Ancora una sconfitta interna per il Fondi

Ancora una sconfitta, la seconda consecutiva in casa, per il Fondi di Sauro Trillini, castigato anche dall’entusiasmo dei giovani del Milazzo. Sauro Trillini tiene fede al suo 3-5-2. Senza Dionisio, Bombara, Cucciniello e Merlonghi, il tecnico marchigiano rispolvera Sportillo e Di Paola. Torna disponibile Capogna dopo una giornata di squalifica. Venuto risponde con un 4-2-3-1 

Leggi tutto

Ancora una sconfitta, la seconda consecutiva in casa, per il Fondi di Sauro Trillini, castigato anche dall’entusiasmo dei giovani del Milazzo. Sauro Trillini tiene fede al suo 3-5-2. Senza Dionisio, Bombara, Cucciniello e Merlonghi, il tecnico marchigiano rispolvera Sportillo e Di Paola. Torna disponibile Capogna dopo una giornata di squalifica. Venuto risponde con un 4-2-3-1 dove Suarino e Bucolo formano la diga davanti alla difesa e Ricciardo è l’unica punta. Dopo quattro minuti, tiro cross del Milazzo con Lanzolla. Cacchioli vede partire il pallone ed è costretto a metterlo in angolo.

Due minuti dopo, gli ospiti passano. Lancio dalle retrovie che raggiunge Fiore, perfettamente in linea tra i due difensori rossoblù, che parte e batte Cacchioli con un sinistro di precisione. Il Fondi si fa vedere all’11’ con Capogna che ruba palla, si accentra e impegna seriamente Di Dio, bravo a respingere con i piedi. Al 18’ un’altra clamorosa occasione per il Fondi: gran cross di D’Urso dalla destra, splendida girata di testa di Capogna che sfiora la traversa. Ma un minuto più tardi i rossoblù siciliani raddoppiano: punizione pennellata di Quintoni, stacco imperioso di Maccarone che la spizza in rete quel tanto che basta a spiazzare Cacchioli. Non c’ un attimo di sosta al Purificato: al 21’ il Fondi accorcia le distanze con Gambuzza, che anticipa Di Dio e di testa ribadisce in rete un calcio di punizione battuto da Vaccaro. 2-1 dopo un quarto di match. Al 25’ ancora una buona occasione per il Milazzo, che sui calci piazzati tiene in costante apprensione la difesa del Fondi, con Lanzolla che non riesce a dare forza al tiro. Sul ribaltamento di fronte ci prova Capogna, che si libera bene per il tiro ma manda il pallone altissimo rispetto alla porta siciliana.

L’ERRORE DAL DISCHETTO – Al 29’ i rossoblù hanno una clamorosa occasione per pareggiare: Quintoni atterra Capogna, per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Agostinelli, Di Dio intuisce la direzione del tiro e lo para senza nemmeno concedere il calcio d’angolo. Dopo il rigore sbagliato, il Fondi perde un po’ di convinzione e il Milazzo abbassa il ritmo forsennato dei primi 20 minuti per controllare la gara e amministrare il vantaggio. Al 40’ ci prova Vaccaro dalla distanza con un tiro che termina lontanissimo dalla porta difesa da Di Dio. Al 44’ Ricciardo mette in rete il 3-1 ma in posizione irregolare: gol annullato. Si va negli spogliatoi con il Milazzo in vantaggio per 2-1. La ripresa si apre con un colpo di testa velleitario di Agostinelli. Al 6’ c’è un’ottima punizione dal limite per il Fondi. Batte Schiavon, alto di poco. Al 12’ ci prova Di Paola dalla distanza, palla alta sulla traversa. Qualche minuto dopo si fa vedere in avanti anche la formazione siciliana con Proietti, il cui tentativo però è fuori misura. Il Fondi cerca con insistenza il pareggio, ma lo fa senza ordine né precisione. Ai rossoblù manca una punta di peso che riesca a concretizzare i cross in area di D’Urso e Valerio. Al 41’ c’è un gran cross proprio di D’Urso, Agostinelli spizza di testa e La Vecchia sottoporta cerca un improbabile colpo di tacco che permette al portiere di recuperare il pallone. Era un’occasione clamorosa per il 2-2. Al 45’ punizione interessante per il Fondi. Batte La Vecchia, c’è una mischia in area e nessuno riesce ad andare in rete. Alla fine di quest’azione, diversi giocatori vengono a contatto e l’arbitro espelle con rosso diretto Gambuzza e Di Dio. Iannelli va in porta perché Venuti ha già esaurito i cambi. Il Fondi non riesce comunque ad impensierire il portiere improvvisato e si rassegna alla sconfitta.

Alessandra Stefanelli

FONDI – MILAZZO 1-2
Fondi: Cacchioli, Valerio (25’st Crisci), Di Paola, Sportillo, Gambuzza, D’Urso, Alleruzzo, Vaccaro (35’st La Vecchia), Agostinelli, Schiavon (23’st Marigliano), Capogna. A disp.: Mezzacapo, Panella, Pirozzi, Marinucci. All.: Trillini
Milazzo: Di Dio, Benci, Suriano (35’st Orioles), Bucolo, Maccarone, Lanzolla, Proietti, Suarino, Fiore (11’st Campanella), Ricciardo (30’st Iannelli), Quintoni. A disp.: Taranto, Kouadio, Campanella, Parachì. All.: Venuto
Arbitro: Maresca di Napoli. Assistenti Delle Foglie di Bari e Di Carlo di Foggia
Marcatori: 6’pt Fiore (M), 19’ Maccarone (M), 21’ Gambuzza (F)
Note: Ammoniti Quintoni, Proietti (M) Valerio, Alleruzzo, Di Paola (F). Espulsi Gambuzza e Di Dio al 47’st per comportamento non regolamentare

Lascia un commento