Sfide incrociate sull’asse Latina-Pontinia

Il Girone D del campionato di Promozione affronta il suo ultimo turno del round di andata: le formazioni pontine sono chiamate a confermare quanto di buono (se ce n’è stato) fatto in questa prima parte di stagione o, in caso contrario, ad invertire il trend. Gare di grande interesse, che meritano attenzione . La nostra disamina sceglie, in 

Leggi tutto

Il Girone D del campionato di Promozione affronta il suo ultimo turno del round di andata: le formazioni pontine sono chiamate a confermare quanto di buono (se ce n’è stato) fatto in questa prima parte di stagione o, in caso contrario, ad invertire il trend. Gare di grande interesse, che meritano attenzione . La nostra disamina sceglie, in maniera particolare, due ‘derby’ che vedranno protagonista, da una parte, San Pietro e Paolo e Bassiano (per l’alta classifica); dall’altra, Pontinia e Vis Sezze Setina  (per raggiungere una giusta dose di serenità al classico ‘cambio’ di incroci).

DERBY AL COMUNALE – Non poteva essere più emozionante l’ultima gara del girone di andata: di fronte una lietissima rivelazione come il SSPP e un club ormai davvero tra le ‘grandi’ delle categoria come il Bassiano. Abbiamo raggiunto il coach dei biancorossi, Iannotti e il massimo dirigente della compagine bassianese, Roberto Campagna.  « Gara molto particolare: il Bassiano è un club amico, con cui andiamo in sintonia – spiega Iannotti –  Torniamo a giocare in casa dopo la sosta natalizia, vogliosi di regalare altre emozioni al nostro caloroso pubblico. Il percorso sin qui è stato prodigo di belle e proficue prestazioni per noi e abbiamo intenzione di toglierci ulteriori soddisfazioni. La salvezza tranquilla resta il nostro principale obiettivo stagionale; se poi qualcos’altro arriverà, lo prenderemo con grande emozione & felicità. Loro hanno grandi individualità, noi non ci faremo trovare impreparati… ».

CAMPAGNA – Queste, invece, le parole del presidente amaranto Campagna: «E’ una gara cruciale per noi, per tanti aspetti & considerazioni. Andiamo A via Londra convinti dei nostri mezzi, soprattutto dopo aver superato il Colleferro, autentico blasone del girone, nell’ultimo turno casalingo. Il successo ci ha inorgoglito, lasciandoci la presa di coscienza di poter giocare ad armi pari con chiunque. E’ un torneo durissimo per tutti, soprattutto per l’alto numero di gare (siamo in un raggruppamento a 19) e per la presenza di autentiche corazzate, come il Valmontone, il Segni e lo stesso Colleferro. Noi però andiamo avanti spediti, sereni & pieni di entusiasmo: cercheremo di dar fastidio il più a lungo, togliendoci magari delle grandi soddisfazioni. La nostra è una società che cresce di anno in anno, pur se con tante vicissitudini. Abbiamo fiducia nel nostro futuro, non dimenticando mai i nostri principi di lealtà, semplicità, sportività e amicizia ».

PONTINIA – VIS SEZZE SETINA – Una delle grandi classiche della categoria: da una parte il Pontinia(da sempre squadra arcigna e coriacea); dall’altra la Vis Sezze Setina. Ci racconta la propria vigilia il vice presidente amaranto, Rberto Tiberi: «Gara dura, difficile e da prendere con le molle: si tratta pur sempre di un ‘derby’. La posizione appaita in classifica dà poi un’ulteriore motivazione ad entrambe le formazioni che scenderanno in campo: in palio ci sono i punti della classica serenità. La possibilità di portare a casa l’intera posta consentirà di respirare un bel po’ di ossigeno. Dal canto nostro, questo 2011 sta comunque dando risposte incoraggianti: abbiamo espugnato Olevano nel recupero dell’Epifania & giocato praticamente alla pari a Valmontone una settimana fa, prendendo il
goal nei momenti di recupero. Puntiamo ad invertire il percorso interno, finora avaro di grandi soddisfazioni ».

Lascia un commento