Poker della Circe, sconfitte amare per Sezze e Fondi

Dopo quasi quattro mesi la Nuova Circe torna ad assaporare il gusto dei tre punti in casa strapazzando con un netto 4-0 il Sant’Apollinare. All’«Aldo Ballarin», infatti, il successo mancava dal lontano 17 ottobre del 2010, quando i rossoblu piegarono per 3-1 il Fontana Liri, ma ieri questo tabù è stato finalmente infranto. Decisive le 

Leggi tutto

Dopo quasi quattro mesi la Nuova Circe torna ad assaporare il gusto dei tre punti in casa strapazzando con un netto 4-0 il Sant’Apollinare. All’«Aldo Ballarin», infatti, il successo mancava dal lontano 17 ottobre del 2010, quando i rossoblu piegarono per 3-1 il Fontana Liri, ma ieri questo tabù è stato finalmente infranto. Decisive le due doppiette firmate da Ciccarelli e Sannino. Il numero nove sanfeliciano apre le marcature al 7’, mentre il compagno raddoppia al 75’ con un pregevole destro al volo da fuori area. Tre minuti più tardi Ciccareli firma il 3-0, mentre proprio al novantesimo Sannino fissa il punteggio sul 4-0 finalizzando nel migliore dei modi un’azione personale.

SEZZE ANCORA SCONFITTO – Terzo ko di fila per Vis Sezze Setina, che cade ancora al «Tasciotti» contro il Cassino. Bastano nove minuti agli ospiti per portarsi in vantaggio con Marsella. Passano ventiquattro minuti e Agbonifo raddoppia. Al 60’ Martelletta accorcia le distanze con un colpo di testa vincente sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Diciassette minuti più tardi lo stesso Marsella spegne le speranze di rimonta dei padroni di casa firmano il 3-1 dagli undici metri. All’83’ Baratti riporta in partita i rossoblu, ma il Cassino difende il vantaggio fino al triplice fischio. Senza fine la crisi della Pro Calcio Fondi, che perde 2-0 anche in casa del Tecchiena, incassa il tredicesimo ko stagionale e rimane all’ultimo posto della graduatoria del girone «D» in coabitazione con l’Arce. A condannare l’undici biancoblu la doppietta firmata da Salvatori nella seconda frazione di gioco. Il numero dieci dei padroni di casa batte per la prima volta Paparello con una rasoiata dai sedici metri. A tre minuti dal triplice fischio, invece, Salvatori raddoppia sugli sviluppi di un’azione di rimessa dei suoi. Questa nuova sconfitta, ovviamente, complica, e non di poco, la posizione del tecnico Giorgio Minieri, che aldilà di tutte le possibili smentite del caso da parte della società, di fatto, è a rischio esonero. Vittoria sul gong per il Bassiano, che supera nel finale un ottimo ScauriMinturno per 2-1. I rossoblu passano in vantaggio al 20’ con Sommella, che fulmina Bicocchi con un perfetto tiro al volo. Al 60’ Egidi va vicino all’1-1 con una conclusione che però si stampa sulla traversa. Ma all’88’ il Bassiano agguanta comunque il pari con l’incornata vincente di Funari sugli sviluppi di un calcio di punizione. Passano sessanta secondi e i lepini completano la rimonta: Egidi va via in contropiede e serve Cocuzzi a centro area, che da due passi non sbaglia e firma il 2-1. Nella circostanza però lo ScauriMinturno protesta veemente perchè il gol partita è arrivato con Campoli a terra per infortunio. Una protesta che è continuata anche negli spogliatoi dove Neri è stato poi espulso dal direttore di gara.

