Solo pari nel big match del Ceccarelli

Finisce 0-0 il big match della quinta giornata di ritorno tra Sa.Ma.Gor. ed Hermada. Il risultato finale rispecchia fedelmente quanto visto in campo all’«Ivano Ceccarelli»: gialloblu e rossoblu dimostrano di equivalersi per tutto l’arco della gara e alla fine si ritrovano giustamente con un punto ciascuno, che mantiene inalterate le distanze e le posizioni in 

Leggi tutto

Finisce 0-0 il big match della quinta giornata di ritorno tra Sa.Ma.Gor. ed Hermada. Il risultato finale rispecchia fedelmente quanto visto in campo all’«Ivano Ceccarelli»: gialloblu e rossoblu dimostrano di equivalersi per tutto l’arco della gara e alla fine si ritrovano giustamente con un punto ciascuno, che mantiene inalterate le distanze e le posizioni in classifica, ma che, allo stesso tempo, consente al Sermoneta, vittorioso per sull’Atletico Bainsizza, di allungare in vetta alla graduatoria. Insomma, il punteggio finale è proprio quello che non serve a nessuno, se non alla capoclassifica. Dopo aver nuovamente confermato di essere all’altezza delle battistrada, in casa Hermada non può che aumentare il rammarico per aver lasciato per strada punti preziosi.

DIFESA DI FERRO – Dal canto suo, invece, la Sa.Ma.Gor. può consolarsi per l’ottima tenuta difensiva messa in mostra, ma allo stesso tempo deve interrogarsi sulle difficoltà incontrate nella costruzione del gioco: l’assenza di un giocatore come Riggi (infortunato proprio come Sperduti) si è fatta sentire, Lecce è apparso troppo solo per poter impensierire la retroguardia avversaria, mentre Valente non è riuscito a trovare il cambio di passo decisivo. Aspetti sulle quali val la pena riflettere e prendere al più presto delle contromisure opportune in vista dei prossimi impegni, primo tra tutti lo scontro diretto col Sermoneta in programma tra due domenica ai «Cecarelli».

CRONACA – Pronti via e l’undici di Dario Lauretti assume con decisione il comando delle operazioni: nella prima mezzora gli ospiti costringono i gialloblu nella propria metà campo, ma Prosseda e compagni tengono botta e limitano all’ordinaria amministrazione gli interventi di Lampacrescia. La prima palla gol dell’incontro, però, è della Sa.Ma.Gor.: Luceri recupera palla sulla trequarti e serve Valente, il quale libera al tiro Lecce, che, appena dentro l’area di rigore, non centro lo specchio della porta difesa da D’Emilio. Passano dieci minuti e Bruni impegna Lampacrescia con un bolide dai venti metri da calcio piazzato.
Nella prima parte della ripresa il copione della partita rimane sostanzialmente invariato: l’Hermada gestisce il pallino del gioco, mentre la Sa.Ma.Gor. cerca di agire di rimessa. Al 55’ Colafrancesco prova a fare tutto da solo: il numero nove rossoblu

Simone D’Arpino

SA.MA.GOR – HERMADA 0-0
Sa.Ma.Gor.: Lampacrescia, Prosseda, Gencarelli, Luceri, Cinque, Sances, Ulgiati (Pescuma), Di Marco, Vespa (Del Prete), Valente, Lecce. A disp.: Baratta, Mauriello, De Chiara. All.: Ciaramella.
Hermada: D’Emilio, Parolisi, Forzellin, Sellaroli, Silvaggi, Cannarella, Beltramini (12’st Del Monte), Bruni, Colafrancesco (41’st Palluzzi), Coccia, Di Rocco (39’st Rossi). A disp.: Carbone, Lauretti, Montini, Senesi. All.: Lauretti D.
Arbitro: Rizzo di Roma 1.
Note – ammoniti: Prosseda, Cinque, Lecce

Lascia un commento