Sperduti: “Tutti con Ciaramella”

SANDERRA (Latina-Pomezia 0-0) – L’arbitro è stato troppo fiscale, nel calcio ci può stare qualche parolina di troppo perché non siamo in chiesa: a volte i direttori di gara dovrebbero arbitrare con maggiore serenità. L’episodio del rosso a Mariniello ha condizionato la nostra gara e sul quale restano dei dubbi, il giocatore del Pomezia era 

Leggi tutto

SANDERRA (Latina-Pomezia 0-0) – L’arbitro è stato troppo fiscale, nel calcio ci può stare qualche parolina di troppo perché non siamo in chiesa: a volte i direttori di gara dovrebbero arbitrare con maggiore serenità.

L’episodio del rosso a Mariniello ha condizionato la nostra gara e sul quale restano dei dubbi, il giocatore del Pomezia era lontanissimo dall’area e penso non si possa definire chiara azione da gol, qualcuno dei nostri difensori avrebbe potuto chiudere la diagonale con successo. Bisogna accettare anche se con rammarico perché quell’episodio non ci ha permesso di giocare la ripresa come avremo voluto. Abbiamo affrontato un avversario di valore, che ha chiuso bene tutti i varchi e che resta squadra d’alta classifica. Sicuramente non abbiamo brillato, ma neanche sofferto. Il pareggio alla fine ci può stare in un periodo così e così, nel quale ci capitano situazioni avverse che nell’arco di un campionato sono da mettere in preventivo perché non può filare sempre tutto liscio. Sicuramente in casa ci sta mancando la vittoria, per un motivo o per un altro sono tre gare che non  riusciamo a fare bottino pieno. Dobbiamo uscire fuori da questa situazione e in un momento un pò difficile questo Latina dovrà dimostrare di essere una grande squadra, a partire proprio dalla trasferta a Melfi. Continueremo a lavorare a testa bassa e i conti li faremo solo alla fine

FARRIS (Latina-Pomezia 0-0) – Il rammarico per non aver avuto il coraggio di osare nella ripresa giocata in superiorità numerica. Abbiamo tenuto bene, ma con l’uomo in più potevamo provarci. Comunque il pareggio è un buon risultato, arrivato contro la squadra che penso alla fine riuscirà a vincere il campionato
perchè resta quella più forte

IANNOTTI (San Pietro e Paolo-Pontinia 1-0) – Vittoria molto importante perchè ottenuta contro una squadra che non molla mai e lotta incessantemente dal primo all’ultimo minuto. Sono molto contento della prestazione della squadra: nelle ultime due-tre giornate siamo tornati ad esprimerci in un certo modo e stiamo raccogliendo i frutti del nostro lavoro. Indubbiamente si tratta di tre punti che avvicinano ancor di più il nostro obiettivo: la quota è fissata tra i quarantadue e i quarantaquattro punti ed è lì che vogliamo arrivare il prima possibile. Voglio farei i complimenti a tutti i miei ragazzi, ma in particolare al nostro capitano, Gianluca Viscido, che anche stavolta si è dimostrato tale con un gol splendido e un’ottima prestazione

COSIMI (San Pietro e Paolo-Pontinia 1-0) – A mio avviso sarebbe stato più giusto un pari. Purtroppo siamo stati colpiti a freddo, abbiamo provato a creare qualche pericolo ma abbiamo trovato un’ottima difesa. L’unica cosa che posso rimproverare ai miei è non aver sfruttato a dovere le fasce laterali. Adesso dobbiamo lasciarci subito alla spalle questo risultato e ripartite sin da domenica prossima

VITTORI (Nuova Circe-Olevano nd) – Noi abbiamo fatto il normale riconoscimento pre-gara con l’arbitro e dopo aver atteso i trenta minuti previsti dal regolamento abbiamo lasciato il campo ma siamo abbastanza perplessi per come sono andate le cose, dal momento che già alle 9,15 il direttore di gara ci ha informato in maniera diciamo ufficiosa che l’Olevano aveva già avvisato la Federazione dell’impossibilità di raggiungere il campo per un presunto problema al pullman. Fermo restando che dalle 9,15 fino alle 11,30 ci sarebbe stato tutto il tempo per organizzare la trasferta con mezzi alternativi, voglio sperare che il problema sia stato reale e non fatto capitare ad hoc per evitare di giocare la partita in assoluta emergenza, come peraltro riportato dai vari organi di stampa nel corso della settimana. Adesso ci aspettiamo che il Comitato Regionale non ci penalizzi come ha già fatto in Coppa col Casalotti: la partita deve essere vinta da noi a tavolino e non deve assolutamente essere presa in considerazione l’ipotesi di una ripetizione. Al di là di tutto, comunque, questo ennesimo episodio dimostra ancora una volta come le squadre del nostro comprensorio godano davvero di scarsissima tutela da parte degli organi competenti rispetto alle squadre geograficamente più vicine a loro.

PELUCCHINI (Vis Aurelia-Borgo Flora 0-2) – Vittoria importante e su un campo difficile, sono contento di come la squadra ha interpretato la partita: vorrei sottolineare che alleno un gruppo bellissimo. Poi non posso che ringraziare Enrico Picca per l’aiuto e il sostegno che mi sta dando.

SPERDUTI (Tor San Lorenzo-Samagor 1-5) – A nome di tutta la squadra dedichiamo la vittoria al nostro allenatore in questo momento siamo molto vicini a lui e a tutta la sua famiglia.

CAMPAGNA (Hermada-Sermoneta 3-2) – In certe partite dobbiamo imparare a tenerci il pari, è pur vero che per caratteristiche siamo portati ad andare sempre avanti alla ricerca della vittoria, ma certe volte bisognerebbe fare un pò più di attenzione. La partita poteva finire in qualsiasi modo: adesso siamo tornati a più uno sulle inseguitrici, quindi da domenica si ricomincia da capo

LAURETTI (Hermada-Sermoneta 3-2) – Penso che abbiamo vinto una gran bella partita rimontando due volte il Sermoneta, passato in vantaggio per due nostre gravi disattenzioni difensive. Dove possiamo arrivare non lo so, però posso dire che dobbiamo giocare le nove partite restanti come fossero finali

FIASCHETTI (Atletico Bainsizza-Latina Scalo 0-4) – Oramai siamo ufficialmente salvi quindi l’obiettivo fissato in estate è stato raggiunto. Adesso possiamo pensare a toglierci tutte le soddisfazioni che meritiamo e per questo dobbiamo cercare di fare più punti possibile per arrivare al quinto posto

TOMMASINI (Atletico Bainsizza-Latina Scalo 0-4) – La sconfitta è pesante ma purtroppo ancora una volta abbiamo creato tanto senza sfruttare nemmeno un’occasione. E al primo errore veniamo sempre puniti. Adesso dobbiamo capire cosa sta succedendo perchè la situazione comincia ad essere preoccupante

GIOVANNELLI (Virtus Pomezia-San Michele 2-4) – L’importante era vincere e lo abbiamo fatto. Abbiamo giovato del campo sintetico, ma i miei ragazzi hanno approcciato bene alla gara. L’unica cosa che non mi è andata a genio sono stati quei dieci minuti in cui abbiamo abbassato la guardia e abbiamo concesso due gol

Lascia un commento