PONTINIA, SOGNO SFUMATO – IL sogno del Pontinia si spegne a nove minuti dal novantesimo. In casa dell’ormai ex capolista Colleferro, gli amaranto vanno sotto di due gol (entrambi realizzati da Sanetti), ribaltano completamente il risultato con la doppietta di Perfetti e l’acuto di Incollingo, ma all’81’ subiscono il definitivo 3-3 del Colleferro (rimasto nel frattempo in dieci uomini) ad opera di De Palma (espulso quattro minuti più tardi). Al «Comunale» di via Londra il SS.Pietro e Paolo ritrova il successo contro il Paliano. A regalare i tre punti all’undici di Salvatore Iannotti è Gianluca Viscido, che al 55’ batte Di Folco con un preciso diagonale sull’assist dalla sinistra di Naddeo, prolungato quel tanto che basta da Carletti. Grazie a questo successo, i biancorossi, che domenica prossima saranno di scena in casa dello Scauri, salgono a quota trentadue punti in classifica, a meno uno dalla Nuova Itri. LA Nuova Itri si arrende al Segni per 2-1, ma protesta con il direttore di gara. Al «Comunale» decidono le reti messe a segno da Fulco, con un perfetto colpo di testa in tuffo al 18’, Ferramini, che trasforma il penalty concesso dall’arbitro, Delle Fontane di Ciampino, ma fortemente contestato dai padroni di casa, e da Pacetti, il quale sigla il definitivo 2-1 al 93’ al termine di un’azione viziata però, secondo i biancoazzurri, da un fallo iniziale.

SABOTINO ALLE SOLITE – Il Sabotino va avanti, domina e rischia più volte di chiudere la partita, ma alla fine si fa recuperare proprio all’ultimo istante. Non fa più notizia, ormai, l’ennesima rimonta subita dagli uomini di mister Gesmundo che vengono puniti 3’ oltre il 90’ da un Ostiantica fino a quel punto quasi mai pericoloso. Partono subito forte i padroni di casa, che, nonostante le assenze di Tomei, Mangili e Delle Donne, pungono in avanti. Al quarto d’ora il predominio territoriale biancoverde vale il gol del vantaggio: Di Matteo da sinistra scarica a Spogliatoio che finta il tiro, di suola si sbarazza della marcatura di Conversano e poi spara a rete un siluro di destro che si insacca sul primo palo. Il Sabotino è in dominio assoluto e affonda negli spazi. Al 30’ Luison sbaglia la misura del cross quando, solo al centro dell’area, c’è Di Matteo. Al 35’ ancora Peppe Spogliatoio: tiro di controbalzo dal limite che sibila alla destra di Lucci. Il portiere ospite sale in cattedra poco prima del riposo con uno splendido riflesso che nega il gol a Gazzi, bravo ad anticipare tutti di testa su angolo di Ponso. Nella ripresa il copione non cambia e al 4’ il Sabotino è subito pericoloso con un’incursione centrale di Pennacchia che a due passi dalla porta spara alto. Al quarto d’ora Gazzi svetta ancora, ma trova la risposta di Lucci che devia in calcio d’angolo. La squadra di casa sembra in grado di chiudere il conto da un momento all’altro. Break di Pennacchia che ruba palla a Colluccini, allarga per Spogliatoio che dal lato corto dell’area spara a rete. Un siluro che si stampa sul palo. E’ il colpo che dà una svegliata all’Ostiantica che, pian piano, alza il baricentro e pressa i padroni di casa. Il primo squillo è di Colluccini che scheggia il palo alla mezzora su punizione. Al 39’ ci prova Leonardi con un bel tiro dal limite che esce di poco. Ma il Sabotino resiste e in contropiede ha per due volte il match point. Due azioni che seguono lo stesso copione: Veglia spazza, trova Spogliatoio che apre per Di Matteo che dal limite prova trovando il miracolo di Lucci. A tempo scaduto ancora Veglia per Spogliatoio che pesca Di Matteo. In due contro il portiere Di Matteo prova un incredibile pallonetto che viene bloccato da Lucci. L’ingenuità del Sabotino viene punita: rinvio di Lucci, palla spizzata dai centrocampisti che scavalca la difesa di casa (errore dei due centrali nell’effettuare il fuorigioco) e inserimento perfetto di Falconaro che di esterno destro batte Raucci.

