Bassiano, la protesta che ha lasciato di stucco il patron Campagna

Non si è potuto godere la preziosa vittoria conquistata dai suoi ragazzi in casa del SS,Pietro e Paolo, perchè, di fatto, è stato contestato. Roberto Campagna, presidente del Bassiano, è apparso evidentemente amareggiato per la protesta della squadra ad inizio gara che si sono girati di spalle alla tribuna al momento del fischio di inizio. 

Leggi tutto

Non si è potuto godere la preziosa vittoria conquistata dai suoi ragazzi in casa del SS,Pietro e Paolo, perchè, di fatto, è stato contestato. Roberto Campagna, presidente del Bassiano, è apparso evidentemente amareggiato per la protesta della squadra ad inizio gara che si sono girati di spalle alla tribuna al momento del fischio di inizio.

LO STUPORE DI CAMPAGNA – “Nessuno di noi se lo sarebbe mai aspettato – spiega il numero uno amaranto – La squadra ci ha completamento sorpreso con un gesto del genere. Il nocciolo della questione riguarda il ritardo nel pagamento del rimborso spese di una mensilità, che poi non interessa neanche tutta la squadra. Nessuno è mai andato via da Bassiano senza che abbia percepito fino in fondo quanto pattuito, quindi – conclude Campagna – posso assicurare che la faccenda sarà tranquillamente risolta martedì quando ci sarà il confronto diretto con ogni singolo giocatore”.

Lascia un commento