Coppa, andata amara per la Nuova Itri

IL verdetto uscito dalla semifinale di andata della Coppa Italia di Promozione è inequivocabile: il Colleferro si impone per 2-0 sulla Nuova Itri e ipoteca la qualificazione alla finalissima. Per la truppa di Antonio Pecoraro il risultato è netto, pesante, ma certamente troppo severo perchè avrebbe meritato di uscire dal campo con almeno un gol 

Leggi tutto

IL verdetto uscito dalla semifinale di andata della Coppa Italia di Promozione è inequivocabile: il Colleferro si impone per 2-0 sulla Nuova Itri e ipoteca la qualificazione alla finalissima. Per la truppa di Antonio Pecoraro il risultato è netto, pesante, ma certamente troppo severo perchè avrebbe meritato di uscire dal campo con almeno un gol all’attivo che avrebbe senz’altro fatto vedere l’incontro di ritorno (in programma mercoledì 16 marzo al «Comunale») sotto un’altra ottica. Adesso per accedere alla finale, servirà un autentico miracolo, dal momento che bisognerà vincere con almeno tre gol di scarto oppure restituire al Colleferro il 2-0 e giocarsi tutto nei tempi supplementari.

LA CRONACA – Pronti via ed è la Nuova Itri la prima a rendersi pericolosa: al 4’ Cicala arriva ai trenta metri e lascia partire un bolide che si stampa sulla traversa. Sul successivo ribaltamento di fronte Sanetti sblocca il risultato con un diagonale da oltre venti metri che si insacca alla sinistra di Konkevich. Passano cinque minuti e Martucci sfiora il pari: De Tata si invola sulla sinistra e serve a centro area per il compagno che anticipa tutti, ma trova la pronta risposta di Rovitelli. Trascorrono altri sei minuti e il Colleferro raddoppia con una zuccata vincente di Cardinali. Nonostante il doppio svantaggio, gli ospiti non si scompongono e assumono il pallino del gioco per cercare di riaprire partita e qualificazione. I tentativi di Mallozzi e soci, però, non trovano fortuna e alla fine tocca a Konkevic evitare il 3-0 nel finale con uno splendido intervento.

DOPO GARA – «Posso dispiacermi solo per il risultato finale – ammette a fine gara il presidente della Nuova Itri, Vincenzo Ialongo – I ragazzi hanno fatto davvero un’ottima partita e meritano un grande applauso da parte nostra. Purtroppo paghiamo a caro prezzo quei primi venti minuti, in cui sono arrivate le due reti del Colleferro. Però penso che ci manchi un gol: se la gara si fosse chiusa sul 2-1 non avremmo certamente rubato nulla, e invece se Konkevic non avesse fatto quel miracolo nel finale saremmo addirittura tornati a casa con tre reti al passivo. Adesso, non possiamo far altro che cercare di compiere una vera e propria impresa nella gara di ritorno: d’altronde sperare non costa nulla per cui dobbiamo provarci in ogni modo. E posso dire che se i ragazzi riusciranno a ripetere la prestazione di oggi (ieri, ndr) nessun obiettivo è precluso, a patto però che stavolta la fortuna sia dalla nostra».

Simone D’Arpino

COLLEFERRO – NUOVA ITRI 2-0
Colleferro: Rovitelli, Moriconi, Fiacco, Corvo, Chiavarini, Nilson, Cerrone, Molle, Cardinali (41’st Pazienza), Sanetti, Pasqualini (32’st Salvagni). A disp.: Gatto, Lucidi, Bianchi, Mattoglio, Colucci. All.: Baiocco.
Nuova Itri: Konkevic, Matroianni, Vendittozzi, Costagliola (30’st Pelliccia), Fulco, Calenzo, Conte (10’st Saccoccio), Cicala, Martucci, Mallozzi, De Tata (1’st Milo). A disp.: Porcarco, Stirpe, Pelliccia, Spirito, Casillo. All.: Pecoraro.
Arbitro: Leo di Roma 2;
Marcatori: 5’pt Sanetti, 16’pt Cardinali.
Note – ammoniti: Vendittozzi (NI).

Lascia un commento