (31’st Del Giudice), De Santis, Mariniello, Valente, Riccitiello (20’st Medoro). A disp.: Finizio, Valerio, De Vita, Foti, Iovino. All.: Tersigni.
San Cesareo: Macellari, Brasiello, Rea (27’st Rufini), Rubino, Simboli (38’st Federici), Razzini, Neri, Antonini, Reali (27’st Rocchi), Tajarol, Balsamo. A disp.: Sidqi, Cherubini, Hrustic, Gabrielli. All.: Lucidi.
Arbitro: D’Ambrogio di Frosinone. Assistenti: Filaninno e Tartaglia di Ostia.
Note: Ammoniti Lombardi, Di Franco, De Santis e Valente (F), Rea, Rubino, Tajarol, Balsamo e Rocchi (S). Al 30’st espulso Volpe (F) per doppia ammonizione e al 41’st allontanato il tecnico del Formia, Piero Tersigni, per proteste.

Lascia un commento