Nulla di nuovo in vetta. Show di Santucci

NESSUNA sorpresa, prima della nuova sosta di fine inverno. Il Cos Latina, riposa e vede vincere all’ultimo secondo l’R2 Piccarello, dilagare il Campo Boario, pareggiare il Città di Maenza. Vince anche il Campo di Carne, che apre il solco tra se e le sue avversarie Roccasecca e Querce Fondi nella lotta per il quinto posto. Intanto 

Leggi tutto

NESSUNA sorpresa, prima della nuova sosta di fine inverno. Il Cos Latina, riposa e vede vincere all’ultimo secondo l’R2 Piccarello, dilagare il Campo Boario, pareggiare il Città di Maenza. Vince anche il Campo di Carne, che apre il solco tra se e le sue avversarie Roccasecca e Querce Fondi nella lotta per il quinto posto.
Intanto in settimana il giudice sportivo ha rigettato il reclamo dell’R2 Piccarello, Il Giudice ha deciso che «Rilevato che la Società reclamante richiede nelle conclusioni esposte la non omologazione del risultato della gara in epigrafe in quanto adduce che l’arbitro designato a dirigere la gara di che trattasi (Siragusa Michael) risulta essere figlio di un dirigente della Società Nuovo Cos Latina, Sig. Siragusa Antonio. Ritenuto che a parere del giudicante non sussistono elementi che possano far ritenere l’influenza di tale circostanza sul risultato finale; Rilevato che, peraltro il Sig. Siragusa Antonio, asserito dirigente del Nuovo Cos Latina non risulta indicato nella distinta di gara presentata all’arbitro; decide: di respingere il reclamo presentato dalla Società R2 Piccarello e di confermare il risultato conseguito sul campo R2 Piccarello – Nuovo Cos Latina 1 – 2.

PROPRIO quando ormai non ci credeva più, l’R2 Piccarello ritorna alla vittoria e caccia i fantasmi di una crisi che pareva non avere fine.
Al campo di via Londra, gli irriducibili sostenitori della squadra di Piazza Moro, hanno assistito alla metamorfosi di uan squadra bella per oltre un’ora e poi in preda alla paura nell’ultimo quarto d’ora, permettendo ai tirrenici di riagguantare un’insperato pareggio.
Protagonista della partita è Bozza, che al primo affondo al 10’pt s’invola sulla fascia sinistra, e con un tiro angolato supera De Tuzza. Passano 5 minuti al 15’pt sempre Bozza realizza ben servito da De Cesaris. Gioca sul velluto la squadra di Smorgon, e sembra non avere problemi ha portare in dote la vittoria. Ma un tiro da fuori di Fortunato, sorprende De Tuzza (30’st) e riapre la partita. Panico nella squadra dell’R2 e al 40’st un giocatore dell’R2 intercetta il pallone con una mano. Rigore, che Capponi non spreca. Poi ci pensa Lucarini in mischia al 48’st ad evitare la beffa.

L’R2 PUO’ SOLO SPERARE – Adesso all’R2 non rimane che vincere sempre. La sosta arriva a proposito per riordinare le idee e riprendere il cammino nel migliore dei modi. Intanto sabato l’undici di Tonino Smorgon, ha lottato fino al termine ed è stato premiato.
Mentre l’R2 respira, vola con il vento in poppa il Campo Boario, del duo Gargano – Banin. L’avvento di Santucci, sta cominciando ha portare i suoi frutti. La squadra appare più cinica e concreta, il gruppo è solido ed ha molto entusiasmo. Un fattore da non sottovalutare nella corsa per la vittoria finale.
Chi invece attende con ansia la prossima settimana è Alberto Marchetti: il tecnico di Maenza, factotum della società biancoverde esprime rammarico per il pareggio interno contro l’ultima della classe (Real Sabaudia) e tanta fiducia per il proseguo del campionato.

NETTISSIMA vittoria del Campo Boario che dilaga contro un Roccasecca, visto oggi sottotono e molle di fronte ad una squadra che non nasconde la sua ambizione di primato.

