Il Bella Farnia risveglia nel finale l’Atletico

Doveva essere una gara tirata fino al novantesimo e così è stata. Alla fine il 2-2 che è maturato dopo il triplice fischio è il risultato più giusto per quello che si visto sul campo. Sicuramente per l’Atletico sarà difficile digerire un gol arrivato all’ultimo respiro per di più in modo molto fortunoso, mentre il 

Leggi tutto

Doveva essere una gara tirata fino al novantesimo e così è stata. Alla fine il 2-2 che è maturato dopo il triplice fischio è il risultato più giusto per quello che si visto sul campo. Sicuramente per l’Atletico sarà difficile digerire un gol arrivato all’ultimo respiro per di più in modo molto fortunoso, mentre il Bellafarnia dopo aver sciupato palle gol clamorose nella prima frazione agguanta un pari insperato, quando oramai tutti pensavano già alla via degli spogliatoi.

SUBITO BELLA FARNIA – La cronaca della gara registra la prima azione degna di nota al 5’ con  Santini che dalla sinistra cerca in mezzo Di Raimo solo in area; l’intervento in spaccata di Di Bianco scampa il pericolo. Tre minuti dopo i padroni di casa rispondono con un incursione sulla destra di Campagnoli con la sua conclusione che termina alta sopra la traversa. Il Bellafarnia prova a far valere i suoi centimetri sui calci da fermo come Toselli al 10’ che svetta bene in piena area spendendo però la palla sopra la traversa.

LAMPO CAMPAGNOLI – La partita prende quota e le azioni si spostano di area in area con una rapidità incredibile. Al 13’ Mezzoprete cicca il pallone permettendo a Tabanelli di presentarsi solo davanti ad Orbisaglia; il tiro però del numero sette ospite viene salvato sulla linea da Rosati. Al 18’ il Bellafarnia ci prova ancora con una conclusione alta di poco scagliata dal terzino Attivani. Nel momento in cui la gara sembra prendera la via di Sabaudia ecco che al 20’ Campagnoli si inventa un gol capolavoro che sblocca la partita: il numero dieci cisternese scatta sulla sinistra eludendo l’intervento di Attivani e Valentino e da posizione defilata insaccca alle spalle di Zanutto con un tocco delizioso facendo esplodere i numerosi tifosi accorsi per la sfida di Coppa Lazio. Il Bellafarnia frastornato ci impiega alcuni minuti per riprendere il pallino del gioco con l’Atletico pronto a sfruttare in contropiede tutta la sua velocità. Mister Iannnarilli capisce che qualcosa non va e al 35’ effettua un doppio cambio togliendo Valentino e Toselli per Sciuto e Passini. Il mister ospite azzecca i cambi e già al 40’ va vicinissimo al pari con un incursione del solito Tabanelli: la punta ospite entra in area e serve in mezzo una palla d’oro per Passini che arriva con una frazione di ritardo. Dai calci piazzati il Bellafarnia cerca di rendersi pericoloso e in una di queste mischie, in pieno recupero, Tabanelli con un tiro cross insidioso disegna una traiettoria che taglia fuori sia Orbisaglia che Di Bianco con la sfera che termina in rete.

