Aprilia e Gaeta, due 0-0 amari

Secondo 0-0 consecutivo per il Gaeta di Felice Melchionna che nella ventitreesima giornata del campionato di serie D, impatta contro un modestissimo Francavilla. I biancorossi non vanno oltre lo 0-0, come detto, al termine di una prestazione comunque positiva almeno per quanto riguarda la costruzione del gioco e il possesso palla, da rivedere assolutamente, invece, 

Leggi tutto

Secondo 0-0 consecutivo per il Gaeta di Felice Melchionna che nella ventitreesima giornata del campionato di serie D, impatta contro un modestissimo Francavilla. I biancorossi non vanno oltre lo 0-0, come detto, al termine di una prestazione comunque positiva almeno per quanto riguarda la costruzione del gioco e il possesso palla, da rivedere assolutamente, invece, la fase offensiva in quanto il Gaeta degli ultimi tempi ha sprecato decine di palle gol colossali che avrebbero rilanciato i tirrenici nella scia dell’Arzanese. Con questo secondo pari consecutivo il Gaeta scivola a -9 dalla vetta occupata sempre dall’Arzanese che non perde un colpo mentre al secondo posto ora è salito il Nardò, vittorioso sabato sul Trani per 2-1.

LA CRONACA – Sin dai primi minuti dell’incontro, il Gaeta fa una maledettissima fatica a finalizzare la mole di gioco creata da Vitale e compagni. Al 10’ ci prova subito Di Pietro che colpisce di testa su corner di Amendola ma la palla sfila di un soffio a lato. Passano pochissimi secondi e questa volta è La Cava a divorarsi la rete del vantaggio con un colpo di testa ravvicinato, su assist di Vitale, che termina incredibilmente alto sopra la traversa. Biancorossi che proseguono nel loro tentativo di aprire le maglie della difesa ospite ma al 19’ rischiano grosso quando Sperandeo vince un rimpallo in area di rigore, batte De Filippis ma il guardialinee annulla la rete per un fallo di mani del numero 11 ospite. A quel punto i padroni di casa aggiungono un pizzico di velocità nella manovra e tornano a rendersi pericolosi al 28’ quando il tiro cross di Di Pietro viene salvato sulla linea da Di Giorgio. Prima della fine del tempo, altra colossale occasione gol per il Gaeta ancora con La Cava, decisamente non in giornata, che su assist di Niscemi da pochi passi di testa non inquadra neanche lo specchio della porta. Nella ripresa il canovaccio tattico non cambia, il Francavilla aspetta il Gaeta che al 5’ si fa vivo con La Cava, destro al volo da dentro l’area di rigore, ma Zimbieski mette in corner. All’11’ ci prova anche capitan Gennaro Vitale dalla lunghissima distanza e questa volta è super l’intervento di Zimbieski che vola all’incrocio dei pali e nega la gioia del gol al numero 4 gaetano. Per vedere gli ultimi tentativi del Gaeta bisogna però aspettare il 39’ quando l’undici di Melchionna si divora l’ennesima palla gol della giornata. Su assist di Vitale, Emma ha l’opportunità di servire al centro il solissimo La Cava, invece cerca la conclusione verso lo specchio della porta che termine in curva. Al 46’, infine, ennesima invenzione di Vitale che lancia Speranza ma il difensore centrale del Gaeta in scivolata non angola la sfera spedendola dritta tra le braccia di Ziembaski. Su quest’ultima occasione di chiude il match del «Riciniello» che nonostante il pari ha applaudito i giocatori usciti a testa bassa dal terreno di gioco