CAMPODICARNE AL QUINTO POSTO – Nella lotta per il quinto posto il Campodicarne, approfitta del mezzo passo falso delle Querce Fondi e della sconfitta del Roccasecca per distanziare le sue rivali e prepararsi anch’essa al meglio per la fase finale del campionato. Un campionato di terza categoria molto avvincente, corretto e di ottimo livello tecnico.
Adesso c’è la sosta, il campionato riprenderà domenica 13 marzo 2011, intanto sabato c’è il recupero tra Querce Fondi e Maenza.

I TABELLINI

R2 Piccarello – Amatori Circeo 3 – 2

R2 Piccarello: De Tuzza, Maggiarra, Rotelli, Furno, Rango, Rigoni, Zaninelli, Titu, Bozza, De Cesaris, Sarra. A disp: Rigon, Paone, Rega, Russo, Sindrian, Novelli, Lucarini. All. Smorgon.
Amatori Circeo: Altobelli, Carocci R, Di Prospero S, Marzella, Cerasoli, Mignardi, D’Alessandro, Carocci A, Capponi, Zito, Bellato. A disp: Di Prospero G, Fortunato, Moro, Bove, Maragoni. All. Capponi.
Marcatori: 10’pt e 15’pt Bozza, 30’st Fortunato, 40’st Capponi rig, 48’st Lucarini.
Campo Boario: Vinci, Carbonari, Pulsini, Ferrari, Costantino, Valle, Mallardo, Farelli, Santucci, Natella, Cacciotti. A disp: Tomasselli, Melotto, Bedini, Patriarca, Ciotola, Nardi. All. Banin.
Roccasecca dei Volsci: Mirandola, Albanese, Falcone, Brusca, Menichelli, Giovannelli R, Bove, Papi, Reali, Bianchi, Ippoliti. A disp: D’Ascanio, Mulè, Chieffallo, Giovannelli S. All. Giovannelli R.
Marcatori: 25’pt autorete Falcone, 34’pt Reali, 12′ st, 15’st 17’st e 19’st Santucci, 35’st Carbonari, 40’st Tomaselli.
Città di Maenza: Colorito G, Dell’Unto, Fasani,Ranellucci, Di Girolamo, Cacciotti, Felici, Marchetti, Manicone, Mangolini, Turrizziani. A disp: Neroni, Suprano, Colorito A, Colorito D, Sperduti, Iannarelli, Saralli. All. Marchetti.
Real Sabaudia: Donato, Giordano, Panzero, Merangolo, Pagliaroli, Torri, Esposito, Eneches, Giordano, Quattrociocchi, Casalvieri. A disp: Madeddu, Mancini, Cagnazio, Falamesca. All. Bergamo.
Marcatori: 5’pt Felici, 11’pt Quattrociocchi, 20’pt Casalvieri, 11’st Manicone.
ANCORA un mezzo passo falso per il Città di Maenza, che si lascia imbrigliare da un coriaceo Real Sabaudia. Partita dura, spigolosa e ricca di occasioni da rete.

Querce Fondi: Saccoccio, Pestillo, carnevale, Di Nardo, Conte, Ricci, Parasma, Tullio, Venditti, Pecchia, Di Lauro. A disp: Di Manno, Pannone, Cornacchia, Fusco, Chiodi, Triolo. All. Fornaro.
Vis Terracina: Pensiero, Marigliani, Vestoso G, Marzullo, Martinelli, Vestoso R, Opromolla, Ambrifi, Pecchia, Mancini, Crispini. A disp: Di Manno, Mandatori, Palmacci, Rizzi, De Prosperis, Iannarelli. All. Gallo.
Marcatori: 40’pt Crispini, 35’st Venditti rig.
Piave: Mazzi, Marangon, Lucci, Ruscio, Colantuono, Pozzobon A, Coco, Ciarravino, Salvini, Pozzobon P. A disp: Gubitosa, Righetti, Guerrigliero, Torri. All.: Iavarone.
Virtus Campodicarne: Marano, Capolei, Veglia, Bellini, Falso, Leone, De Carolis, Di Mella, Mango, Scafaro, Maturo. A disp: Dorè, Mililli, Martello, De Angelis, De Filippis, Frattasi, Lentini. All. Di Pietra.
Marcatori: 35’pt De Carolis, 1’st De Carolis, 23’st Scafaro.

Lascia un commento