LA RIPRESA – Nella ripresa ci si aspetta il ruggito del Bellafarnia ed invece pronti e via l’Atletico passa di nuovo: non sono passati nemmeno sessanta secondi che Campagnoli si porta via mezza difesa e scaglia un diagonale che Ugo Giacobone spinge dentro per il nuovo vantaggio. Al 5’ Santoni dalla lunetta d’area disegna una parabola dove Orbisaglia vola a sventare la minaccia. Dal corner che ne scaturisce Di Raimo anticipa tutti e mette in rete ma l’arbitro annulla per tocco di mano della punta ospite. Ancora Santini, un paio di minuti dopo, ci riprova da calcio piazzato con la sfera che passa sotto la barriera ma non soprende l’estremo difensore di casa che la tiene lì. Al 18’ I locali hanno la possibilità di triplicare con Ugo Giacobone che prima tiene botta a Caccavale e poi serve in area un pallone per il liberissimo Campagnoli; Zanutto legge bene la situazione e anticipa la punta cisternese di un soffio. Al 23’ i tifosi gridano al gol quando Ugo Giacobone in equilibrio precario inventa un pallonetto delizioso che supera Zanutto ma non Caccavale che sulla linea tiene ancora viva la partita per i suoi. Al 26’ si accendono gli animi e a farne le spese sono Saud per gli ospiti e Ugo Giacobone per i locali che guadagnano gli spogliatoi anzitempo. Al 32’ ci prova su punizione Caccavale ma il suo sinistro termina di poco alto. Il Bellafarnia spinge e l’Atletico sbanda pericolosamente al 35’ quando Di Bianco scivola lasciando Passini tutto solo davanti a Orbisaglia il tiro della punta ospite viene smorzato dal portiere di casa con la sfera che sulla linea viene spazzata da Saba. Il direttore di gara concede sei minuti di recupero e al quinto giro di lancetta un errore difensivo costa caro ai padroni di casa: Di Raimo conquista palla sulla trequarti avversaria cerca di servire Passini; Orbisaglia in uscita cicca il pallone con Rosati che alla disperata tenta il tutto per tutto con Passini che elude il suo intervento e in equilibrio precario mette in rete il gol del pari a porta sguarnita scatenando la festa osipite.

DOPO GARA – AL termine di un match così sulle diverse sponde aleggiaano umori diametralmente opposti. Deluso, rammaricato e imbronciato a fine partita mister Giuseppa Orbisaglia ripensa subito a quell’ultimo minuto di gara che, probabilmente, è costata ai suoi la qualificazione alle semifinali: «Un vero peccato – ha spiegato il mister del Cisterna – abbiamo pagato l’inesperienza che purtroppo ha punito il nostro portiere. Sono molto dispiaciuto perchè credo che ai punti avremmo meritato qualcosa in più, soprattutto nella ripresa. Li abbiamo messi in difficoltà con la velocità dei nostri avanti, in un campo lungo e ampio che si addice parecchio alle nostre doti». Gicabone e Campagnoli sono stati decisivi. Con le loro folate avevano portato i biancoazzurri per due volte in vantaggio. Ma al ritorno, per due sanzioni arbitrali evitabilissime non saranno della partita: «Dobbiamo crescere da questo punto di vista. E’ un nostro grande limite e tutto questo ci manderà a giocarci la gara di ritorno senza gli attaccanti titolari e, soprattutto, senza Bruno Orbisaglia a centrocampo.

IANNARILLI – «Bene così – soddisfatto per il risultato mister Iannarilli del Bella Farnia – Siamo stati messi in difficoltà soprattutto sulla linea difensiva. Giocando in linea la loro velocità ci ha fatto male, costringendomi da subito a cambiare qualcosa nell’assetto iniziale. I cambi mi hanno dato ragione, regalandoci un 2-2 che ci manda al ritorno con rinnovata fiducia per il passaggio del turno. Per quell’occasione ci saranno anche dei pezzi importanti che oggi non sono potuti essere della partita come Ceretta, Cerrocchi e Conti, oggi utilizzato solo per metà del secondo tempo».

IL TABELLINO

ATLETICO CISTERNA – BELLAFARNIA 2-2
Atletico Cisterna:
Orbisaglia M., Giacobone S., Mezzoprete, Rosati, D’annibale (38’st Capogna), Di Bianco (36’st Guerra), Antonini (16’st Martorelli), Orbisaglia B., Giacobone U., Campagnoli , Saba. A disp.: Battistella, Salvini, Lamesi, D’Amore. All.: Giuseppe Orbisaglia
Bella Farnia: Zanutto, Attivani, Caccavale, Saoud, Valentino (35’pt Sciuto), Bovolenta, Tabanelli, Santini (30’st Conti), Di Raimo, Toselli U. (35’pt Passini). A disp.: Cifra, Mancini, Toselli C., Rossi. All.: Marco Iannarilli
Marcatori: 20’pt Campagnoli, 46’pt Tabanelli, 1’st Giacobone U., 51’st Passini
Note – Ammoniti Antonini, Orbisaglia B., Campagnoli, Saud; espulsi al 26’st Ugo Giacobone e Saud per reciproche scorrettezze

Lascia un commento