PODGORA SHOW – Partita sconsigliata ai deboli di cuore al «Pietro Buongiorno» di Borgo Podgora. L’undici di Giancarlo Paloni si impone con un carambolesco 5-3 sull’Olimpia dopo essersi ritrovato prima sullo 0-1, poi sul 2-1 e di nuovo in svantaggio per 3-2 al 56’. Ma negli ultimi trentasette minuti Armeni, Casaburi e Ciasca ribaltano nuovamente il risultato consentendo al Borgo Podgora di rispondere al successo esterno del Cava dei Selci e di consolidare la seconda piazza, occupata sempre in coabitazione con l’Almas Roma. Ma andiamo con ordine. Ad aprire le danze è Pascoli, che al 10’ trasforma il penalty concesso dal direttore di gara per un intervento falloso ai danni di Mazzeo. Passano nove minuti e Armeni fallisce il calcio di rigore del possibile 1-1. Ma il pari è nell’aria e centottanta secondi più tardi Lubirati ristabilisce l’equilibrio con una zuccata vincente sugli sviluppi di un calcio di punizione di Casaburi. Dopo tre minuti i gialloblu si portano sul 2-1 con Forzan, che trafigge per la seconda volta Dolci con un diagonale dal limite. La partita scivola via fino all’intervallo. Nella ripresa i borghigiani si ripresentano in campo con un quarto d’ora di ritardo e l’Olimpia ringrazia portandosi sul 3-2 con i sigilli di Cecati e dello stesso Mazzeo. A quel punto il Borgo Podgora si scuote e al 67’ agguanta il 3-3 con capitan Armeni, che così riscatta l’errore dagli undici metri del primo tempo. Al 79’ Casaburi firma il nuovo sorpasso dei gialloblu, i quali al 93’ trovano anche il definitivo 5-3 con Ciasca.

Simone D’Arpino e Gianpiero Terenzi

I TABELLINI

VIS SEZZE SETINA – NUOVA CASSINO 2-3
Vis Sezze Setina: Stefanini, Folcarelli, Di Tullio, Violanti, Del Signore, Di Trapano, Fiore (24’st Zeppieri), Martelletta (41’st Leonoro), Varroni, Capuccili, Pellerani. A disp.: Mercoliano, Leva, Leonoro, Baratta. All.: Del Duca.
Nuova Cassino: D’Aguanno, Vendittelli, Capocci, Palma, Palombo, La Manna, Agbonifo, Lombardi, Marsella (35’st Bucolo), Di Vito (13’st Di Vito), Ferdinadi. A disp.: Pocino, Carbone, Paglia, Malli, Sambucci. All.: Barbarella.
Arbitro: Bertoldi di Roma 2; collaboratori: Dell’Università di Aprilia e Leonarduzzi di Ciampino.
Marcatori: 9’pt, 32’st (rig.) Marsella, 33’pt Agbonifo, 15’st Martelletta, 38’st Baratta.
Note – ammoniti: Pellerani, Zeppieri, Di Trapano (VSS), Bucolo (NC).

TECCHIENA – PRO CALCIO FONDI 2-0
Tecchiena: Petriglia, Trolli, Leo, Marinelli, Caperna, Fattizzo, Lembo, Mippi, Settanni (31’st Moriconi) (37’st Copputelli), Salvatori, Girolami (31’st Innocenzi). A disp.: Papetti, Marucci, Fanella, Frate. All.: Morgia.
Pro Calcio Fondi: Paparello, Allard, Pannozzo, Stravato, Montano, Di Fazio (14’st Auricchio), Rosati, Soscia (17’st Minieri), Sampaolo, Sorrentino, Vuolo. A disp.: Perretta, Bove, Papa, Parisella, Fattore. All.: Minieri.
Arbitro: Badiali di Albano Laziale; collaboratori: Vernice e Madeo di Roma 2.
Marcatori: 8’, 42’st Salvatori.
Note – espulsi: Trolli al 36’st

