Fondi, quanta sofferenza a Catanzaro

Vittoria tanto sofferta quanto importante, almeno per il morale, per il Fondi di Sauro Trillini. In un «Ceravolo» fantasma, i rossoblu faticano più del previsto a portare a casa i tre punti, salvando in extremis una gara che a dieci minuti dalla fine rischiavano di perdere. CRONACA – Avvio di gara decisamente povero di emozioni. 

Leggi tutto

Vittoria tanto sofferta quanto importante, almeno per il morale, per il Fondi di Sauro Trillini. In un «Ceravolo» fantasma, i rossoblu faticano più del previsto a portare a casa i tre punti, salvando in extremis una gara che a dieci minuti dalla fine rischiavano di perdere.

CRONACA – Avvio di gara decisamente povero di emozioni.  Intorno al 20’ la gara inizia ad accendersi: al 21’ gran conclusione in rovesciata di Gigliotti che si spegne a lato. Risposta immediata del Fondi con Crisci che si accentra e tenta il tiro, bravo ancora Mosca a respingere in angolo. Al 29’ si rende pericolosa ancora la squadra di casa con Catalano che impegna Cacchioli costringendolo a mettere in corner. Sull’angolo successivo, arriva a colpire di testa Ciano, il portiere rossoblù blocca. Proprio nel momento migliore del Catanzaro, arriva l’episodio che cambia la partita: Cittadino, già ammonito, entra duro su Bombara e rimedia il secondo giallo.

LA RIPRESA – Nella ripresa Trillini si gioca subito il primo cambio: fuori uno spento Valerio, dentro La Vecchia per un Fondi a trazione anteriore. Nonostante la superiorità numerica, i rossoblù devono ancora subire la pressione del Catanzaro che copre tutti gli spazi e riparte con ordine. All’11’ i giallorossi sfiorano addirittura il secondo gol con un bell’anticipo in spaccata di Santaguida. Reazione del Fondi al 15’ con Vaccaro, che sfodera un gran destro che sfiora il palo e si spegne sul fondo. Intorno alla mezzora il Fondi aumenta la pressione e tenta di evitare in ogni modo una sconfitta che avrebbe il sapore di una vera e propria disfatta. E al 32’ ci riesce: punizione battuta splendidamente da La Vecchia, Alleruzzo in mezza girata trafigge Mosca.

LAMPI NEL FINALE – A questo punto i rossoblù vogliono il bottino pieno. Al 35’ Agostinelli ha sui piedi la palla del 2-1 e la spreca clamorosamente. Al 42’ ci prova ancora La Vecchia con un gran tiro dai 20 metri che esce di pochissimo. La gara sembra ormai destinata al pareggio, ma al primo minuto di recupero arriva il gol dell’eroe che non ti aspetti: Marinucci, classe ’94, esordiente assoluto, mette in buca la palla del 2-1 ribadendo in rete una respinta corta di Mosca. Nel finale arriva anche il terzo gol e lo mette a segno Agostinelli, sempre più miglior realizzatore rossoblù, con un tocco morbido.
Il Fondi riscatta in parte lo stop casalingo contro il Matera e si prepara al prossimo turno, il difficile match casalingo contro il Milazzo.

CATANZARO – FONDI 1-3
Catanzaro: Mosca, Cavallaro, Gaglione, Benincasa, Di Meglio, Ciano, Gigliotti, Catalano (25’st Liotti), Cittadino, Capicotto, Santaguida (30’st Morello, 38’st Martorano). A disp.: Nania, Bronzi, Scigliano, Morello, Carrozza, Martorato, Liotti. All.: Aloi.
Fondi: Cacchioli, Dionisio, Bombara (29’st Marinucci), Sportillo, Gambuzza, Valerio (1’st La Vecchia), Crisci, Alleruzzo, Agostinelli, Schiavon (7’st D’Urso), Vaccaro. A disp.: Mezzacapo, Di Paola, Marigliano, Pirozzi, Marinucci. All.: Trillini.
Arbitro: D’Iasio di Matera. Assistenti Mauro di Agropoli, Zuccaro di Napoli.
Marcatori: 45’pt Catalano (C), 32’st Alleruzzo (F), 46’st Marinucci (F), 48’st Agostinelli (F)
Note – ammoniti: Di Meglio, Santaguida (C), Sportillo, Bombara, Dionisio, Gambuzza (F). Espulso Cittadino al 38’pt per somma di ammonizioni. Partita giocata a porte chiuse. Corner 4-4. Recuperi 1’ e 4’

Alessandra Stefanelli

Lascia un commento