Al Colavolpe vince il vento, tonfo della Vigor

Terracina e Formia 1905 non si fanno troppo male. Condizionata soprattutto dal fortissimo vento, che ha impedito alle due formazioni di esprimersi al meglio deviando ogni traiettoria del pallone, la gara è scivolata via senza particolari acuti. Il punto va sicuramente stretto alla formazione di casa, che forse poteva osare qualcosa in più, ma nel 

Leggi tutto

Terracina e Formia 1905 non si fanno troppo male. Condizionata soprattutto dal fortissimo vento, che ha impedito alle due formazioni di esprimersi al meglio deviando ogni traiettoria del pallone, la gara è scivolata via senza particolari acuti. Il punto va sicuramente stretto alla formazione di casa, che forse poteva osare qualcosa in più, ma nel complesso non accontenta nessuna delle due squadre, che dovranno racimolare altrove i punti necessari per raggiungere la matematica salvezza.

LA CRONACA – Mister Tersigni, privo di Lombardi e Adjey, schiera dal primo minuto i due ex di turno Medoro e Di Franco, che appena due settimane fa erano due punti fermi della formazione di Pernarella. Il tecnico biancoazzurro conferma, invece, la formazione delle ultime uscite, con Reppucci in attacco e i nuovi acquisti Grillo in difesa e Marzano a centrocampo. Nel primo quarto d’ora ben poco da segnalare, così come poche sono le occasioni da gol complessive. Al 13’ si fa vedere in avanti il Terracina con una bella palla di Marzano diretta a Rosi, che però viene anticipato da Scipione: il difensore formiano allontana il pallone e l’azione si spegne. Un minuto più tardi ci provano ancora i Tigrotti: calcio di punizione battuto da Rosi, ma Centola si fa trovare pronto e respinge. Sulla ribattuta la palla finisce a Balestrieri che calcia sul fondo. Sul finire della prima frazione di gioco ci riprova il Terracina con Reppucci, ma il tiro è troppo angolato e il pallone si spegne a lato.Nella ripresa la gara, se possibile, è ancora meno divertente. Le due formazioni giocano soprattutto a centrocampo e raramente si spingono verso le aree avversarie. Nel secondo tempo, però, è il Formia a provarci con più decisione. La prima occasione arriva all’8’ con l’ex Medoro, che tenta il diagonale dalla destra, ma il pallone termina di un soffio a lato. Al 13’ lo stesso Medoro si fa vedere in avanti con un bel tiro che però termina sul fondo. La risposta del Terracina arriva un minuto più tardi: la sfera arriva a Reppucci, che però viene fermato da Di Franco. Ma la giornata non è adatta a giocare a calcio, tanto che qualche dirigente del Terracina chiede anche la sospensione della gara. Niente da fare. Si continua per tutti i 90 minuti e si finisce senza vincitori.

CHIUSURA PESSIMA PER LA VIGOR – LA Vigor Cisterna chiude nel peggiore dei modi un 2010 che si era aperto con la conquista della Coppa Italia. Al «Domenico Bartolani» la Vis Artena fa bottino pieno con il minimo sforzo. La sfortuna, condita da alcune sviste arbitrali, hanno fatto il resto. Il punteggio di 3 -1 non rispecchia l’andamento della gara in cui, nell’arco dei novanta minuti, ha visto la Vigor fare la gara e la Vis ripartire in contropiede. Pronti, via e la Vis Artena passa grazie ad una autorete di Tortora che, nel tentativo di anticipare la punta ospite devìa la sfera nella propria rete. Garat su calcio piazzato va subito vicino subito al pari, ma Carnevali sulla linea salva tutto. Ancora Garat protagonista al 10’ con un assist per Frattarelli, ma il numero 7 biancoazzurro spara di poco alto da buona posizione. La Vigor spinge ma è la Vis a raddoppiare con il gol di Zanchi, bravo a pescare il jolly dai trenta metri grazie anche alla complicità dell’estremo difensore di casa Leone. Al 30’ episodio dubbio in area ospite con Tornatore, toccato da dietro, che va giù in area ma per il fischietto Cocco è tutto regolare. Ancora protagonista, in pieno recupero, l’arbitro di Frosinone, che decide di non far battere una punizione sulla linea d’area mandando tutti negli spogliatoi, scatenando l’ira dei giocatori in campo e del pubblico di casa. La partita si innervosisce e il primo a farne le spese è Arena, espulso ad inizio ripresa.