BASSIANO – SCAURI MINTURNO 2-1
Bassiano: Bicocchi, Mercuri, Simonetti, Cassioli, Dongu (40’st Ferrante), Blundo (10’st Pignatiello), Cocuzzi, Feudi (20’st Picciotto), Egidi, Greco, Funari. A disp.: Villani, Bonanni, Di Vito, Nicoletti. All.: Rossi.
Scauri Minturno: Cenerelli, Merola, Campoli, Neri, De Mari, Illiano, Canali D., Russo, Sommella, Pirolozzi, Zinicola. A disp.: Treglia, Fedele, Sica, Canali F., Conte, Garofalo, Vezza. All.: Sessa.
Arbitro: D’Aguanno di Cassino; collaboratori: Sini e Milazzo di Frosinone.
Marcatori: 20’ Sommella, 43’st Funari, 44’st Cocuzzi.
Note – espulsi: Neri a fine per proteste; ammoniti: Mercuri, Funari, Dongu, Cassioli (B).

NUOVA CIRCE – SANT’APOLLINARE 4-0
Nuova Circe: Roma, Morini, Bernardo, Omizzolo, Garofalo, Monforte, Monti (40’st Florian), Falso (37’st Onorato), Ciccarelli, Petrecca (1’st Sannino), Berti. A disp.: Corsi, Onorato, Florian, Budelli, Ceglia. All.: Marzella.
Sant’Apollinare: Rossi, Spigola, Gulia (20’st Mazzona), Rosato, De Maria, Capraro (13’st Delicato), Risi, Reale, Grillo, Cretella, Fasulo. A disp.: Reale, Bikim, Vettese, Mancinelli. All.: D’Amico.
Arbitro: Quaresima di Ciampino; collaboratori: Valente e Triolo di Roma 2.
Marcatori: 7’pt, 33’st Ciccarelli, 30’, 45’st Sannino.
Note – ammoniti: Morini, Ciccarelli, Falso (NC), Capraro, Spigola (SA).

COLLEFERRO – PONTINIA 3-3
Colleferro: Rovitelli, Moriconi, Fiacco, Chiavarini, Gatto M., Nilson, Sanetti, Abbondanza, Cardinali, De Palma, Salvagni. A disp.: Gatto G., Corvo, Coluzzi, Mattogno, Cerrone, Pazienza, Costantini. All.: Baiocco.
Pontinia: Reccanello, Fiorito, Stefanelli, Renzi, Fiorini, Terrinoni, Perfetti, Di Emma, Incollingo, Rieti, Parisella. A disp.: Mattia, Maiero, Restanti, Saoud, Guarda. All.: Cosimi.
Arbitro: Carulli di Frosinone; collaboratori: Popolla di Ciampino e Piaggesi di Ostia Lido.
Marcatori: 23’, 27’pt Sanetti, 30’pt, 13’st (rig.) Perfetti, 21’st Incollingo, 36’st De Palma.
Note – espulsi: 12’st Moriconi, 40’st De Palma; ammoniti: Abbondanza, Salvagni (C), Di Emma, Terrinoni, Rieti, Incollingo (P).

SS.PIETRO E PAOLO – PALIANO 1-0
SS.Pietro e Paolo: Ghirotto, Lo Russo (31’st Orlandini), Naddeo, Bellamio, Bracciale, Lenzini, Viscido, Giordani (25’st Ciurea), Carletti, Persechino, Fontanarosa (20’st Bernardini). A disp.: Bono, Rosella, Pernasilici, Passaretti. All.: Iannotti.
Paliano: Di Folco, Tucci, Iamunno (25’st Gidora), Tartaglia, Di Meo, Aliberti, Antonelli (42’pt Fraiegari), Centra (14’st Navarra), Ebonine, Caramanica, Musciano. A disp.: Pannone, Biasini, Proietto, Romagnoli. All.: Lunardini.
Arbitro: Gori di Roma 2; collaboratori:
Marcatori: 10’st Viscido.
Note – ammoniti: Ghirotto (S), Aliberti, Navarra (P).