L’APRILIA SI INCEPPA – Bicchiere mezzo pieno. L’Aprilia non riesce a centrare la sesta vittoria consecutiva davanti al pubblico amico del Quinto Ricci e viene fermato sullo 0-0 dal Budoni. La potenza d’attacco delle rondinelle va ad infrangersi contro la seconda miglior difesa del campionato, confermando il buon periodo dei sardi reduci da otto risultati utili consecutivi. L’Aprilia non ha brillato, ma nel finale recrimina per un gol annullato a Siclari per un presunto fallo sul portiere di Gentile. Episodio che ha lasciato davvero molti dubbi. Almeno tre, comunque, gli spunti positivi nella domenica in casa Aprilia. In primis il sesto risultato utile consecutivo che (altro ottimo motivo per festeggiare) permette ai ragazzi di Castellucci di limare ancora un po’ lo svantaggio dalla capolista Monterotondo, battuta dalla Viterbese e ora distante solamente quattro punti. In ultimo, ma non per questo fattore meno rilevante, il ritorno del tifo organizzato sugli spalti del «Quinto Ricci». Cori, bandiere e calore che nell’impianto di via Bardi mancava ormai dal 2006. E poco importa se il Bacoli (vincente contro la Viribus Unitis) riaggancia gli apriliani a quota 43 sul secondo gradino del podio. Quel che conta è che la corsa dei biancoazzurri non si sia fermata, anche se il Budoni, come previsto, si è rivelato avversario ostico e ben messo in campo. A poco è servito un buon inizio dei padroni di casa, pericolosi nel primo tempo con Miccichè (tiro al volo alto sulla traversa) e Foderaro, che impegna severamente Capello, costretto a rifugiarsi in angolo sul diagonale della punta calabrese. Nelle ripresa il copione non cambia. La manovra dell’Aprilia stagna in fase di finalizzazione. L’undici di Castellucci, allora, ci prova dalla distanza. Tentativi di Salese (10’), Rossini (37’) e Bianchi (41’), ma senza fortuna. Tutto a far da preludio, come detto, all’episodio che ha fatto discutere in occasione del gol annullato a Siclari. E’ il 43’ quando Bianchi mette al centro un pallone insidioso su cui Capello esce a vuoto permettendo all’attaccante di casa di depositare in fondo al sacco, salvo poi accorgersi del fischio di Pinzone di Genova che strozza in gola l’urlo del Quinto Ricci.

Marco Iannotta e Gianpiero Terenzi

I TABELLINI

GAETA – FRANCAVILLA 0-0
Gaeta: De Filippis, Bruno, D’Agostino (35’st Emma), Vitale, Calabuig, Speranza, Zaza (18’st Mortelliti), Di Pietro, La Cava, Niscemi (24’st Schettino), Amendola. A disp.: Sigillo, Crialese, Ciminari, Leccese. All.: Melchionna.
Francavilla: Ziembaski, Fusco, Basta (14’st D’Onghia), Pioggia, Marziale, Di Giorgio, Alvino (30’st Angelino), Bocconi, Del Prete, D’Ambrosio, Sperandeo (22’st Di Sanza). A disp.: Bruno, Marra, Fanelli, La Neve. All.: Lazic.
Arbitro: Doronzo di Barletta. Assistenti: Simone di Lecce e Pignatelli di Taranto.
Note: Ammoniti Sperandeo (F).

APRILIA – BUDONI 0-0
Aprilia: Pergamena, Esposito, Bianchi, Pietrucci, Galluzzo, Gentile, Miccichè (6’st Rossini), Salese, Foderaro (14’st Di Maio), Branicki, Siclari. A disp.: Di Mario, Oliva, Avagliano, Rossini, Fratangeli, Cirelli. All.: Castellucci
Budoni: Capello, Farris, Seye, Nardo, Gavioli, Scugugia, Meloni, Secchi, Amione (46’st Pau), Morello (35’st Depalmas), Zichi (10’st Mesina). A disp.: Picca, Becciu, Saba, Pinna. All.: Cerbone.
Arbitro: Pinzone Vecchio di Genova
Note: Ammoniti: Esposito, Gentile, Gavioli, Secchi.

Lascia un commento