DENTRO VENERELLI – Mister Promutico, quest’oggi squalificato, nel secondo tempo butta dentro Venerelli per dare più peso alla manovra offensiva e, dopo appena 2’ di gioco, la punta di Terracina sfiora la rete su colpo di testa. E’ questa la porzione di gara in cui la Vigor va ripetutamente vicina alla rete. Ma, prima il palo sinistro nega al 12’ la gioia della rete a Garat, poi un minuto dopo Tornatore solo davanti a Piccionetti mette il suo diagonale sul legno. Venerelli a rimorchio tira a botta sicura ma Carnevale per la seconda volta e grazie all’aiuto del palo, salva sulla linea. Al 18’ Venerelli da due passi deposita in rete, ma l’assistente di gara alza la bandierina per un presunto fuorigioco. La gara si scalda e Iomazzo lascia i suoi in nove per proteste. Una manciata di minuti dopo la volee di sinistro di Fiorillo va di poco fuori. Al 33’ la Vigor capitola sul contropiede imbastito da Morici e chiuso da Morelli. Venerelli, al 40’, accorcia per la Vigor su lancio di Chiaraviglio, con la punta di casa che spizza di testa e mette fuori causa il portiere ospite. Sale il nervosismo e Cherubini al 43’ commette un brutto fallo su Marseglia a palla lontana, l’assistente dell’arbitro richiama la giacchetta di Frosinone che prontamente manda sotto la doccia il giocatore ospite. Troppo tardi, però, per sperare nella rimonta.

Alessandra Stefanelli e Gabriele Mancini

TERRACINA – FORMIA 1905 0-0
Terracina: Fusco, Tricinelli, Serapiglia, Grillo, Balestrieri, D’Amico, Marzano, Sansò, Reppucci, Rosi (44’st Trillò), Grandullo (29’st Borelli). A disp.: Cuomo, La Cava, Cicco, Angona, Montella. All.: Pernarella.
Formia 1905: Centola, Scipione, De Vita, Volpe, Di Franco, De Santo, Valerio (37’st Di Paola), De Santis, Riccitiello, Medoro (37’st Mariniello), Valente. A disp.: Maraffino, Finizio, Foti, Del Giudice, Russo. All.: Tersigni.
Arbitro: Luciani di Roma 1; collaboratori: Colangeli e Galasso di Aprilia
Note: espulsi: mister Pernarella al 22’st per proteste.ammoniti Reppucci, Sansò (T), De Santis (F).

VIGOR CISTERNA – VIS ARTENA 1 -3
Vigor Cisterna: Leone, Marseglia, Iomazzo, Frasca, Tortora, Arena, Frattarelli (1’ st Venerelli), Chiaraviglio, Tornatore, Garat, Fiorillo. A disp.: Marino, Chiarucci, Arduini, Magni, Onorato, Sagramola. All.: Promutico
Vis Artena: Piccionetti, Pizzuti, Gherubini, Ciacio, Padovani (30’ pt Masella), Capuano (32’ st Moroni), Morici, Carnevali, Morelli, Mariani, Zanchi (18’ st Romagnoli). A disp.: Trinchera, Cervara, Maselli, Pomponi. All.: D’ Este
Arbitro: Cocco di Frosinone; assistenti Santoro e Barnanei di Roma1
Marcatori:1’pt aut. Tortora, 15’pt Zanchi, 33’st Morelli, 40’st Venerelli
Note – Ammoniti Frasca; Chiaraviglio; Pizzuti; Mariani; Romagnoli; espulsi 1’ st Arena; 21’ st Iomazzo per proteste; 43’ st Gherubini per comportamento antisportivo.

Lascia un commento