NUOVA ITRI – SEGNI 1-2
Nuova Itri: Paduano (14’st Konkevich), Mastroianni, Vendittozzi, Costagliola, Fulco, Calenzo, Saccoccio M. (5’st Conte), Cicala, Milo, Mallozzi, Spirito (20’st De Tata). A disp.: Saccoccio D., Martucci, Cardillo, Ialongo G. All.: Pecoraro.
Segni: Gavillucci, Girardi, Alcini, Ferramini A., Carbonari, De Porzi, Ferraro (21’st Binaco), Giacchè, Pacetti, Matozzo (48’st Faiola), Barni (34’pt Colaiori). A disp.: Salvini, Amadio, Ferramini M., Coccia. All.: Conti.
Arbitro: Delle Fontane di Ciampino.
Marcatori: 18’pt Fulco, 35’st Ferramini (rig.), 48’st Pacetti.
Note – espulsi: Costagliola al 34’st.

ATLETICO SABOTINO – OSTIANTICA 1-1
Atletico Sabotino: Raucci, Pennacchia S. (30’st Tomei), Cappelletti (23’st Sangermano), Veglia, Gazzi, Micheletti, Ponso, Pennacchia F., Luison (43’st Aloscia), Spogliatoio, Di Matteo. A disp.: Ferron, Rigon, Delle Donne, De Luca. All.: Gesmundo
Ostiantica: Lucci, Marignoli, Cusimano, Russo, Moretti, Carracoi, Conversano (1’st Falconaro), Colluccini, Leonardi (20’st Paoli), Palomba, Iegri (23’st Marazza). A disp.: Perazzolo, Bordino, Scardicchio, Piredda. All.: Abate
Arbitro: Cerquozzi di Roma 1
Marcatori: 15’pt Spogliatoio, 48’st Falconaro
Note – ammoniti: Moretti, Conversano, Coluccini

BORGO PODGORA 1950 – OLIMPIA5-3
Borgo Podgora 1950: Ristic, Leoni (35’st Porcelli), Tenaglia, Cannariato (14’st Piras), Reccolani, Acquilini, Casaburi, Forzan (7’st Averaimo), Armeni, Ciasca, Lubirati. A disp.: Sassi, Ciarla, Martorelli, Varrera. All.: Paloni.
Olimpia: Dolci, Latini, Martellotta, Stornelli, Sacchi, Iannarilli, Caviglia, Cecati (28’st Macchiaiolo), Mazzeo (32’st Rossi), Pascoli, Martellotta (38’st Tiberi). A disp.: Stancati, Stazzi, Maroder.
Arbitro: Dante di Roma 2; collaboratori: Bragaglia e Orsini di Frosinone.
Marcatori: 10’pt Pascoli (rig.), 22’pt Lubitati, 25’pt Forzan, 2’st Cecati, 11’st Mazzeo, 22’st Armeni, 34’st Casaburi, 48’st Ciasca.
Note – espulsi: Iannarilli al 40’st; ammoniti: Ristic, Cannariato, Averaimo (BP), Latini, Sacchi, Martellotta (O); Armeni al 19’ fallisce un calcio di rigore.

VIVACE GROTTAFERRATA – BORGO FLORA 1-1
Vivace Grottaferrata: Lampis, Cozzolino, Schiaffini, Pellutri, Migro, Pippo, Chiappelloni, Piacentini, Guarnieri (20’st Benvenuti), Di Giacomo, Tiraboschi (20’st Mudady). A disp.: Scalia, Glaciale, Centioni, Mastruzzi, Basile, Benvenci M., Mudady. All.: Borsa.
Borgo Flora: Cipriani, Pacchiarotti (25’st Mango), Del Pini, Trapani, Ambrosi, Maggi, Zacchino (33’st Portioli), De Chiara, Campagna, Caputi, Petitti (26’st Farina). A disp.: Castrichini, Di Chiara, Lizzio, Portioli. All.: Pelucchini.
Arbitro: Vasselli di Roma 1; collaboratori: Girolami e Colangeli di Aprilia.
Marcatori: 43’pt Guarnieri, 45’pt Campagna.
IL Borgo Flora torna con un punto dalla trasferta di Grottaferrata. Succede tutto nel giro di due minuti, tra il 43’ e il 45’ della prima frazione: prima segna Guarnieri, poi il solito Campagna ristabilisce la parità.

Lascia un commento